Oscar 2016: come partecipare alle conversazioni senza capire nulla di cinema

howtoIl vostro ragazzo “How to” (e se ancora non avete colto la citazione mi fate schifo) oggi vi spiegherà come essere pazzescamente sul pezzo anche sul tema caldo e scottante come il cazzo il pane del fornaio sotto casa, ovvero gli OscarS 2016!

Vedete, io sono un patito di serie tv, roba che a settimana ne vedo circa venti diverse, ma di cinema non ne capisco una sega. E non ne voglio capire. Il mio genere preferito sono le commedie romantiche, possibilmente quelle cheap canadesi che mandano in onda nei pomeriggi di Natale tra una replica di fiction italiane e un cartone Disney. Sì, insomma, quelle che mettono per darti il tempo di andare a fare la cacca, quelle che dopo 5 minuti hai già capito tutta la trama del film e puoi anche svenire, ma non ti sarai perso molto. Sarà perché ho questa fobia delle cose che finiscono e quindi preferisco serialità lunghe come quelle delle series, sarà perché sono narcolettico e al cinema puntualmente finisco con un occhio chiuso e l’altro pure, sarà colpa del governo ladro. Ma non stiamo qui a parlare di me (anche se dovremmo, secondo il mio MODESTO parere), ma veniamo alla mia guida in 5 semplici passi su come affrontare qualunque discussione a tema Oscar che oggi e nei giorni seguenti vi potrebbe capitare.lovemovies

“Hai visto la diretta?”

Come anticipavo, io verso le 23 inizio ad avere gli occhi che mi si chiudono, figuratevi se mi tiro quindici ore di diretta di domenica sera, il giorno della morte dell’anima per eccellenza. Eppure se aprite i social network, troverete una percentuale altissima di vostri contatti che pare abbiamo passato la notte a seguire l’assegnazione delle statuette dorate di poliestere. Vorrete forse essere di meno? VE LO DICO IO, NO. Non
volete essere di meno di quegli spocchiosi cinefili. Quindi se vi chiedono “Hai visto la diretta?” risponderete “Certo, pazzesca. Ho perso un pezzetto di red carpet, ma la cerimonia tutta, fantastica”. Poi prima che vi arrivino domande sul contenuto commentate “Caspita però che sonno, sono rincoglionitissimo… certo che questi ammmericani, fare le cose di domenica sera!” e poi ridete di gusto. Avrete sviato sul tema comune di chi ha fatto nottata, ovvero che ORA HANNO SONNO GLI STRONZI. E si sa, giocare sull’empatia vince sempre. diretta2

“Finalmente Leo ha vinto l’Oscar!”

Ebbene sì, anche io che conosco a memoria tutti i film della fortunata serie “Bring it on – Ragazze nel pallone”, sono contento che il nostro naufrago preferito (#Isola) abbia vinto la statuetta. Un po’ perché a DiCaprio gli vogliamo bene tutti, tant’è che credo sia la persona più perculata sul web, un po’ perché a corollario di quanto prima, non so se sarei stato pronto ad altre tre settimane di gente che fa commenti sul fatto che ancora una volta non ce l’aveva fatta. Anche se sono sicuro che sarò PIENO anche delle tre settimane di meme e gif su lui che vince il premio. Ad ogni modo, ecco quale è lo statement qualunquista da usare è “Finalmente! Se lo merita davvero… certo, non per questo film, ma dai l’importante è che ce l’ha fatta!”. Se qualcuno poi vuole approfondire e volete fare i very esperti “Ma poi hai visto la faccia della Kate Winslet? Era super in ansia, come amerei vederli insieme nella vita vera…” con occhi sognanti. Momento fricchettone, Leo che ha parlato di difesa dell’ambiente. leo

“L’esibizione di Gaga era da brividi”

Quest’anno Mother Monster è stata ovunque, pur senza aver un album. Tra premiazioni, esibizioni a sorpresa, esibizioni programmate, sagre della porchetta e festival dello zenzero, la nostra amica Stefani  ha praticamente invaso la scena mediatica del pianeta Terra. Ieri sera poteva mancare agli Oscar? No. Ha fatto un’esibizione da macchiolina di precum negli slip? Certo. Se avesse fatto cagare a spruzzo ci sarebbe piaciuta uguale o l’avremmo criticata in maniera obiettiva? Ahahahaha. Vabbè, detto questo, ieri la nostra topolina ci ha cantato la canzone sulle vittime degli stupri con tanto di carrozzone di vittime di stupro a seguito… ci mancava Maria per far aprire la busta a una famiglia calabrese che aveva litigato con la zia malata di emorroidi, che non vedevano da sette anni. Ad ogni modo se ve lo chiedono potete anche rispondere “PAZZESCA AMA, SARAN BRAVI SDIBELEIBA CI SARA’ UN TOUR?”.

gaga

 

“Sam Smith? Che lacrime il suo speech!”

Ora lo dico, odiatemi, bloccatemi, ma a me sta un po’ sul culo. Bravo, bravissimo eh, ma a me ispira proprio lanci di ortaggi (in marmo) in mezzo alla faccia. Ma ieri sera è stato carino e coccoloso e ha dedicato il premio vinto a tutti i gheis nel mondo, che tra l’altro era l’80% della platea di ieri. 85% se c’era anche Travolta, ma non ho notato. Nel caso si parli del suo discorso, potete rispondere “Che lacrime, ho pianto. E poi noi in Italia ancora senza adozioni… assurdo. #SvegliatiItalia”. Nel caso ve la sentiate un po’ Selvaggia Lucarelli potete anche gettare ombre sul suo nuovo look, dato che è dimagrito di 70kg e adesso sembra un tossico del Politecnico di Milano. rolleye

“E degli altri premi? Che ne pensi?”

Parlato di Leo, della diretta, di froci e frociarole, ci potrebbe essere qualcuno che effettivamente ha seguito la cerimonia e che effettivamente allora ne capisce di cinema e lì, ragazzi miei, dovete mettere in scena tutte le vostre carte di dissimulazione e commentare “Guarda, sono contento per Ennio (come se foste estimatori del Maestro da anni immemori o almeno before it was cool, ndr), ma secondo me non lo meritava per questa pellicola, un po’ come Leo. Povero Tarantino invece, non mi è piaciuto l’ultimo film, ma comunque sempre eterno secondo. Super sorpresa Spotlight! Non lo avevo visto, ma recupererò al più presto. Chiaramente in lingua originale. Contento anche per Mad Max, che femminismo d’avanguardia!”. blabalbalbal

Ecco fatto amiche e amichi, ora siete pronti per fare la vostra chiacchiera da salotto durante la pausa caffè o in mensa, pregni di qualunquismo e commenti generici che vi guideranno con facilità nella giungla di questo mondo d’oggi, dove se non hai un’opinione su qualunque cosa e non sei esperto di cinema, astronomia, fisica, letteratura, politica e storia dell’arte non conti un cazzo di niente. Volete ringraziarmi? Vi lascio l’IBAN  Fatemi sapere come è andata e se le mie perle ai porci (senza offesa!) hanno riscosso successo.

Sempre vostro, Solodallamente.

britney

Commenti via Facebook

solodallamente

Nella prossima vita voglio rinascere in grado di scrivere biografie accattivanti, per il momento mi limito a confermarvi che sono troppo intelligente per essere anche bello e che nella vita quello che conta davvero è la pizza. Il mio animale guida è Taylor Swift, con la quale condivido la dote di essere odiato da tutti (a ragione).

Latest posts by solodallamente (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: