Neanche la politica può vivere senza Ruzzle

Quelli che vi racconto oggi sono due tentativi che il centro-sinistra ha fatto per risultare simpa a tutti noi, cioè quelli che Studio Aperto chiama “il popolo di internèt”.

Il primo è un tentativo, a mio modesto parere, tutto sommato riuscito. Il Partito Democratico ha infatti pubblicato sul suo canale tv YouDem un finto telegiornale (del futuro, datato 5 giugno 2013) che celebra i primi cento giorni del quinto governo Berlusconi, ironizzando su quello che potrebbe succedere se vincesse il PDL. Nonostante fossi partito prevenuto come quando leggo un articolo di Gramellini, devo dire che il risultato non è affatto male.

Il secondo invece ha visto protagonisti sia SEL che il PD. Entrambi hanno deciso di puntare sul fenomeno del momento, ossia il gioco che spopola su tutti i telefonini cellulari ad eccezione del 3310: Ruzzle. In questo caso l’effetto non è granché, ma soprattutto la domanda è una: avranno chiesto il permesso di poter utilizzare il gioco per fare pubblicità? Perché la figura di merda è sempre dietro l’angolo, così come la sconfitta inaspettata alle urne.

Bersani Ruzzle

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: