Pechino Express 5×02: astio in Colombia.

Buongiorno popolo del signorponza.com e ben trovati qui per rivivere insieme i momenti caldi della seconda puntata di P.E. Facendo un passo indietro, ricapitoliamo cosa è accaduto nel primo episodio per chi se lo fosse perso o semplicemente si fosse addormentato sul divano: tutte le 8 coppie in gara hanno percorso un tragitto da Bogotà sino a Puerto Alejandria. La coppia degli Innamorati, composta dalla nostra “FATALONA” Lory del Santo e dal “MOLTA TORERIA” Marco Cucolo,  è stata eliminata ma potrà rientrare in gara, superando delle prove di intelletto ed astuzia (sono fottuti).

tumblr_o1hgqexhak1tlsda4o1_500

La puntata è stata EPOCALE in quanto trasmessa in contemporanea con il Grande Fratello Vip… Valeriona o Tina? Questo è il dilemma che ci accompagnerà forse durante tutte le prossime puntate, ma i fedelissimi, come il sottoscritto, non abbandonano Pechino quasi quanto un vecchio non smolla il numerino alle poste durante il giorno del ritiro della pensione. Quindi andiamo ad iniziare.

Sarà un viaggio lungo ed estenuante, da Manizales a Meddelin, riassumibile in due parole: LITIGATE TRASH. Sì, perché in questa puntata un po’ tutti sono sbroccati, anche i cameraman ed i truccatori probabilmente. Si inizia subito mettendo zizzania tra le coppie con una sorta di nomination della coppia più odiata del gioco, gli animi si scaldano e gli #spostati vengono più volte presi in causa.

tumblr_odrosmbtad1s7ub96o1_400

Iniziano le prove, raccogliendo soldi grazie agli smartphone in affitto per raggiungere la ridente cittadina di Salamina (che da bravo ferrarese quale sono, non esiste! Poiché l’unica salamina è quella da sugo che si serve a Natale con il purè). La coppia degli #innamorati viene piazzata su un furgone accessoriato di letto, degno dei migliori film porno su strada, dove attenderanno ignare coppie da umiliare con pigiami ridicoli. E’ importante sapere che gli basteranno tre coppie “catturate” per poter ritornare in gara… Lory siamo tutti con te! Iniziano gli autostop e Raffaella (d’ora in avanti Tettarella), inizia a presentare le gemelle alle affollate strade della Colombia, con discreto successo. I #contribuenti cadono nella trappola di Lory e Marco, espressivo come un sacchetto dell’Esselunga; Diego e Cristina sono costretti a mettere il pigiama e lei diventa Shania Twain in “That don’t impress me much”, poi è il turno dei #socialisti, anche loro impigiamati ma che ricordano di più un Pikachu ed un Bulbasaur… e siamo già a quota due coppie, la ribalta della nostra Lady è vicina.

Costa ci parla ora di un tipico cibo colombiano: le Arepas, a metà tra una piadina ed un disco di vinile, questo prodotto da forno viene ingurgitato all time da ogni colombiano che si rispetti. I concorrenti devono cercare qualche massaia che li aiuti a cucinare la piadina locale, al termine le coppie corrono ad una stazione dei bus, cedono la loro deliziosa preparazione all’autista e salgono su due autobus diretti alla prossima meta. Da qui, si scatena l’inferno.

AUTOBUS 1: inizia una litigata a dir poco trash tra Tina, #naturali ed #emiliani, degna della miglior puntata di Uomini e Donne, il tutto circordati dai colombiani attoniti. Rai 2 furbina, taglia la litigata epica per metterci in mezzo un po’ di sana pubblicità, ma noi non molliamo e guardiamo a tutti i costi come andrà a finire.

AUTOBUS 2: situazione molto più pacata, Sarcina trova inspiegabilmente una chitarra e inizia ad allietare tutti con la sua musica mentre la musa Cristina dei #contribuenti si dimena con la coreografia di “Gimme more“… IT’S BUGATTY BITCH!

Le coppie raggiungono un piccolo borgo di case, qui prendere i trasporti diventa più arduo che salire su un mezzo in tangenziale a Milano; Diego e Cristina, irritati e depressi iniziano a litigare tra di loro e Kween Diego cerca di imporsi sulla Bugatty, ma gli animi si placano quasi subito. E’ praticamente sera e tutti trovano alloggio tranne gli #spostati che cercano di scroccare un tetto all’unica donna muta del paese che, senza ribattere, rompe il suo mutismo accogliendo in casa propria la coppia.

All’indomani, nessuno è fresco come una rosa e gli #estranei fanno colazione con pane e “vaffanculo”, litigandosi anche loro (che poi non capisco come fa la gente a litigarsi di prima mattina, a me viene faticoso anche respirare…mah).

Tutti in marcia alla ricerca di trasporti, Tina trova la statua di una Madonna e la prega per far si che possa trovare il passaggio e vincere, la statua non è stata ben inquadrata ma, alla luce dei fatti futuri, supponiamo fosse questa:

maria-de-filippi-regina-amici-sanra-madonna-400x220

Si innesca una corsa sfrenata su due auto: una con i #coniugi e l’altra con gli #spostati, l’atmosfera si taglia con un coltello e sembra di essere dentro l’ennesimo film di Fast and Furious. Anche qui la tratta termina con una litigata tra Tina e Simone, che innescano un catfight tra micione dove non si capisce nulla tranne due parole: “Scema di Merda” & “Stronzo”.

Ennesima prova da affrontare, riempire il borsello locale, un must have per i colombiani, con oggetti di uso comune da acquistare nei negozietti del paese; peccato che ogni attività commerciale sia più piena di gente che la Rinascente sotto le feste di Natale quindi la sfida è ardua, ma tutti portano a termine il compito.

Siamo di nuovo sulla strada e tra i #coniugi l’aria del divorzio è palpabile: comincia una discussione relativa ai metodi degli autostop ma ahimè si imbattono nel “Del Santo Wagon” dove vengono impigiamati e quindi la nostra amata è di nuovo in gara! Qualche chilometro più in là, Cristina Bugatty sfodera le sue doti magiche, scagliando incantesimi verso i guidatori per farsi dare dei passaggi.

Siamo finalmente al primo traguardo della puntata, vinto inspiegabilmente dagli #spostati ! Holy Mary GRAZIIIIIIIII. Per loro una notte in Hotel e l’immunità dall’eliminazione. Gli altri cercano alloggio per la notte ed i socialisti trovano ospitalità da Mr Sfranta Colombia 2016 che appena li vede decide che è arrivato il momento di ficcare. Ma tutto come sempre termina in caciara e non in un threesome #mainagioia.

Arriva anche l’ultima mattina per i nostri concorrenti che dovranno recarsi a Medelin, patria di Botero e delle sue opere “curvy”, il compito è quello di indossare abiti in gommapiuma e riprodurre le sculture assegnate coppia per coppia. La prova è semplice e veloce ma la cosa che risalta lampante è che il povero Cubeddu è senza voce, quindi i casi sono due: o ha urlato troppo contro Silvia, oppure sta troppo tempo a camicia sbottonata.

Tutti corrono alla biblioteca della città, in cerca di un libro contenente gli indizi per la tappa d’arrivo. Silvia indossa ancora la tuta in gomma, ma solo dalla vita in giù, palesandosi in biblioteca come uno scroto sballottante e rugoso (amiamola).

All’interno dei libri vi sono i biglietti per metro+funicolare, da utilizzare per raggiungere Costantino che si trova su un’altura in città. E’ sempre Silvia la protagonista delle disavventure della funicolare perché, inspiegabilmente, scende dal vagone rallentando il povero ed oramai santo Cubeddu.

Inizia il rush finale sino al tappeto rosso e la tappa viene vinta dai #socialisti che si trovano a dover decidere nell’eliminazione delle #naturali e dei #coniugi. Al grido di “Lory non si tocca!” decidono di buttar fuori Sarcina e consorte, salvati però dalla busta nera e più incazzosi che mai. Ma, ce un ma! Nella prossima puntata ben tre personaggi misteriosi dovranno aggregarsi alle ultime tre coppie della classifica, non conosciamo i loro nomi ma solo alcuni indizi: una bambola voodoo, una bottiglia di veleno ed un passamontagna.

L’appuntamento è quindi per lunedì prossimo così da scoprire chi saranno queste nuove palle al piede per i viaggiatori. Ma in tutto ciò gli #emiliani cos’hanno fatto???

valeria-marini-pomeriggio-5-barbara-d-urso

Commenti via Facebook
Mattefloxacin88

Mattefloxacin88

Mentre scrivo ho 29 anni e nella vitaguadagno il pane facendo l’infermiere. Di origini emiliane, faccio la mia apparizione dalla Riviera Adriatica circondato dalle acque come "Valeria Lo Spirito della Fonte", per arruolarmi tra i Ponza’s Angels. Mi batto affinché nessuna “trashata” rimanga nascosta o dimenticata. Sono portatore sano di Maniglie dell'Amore e di R moscia. Tra i miei superpoteri troviamo la capacità di dormire 2 ore a notte ma essere comunque fresco come una rosa ed una pazienza (quasi) infinita, gli altri li sto ancora sviluppando.
Mattefloxacin88

Latest posts by Mattefloxacin88 (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: