Movember: perché a novembre tutti hanno i baffi

Arriva novembre e come ci insegna Giusy Ferreri “la città di accende in un istante”. È anche il mese in cui improvvisamente uomini di tutte le età un po’ in tutto il mondo si fanno crescere i baffi. Come mai?

In realtà una spiegazione c’è e arriva da lontano, per la precisione dall’Australia. Nel 1999 un gruppo di ragazzi di Adelaide ha pensato bene di farsi crescere i baffi (mustache) per un mese, nell’intento di raccogliere fondi. Mustache + November = Movember!

È però solo nel 2003 che nasce ufficialmente la Movember Foundation con l’intento di raccogliere fondi per la ricerca sul cancro alla prostata.

In che cosa consiste il Movember?

Siamo già qualche giorno di ritardo, infatti la sfida inizia il 1/11. L’idea è che noi maschietti ci armiamo di rasoio e diamo una bella pulita al nostro viso. Per un mese ci curiamo di far crescere un bel paio di baffetti da sparviero. È insomma il mese ideale per essere hipster, ma anche un po’ mainstream (per gli altri trend della stagione, vi rimandiamo a questo articolo). È l’occasione per avere un bel baffone e non essere etichettato come mafioso da fiction di RaiUno.

Instagram ci sta già regalando innumerevoli BRAVISSIMI baffuti. E siamo solo all’inizio del mese…

Che cosa succede se voi, come me, non volete rinunciare alla vostra barba? O ancora, se avete paura di assomigliare a Super Mario? O, semplicemente, come Jack McFarland di Will&Grace tenete molto alla vostra reputazione da twink?

Non è la fine del mondo! Potete sempre partecipare in altri modi creativi. Avrete ancora in giro i baffi posticci di Halloween o magari quei simpatici baffi di carta che vanno alla grande da Tiger o ancora semplicemente una matita nera (mi raccomando matita, non il pennarello indelebile!).

E se invece siete donne? La natura non vi aiuta molto, checché ne dica Tiziano Ferro. Anche in questo caso Instagram fornisce spunti creativi.

 

Appurato che i baffi non sono obbligatori, come si fa a raccogliere fondi per la ricerca? Basta donare direttamente alla Fondazione tramite l’apposita pagina. E se ve la sentite potete anche aprire una pagina con i vostri colleghi o amici e creare un obiettivo specifico da raggiungere.

Dona per la ricerca

Come vengono utilizzati questi fondi? Movember Foundation finanzia attraverso specifiche borse di studio una serie di progetti a livello globale (Global Action Plan) in modo da mettere in comunicazione ricercatori specializzati sul cancro della prostata e dei testicoli provenienti da 90 istituti. I ricercatori condividono i dati su ciò che ha funzionato, ciò che non ha funzionato ed evitano di duplicare sforzi di ricerca. Per maggiori dettagli sui progetti e i risultati ottenuti vi consiglio di visitare il loro sito (e nella versione inglese ci sono ancora più informazioni). Non serve fare delle donazioni milionarie, anche una piccola cifra può fare la differenza.

E se non vi ho convinto io, magari ci riuscirà James Franco!

Potete seguire Movember su instagram o youtube. O ancora ascoltare la playlist dedicata di Spotify.


Iscriviti alla Newsletter mensile
Commenti via Facebook

claussibraun

Milanese espatriato, vivo a Bruxelles. Parlo almeno 3 lingue al giorno, ma non sempre le stesse. Delle volte sogno anche coi sottotitoli.
Eurovision Song Contest connoiseur, le 5 presenze in loco fanno da garanzia. Viene da se che amo la musica pop, magari anche un po’ baraccona ed appariscente. Una canzone uptempo con un key change, un ventilatore e dei lustrini e sono contento. Se la canzone è svedese, sarò vostro per la vita.

Latest posts by claussibraun (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: