Pausa Case – Il Podcast 2×11

Siete ancora pronti a sorbirvi un’altra entusiasmante, frzzante, schioppettante puntata del podcast? Cioè, ci state dicendo che non siete ancora pieni? TOP.

Oggi vogliamo parlare delle avventure che sbriciolano le palle toccano il cuore di ogni giovane lavoratore nella ricerca della prima casa. Che voi siate ricchi tanto da potervi permettere un attico in viale dei Giardini (e avere un domestico come Chang), o che aspiriate a un monolocale in vicolo delle Ultime Merde Pestate, il succo non cambia molto. Vi troverete sempre a che fare con degli abili istrioni, capaci di confondere le idee come Giucas Casella: trattasi della mandria di agenti immobiliari. Imberbi e ruspanti ragazzini che vengono gettati nell’arena del comprocasabellamaeconomica e capaci di negare la realtà ai limiti dell’accettabile.

La scena che prima o poi vi troverete a vivere sarà più o meno la seguente:

rudere

E l’agente immobiliare fetentone ve lo presenterà così:

“Ampio open space, necessita di qualche miglioria a livello di condizioni interne. Volendo con cinquemila euro ci si può già entrare. Rustico nell’aspetto, è adatto ad una giovane coppia che non ama gli spazi opprimenti ma che preferisce condividere ogni aspetto della vita domestica. La cucina c’è, è solo da sistemare un pochino. Il bagno tutto sommato può anche andare bene così. Firmate il compromesso adesso o subito?”

Ditemi che anche voi ci siete passati. Ditemi che anche voi siete rimasti interdetti davanti a queste metafore così arditamente surreali. Ditemi che anche voi avreste voluto reagire in questo modo.

In questo intricato mondo di ricerca casa, noi possiamo farvi sentire meno soli. Ecco qui dieci minuti tutti per voi (come sempre ci trovate anche su iTunes e Spreaker)

Buon Ascolto!

Commenti via Facebook

Wannabefre

Credo nell'ironia e nel sarcasmo come armi per conquistare il mondo.

Sognavo di fare il prete, ma poi ho finito per studiare economia. Se però mi chiedete cosa sia il cuneo fiscale io vi rispondo che cuneo lo potete dire a vostra sorella, razza di maleducati.

Vivo di pasta, sushi e Nutella sui biscotti di pastafrolla, pertanto credo che le persone che non mangiano siano meschine e abiette.

Sono una figa, perché oltre ad avere gli occhi verdi e una faccia che si abbina ai centrotavola fatti all'uncinetto, so anche la tabellina del cinque a memoria. Il mio sogno di vita è essere pagata per trasformare ossigeno in anidride carbonica.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: