Pechino Express 2015 – La finale

Il tempo vola quando ci si diverte, amici! Infatti sembra ieri che è cominciato Pechino Express, invece siamo già alla fine di questa mirabolante avventura attraverso l’America Latina. Oddio, ammetto che momenti di noia ce ne sono stati e ho già anche espresso questo mio sentimento. Sono convinta che quest’anno sia mancato uno po’ di brio, quello che nelle scorse edizioni ci avevano portato personaggi come l’indimenticabile Marchesa d’Aragona o la cougar Eva Grimaldi.

Ma, bando alle ciance, siete pronti per questa appassionante finale brasiliana? Chi vuoi che vincheeee? Gli #Antipodi, le #Persiane, le #Professoresse o gli #Espatriati?

Ore 21.22: si parte a bomba con la prima prova! Chi vince ottiene un vantaggio di 3 minuti sugli altri. Mica male!

Fariba ha una collana di fiori che Cicciolina levati.

Flower Power Party 2014

Gli #Espatriati arrivano primi e guadagnano i 3 minuti di anticipo.

Il viaggio delle coppie comincia, e sarà pieno di missioni (già mi sanguinano le tempie)! Chi arriverà per primo al traguardo parziale, andrà direttamente a Rio de Janeiro.

Costa spiega la prima missione: i concorrenti dovranno raggiungere in barca dei barili, pieni di alcool, un’acquavite brasiliana che ne vorrei già bere venti litri per dimenticare le sventure di questa vita arida. Di questi solo 8 hanno il logo di Pechino Express. Ogni coppia dovrà portarne a riva 2 per poter ricevere le istruzioni e proseguire la puntata.

Le Kardashian sono indietrissimo e la povera Fary ha pure dei dolori intercostali. Le prof sono più antipatiche del solito e Mastro Lindo ha una maglietta top.

Scopriamo che la caipirinha serviva anticamente per curare i mali. Ma già lo sapevamo. Le coppie giungeranno in un bar e dovranno bere tutti i cocktail finché non troveranno il logo di Pechino Express nascosto sotto ad uno dei bicchieri. Sbronzi più di me la sera di Halloween, top.

Poi dovranno recuperare dei cocchi e portarli sulla battigia. Un po’ Isola dei Famosi.

Purtroppo riescono tutti a beccare quasi subito il sottobicchiere con il logo, quindi niente sbronze e frasi strascicate. Che delusion.

Le mie amiche #Persiane continuano a cadere, come quei cucciolotti di panda che vedo sempre nelle gif di Tumblr. Un po’ la storia delle nostre vite.

Ed ecco il momento del giuoco dei dadi: corri o bevi. E cosa c’è da bere? Una batida de coco. Mi vengono in mente solo robe volgari legate a Coccoh (Mastro Lindo), non so voi.

Nel mentre quei due stronzetti degli #Espatriati sono sempre in prima posizione. Vedrete che vinceranno, perché a questo mondo non c’è giustizia. Infatti eccoli arrivare primi anche al traguardo: passano direttamente alla prossima fase, a Rio de Janeiro. Odio tutto.

Continuano tutti a farsi male.

Ora tocca ai 7 mostri di Pechino Express: dovranno trovare 7 chiavi nascoste dentro a delle scatole contenenti la qualunque. Vi dico solo che Costa ha sulle spalle un serpente mentre spiega la prova.

Pinna prova quello stesso ribrezzo che provo io davanti agli uomini con il borsello.

Quanta eterosessualità. Con questa finale stiamo asfaltando la noia delle 9 puntate precedenti.

Ore 22.14: la prova più bella del mondo è purtroppo finita e i nostri amici ricominciano con l’autostop fino ad arrivare al traguardo. Costa non rivela la classifica, i ragazzi dovranno cercare un alloggio per la notte totalmente ignari del loro destino.

E’ di nuovo mattina e Costa svela l’ordine di arrivo nella prova del giorno precedente: prime le mie amiche #Persiane, brave! Ultima coppia arrivata al traguardo è quella delle #Professoresse. Le ragazze devono abbandonare la gara e io sono molto felice.

Un’altra prova: i nostri amici dovranno trovare 20 persone e convincerle a consegnare le loro scarpe e indossare le infradito di Pechino Express. 3 giudici di eccezione, le Miss Flip Flop. Top.

Pascal è un maledetto e compie un sabotaggio a danno delle #Persiane. Ah, ma ci penserà la maledizione di Fariba, vedrai Pascal, vedrai!

Ovviamente i ragazzi dovranno affrontare un’ennesima prova: imparare a memoria la famosa canzone brasiliana Aguas de março. E subito dopo si riparte per l’ennesimo step di questa infinita finale.

Ore 22.53: Fariba e Giulia non si qualificano per l’ultima fase della finale. Come faremo senza Fary adesso, eh? Io la voglio come maestra di vita!

Insomma, la finale si prospetta una puntata di Ciao Darwin gay vs etero. Io #TeamAntipodi fino alla fine dei miei giorni.

Ore 23.04: un’altra prova! Le coppie dovranno trovare delle persone piuttosto fisicate per scrivere sui loro bicipiti (se uomini) e sederi (se donne) la scritta “Rio de Janeiro Pechino Express”. Per favore fateci vedere i boni sulla spiaggia! Ed eccoli! Mi fa male la testa per tutti questi bicipiti!

E a proposito di boni, vince la prova vantaggio Mastro Lindo (e Pinna)! Guadagnano 5 minuti di vantaggio rispetto agli etero. Si riparte con l’autostop! E poco dopo giunge il momento di imparare a memoria una filastrocca con l’aiuto di marmocchi brasiliani. Classic.

Ore 23.20: le coppie si trovano nel cuore della favela al cospetto di un’anziana signora. Loro attendono indicazioni dalla sciura, ma lei deve stare zitta per 10 minuti! Che maledetti gli autori di Pechino Express. Gli #Espatriati attendono i 10 minuti per scoprire l’ultima tappa del viaggio: lo stadio Maracanà. Gli #Antipodi invece sono ancora indietro.

Ragazzi, io l’avevo vaticinato: vinceranno questi due cretini degli #Espatrati.

Ore 23.30: colpo di scena! Un tassista minaccia di portare in questura Pascal e quell’altro e tiene in ostaggio il cameraman. Finalmente perdono tempo! Forse esiste una giustizia divina! Fariba ha fatto il suo dovere!

Mastro Lindo e Pinna sono già in metro, mentre gli altri stanno ancora cercando l’ingresso giusto. Che ansia, amici! Sto malissimo, ho la tachicardia.

Ore 23.40: la prova è terminata. Le coppie sono nello stadio, dove vengono proiettati degli RVM della loro esperienza pazzesca. Che lacrime, quante emozioni. Mastro Lindo piange come una bimba a cui tolgono la Barbie preferita, che tesorino.

Ore 23.44: vincono gli #Antipodi! Questo significa che esiste una giustizia, amici miei. Dobbiamo continuare a sperare per un mondo migliore. Crederci sempre, arrendersi mai.

Amici, mi sento un po’ emozionata: un po’ per il video finale, un po’ perché mi mancherete, abbiamo passato tanti lunedì insieme! Non dimenticatevi di me, mi raccomando!

200 (1)

Baci stellari!

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: