5 top momenti di One Love Manchester

Ieri, domenica 4 giugno, a Manchester si è tenuto il concerto benefico organizzato da Ariana Grande, One Love Manchester. Dopo neanche due settimane dall’attacco terroristico, proprio al termine del concerto a Manchester della cantante. E dopo neanche 24h dagli attacchi terroristici di Londra, al London Bridge e al Borough Market. Insomma un periodo per niente top.

Fatto sta che Ariana Grande dimostrando tanto coraggio e come direbbe Simona Ventura, tanta cazzimma, ha organizzato un super concerto benefico insieme a tante star del pop mondiale: nomi tipo, Katy Perry, Miley Cyrus, Pharrell, Robbie Williams, Justin Bieber e così via.

Il concerto è stato visibile praticamente ovunque in diretta ed è stato un concertone incredibile, un vero messaggio di coraggio e speranza, una forza incredibile per prendere a calci in culo la follia degli attacchi di questo periodo e chi ci specula sopra continuando a spargere odio. Un inno alla musica, all’amore e a quello che ci fa sentire uniti. Con la libertà di cantare ad alta voce e ballare like no one is watching.

Quali sono stati i momenti top di questa sera che hanno scritto con l’Uniposca sul quaderno della storia della musica?

Justin Bieber che suona la chitarra

Intanto già solo Justin Bieber che suona la chitarra roba da cancellare immediatamente dalle nostre menti gente tipo Jim Morrison o Bruce Springsteen. Sul palco è salito un Justin Bieber in una veste molto semplice, senza il suo fare solito da galletto, e pure con i brufoli da chi ha mangiato troppa Nutella. Ha fatto una (pazzesca) versione di Cold Water acustica e si è lasciato andare ad un discorso emozionato che Dalai Lama you betta watch out.

Ariana Grande e Miley Cyrus cantano Alta Marea

Cosa ci propongono la madrina della serata insieme a Miley Cyrus? Una versione in inglese di Alta Marea di Antonello Venditti. Incredibile. Talmente incredibile e iconic che Antonello Venditti per la prima volta nella sua vita entra in trending topic. Comunque il duetto che all the gays want.

Ariana Grande firma la pace nel mondo

Come detto, Ariana Grande a pochissimi giorni dalla tragedia non solo organizza un concerto del genere, ma sale sul palco a testa alta e performa in modo incredibile. Cantando a pieni polmoni uno, anzi due, inni di speranza e libertà. We’re gonna be alright. Un grande messaggio che ha tanto, tanto da insegnare.

I Coldplay con Fix You

Tra i tanti ospiti del concerto c’erano anche i Coldplay. Prima che i Coldplay perdessero il senno, hanno firmato canzoni capolavoro. E quando dico capolavoro intendo Fix You. Una canzone che già di per sé ti distrugge l’anima, poi in una situazione del genere ci ha davvero lasciato senza fiato e senza più lacrime da versare.

One Last Time e il finale

Le emozioni di One Love Manchester non potevano che essere concluse con una corale di One Last Time, un’Ariana con la voce spezzata dall’emozione intona la sua hit One Last Time e tutti gli ospiti cantano insieme a lei stanno in piedi sullo sfondo. Per poi concludere con una stupenda, favolosa, unique, talented, brilliant, never the same versione di Somewhere Over The Rainbow che ci fa correre a versare le nostre ultime lacrime abbracciati al cuscino.

Commenti via Facebook

clippermark

Ho 26 anni e sono nato in Abruzzo anche se negli ultimi anni ho iniziato a cambiare città come le mutande. Vado spesso in Germania per cercare di capire come mai mettano l’ananas sulla pizza ma voglio viverci da quando ho scoperto che mi piace. Da ormai 4 anni scrivo ricette sul mio blog "Una cucina per Chiama" ma tutto è iniziato quando da piccolo ho visto in TV Antonella Clerici: io però ho imparato a cucinare.
Dicono di me: "stai sempre in giro", dico di loro: "fatevi i cazzi vostri".
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: