Piccoli consigli e segreti per una storia d’amore duratura con il Kindle

Avete presente quegli amici che ci tengono davvero tanto a raccontarvi tutte le storie della loro vita di cui a voi frega probabilmente meno dei risultati del campionato regionale di curling? Ecco, in questo post mi appresto ad essere uno di loro.

Volevo infatti aggiornarvi su come procede mia storia d’amore con il Kindle Touch, di cui ho già parlato qualche settimana fa. Dopo ormai svariati giorni di utilizzo, sono pronto a condividere con il mondo alcuni segreti e strumenti che rendono la relazione più duratura e la vita in generale molto ma molto più figa di quanto non lo sia già.

Vi rimando anche al post del mio amico Falcon82, che già tempo fa mi aveva preceduto con l’acquisto e con le spiegazioni.

Ricapitolando, il Kindle serve innanzitutto per leggere libri, o meglio e-book (e fin qui siam tutti d’accordo). Questi possono essere acquistati direttamente dal piccolo gioiellino oppure dal web, sul sito di Amazon. Mi raccomando fate particolare attenzione il martedì, perché il martedì, oltre ad essere il giorno della rubrica Sextastic di Annabelle Bronstein, è anche il giorno delle grandi offerte nel Kindle Store.

Volendo però, una persona potrebbe procurarsi dei libri attraverso altri meccanismi che non starei qui ad approfondire, altrimenti potrei suscitare l’interesse della Polizia Postale. Ed è in questo caso che arriva in nostro soccorso Calibre, un software gratuito che permette di tenere archiviata la nostra libreria virtuale e convertire i file nel formato più adatto alle nostre esigenze. Ha anche un sacco di altre funzioni, come l’invio automatico di notizie, feed RSS, cazzy e mazzy e lo potete scaricare gratuitamente da qui.

Un’altra funzione molto comoda che sfrutto come se fosse uno stagista è la possibilità di caricare documenti di lavoro (pdf o word) in modo da poterli leggere comodamente senza dover disboscare tutta la foresta amazzonica. Esistono in realtà molti modi per caricare automaticamente via wi-fi qualsiasi tipo di documento sul Kindle, ma quello senza dubbio più pratico è utilizzare l’apposita applicazione Send To Kindle (disponibile sia per PC, sia per Mac). Altra grande comodità è il plugin per Chrome, che permette di inviare rapidamente il contenuto di una pagina web interessante. Non il porno, intendevo interessante dal punto di vista dei contenuti e, di conseguenza, intellettualmente stimolante.

E poi c’è Instapaper. Instapaper è un servizio che consente di archiviare articoli e post che ci interessano per leggerli poi in un secondo momento. E’ talmente al passo coi tempi che permette di impostare un invio giornaliero (o settimanale) degli articoli da noi archiviati.

Non meno importante è la possibilità di scaricare le app Kindle per PC, Mac, iPhone o iPad. In modo del tutto automatico tutti i nostri libri si sincronizzeranno tra i vari dispositivi, così da poterli leggere in qualsiasi occasione. Siccome mi son rotto di cercare i link, lascio a voi, nel caso foste interessati, il compito di recuperarli.

Ora però non avete più scuse per preferire il tradizionale libro di carta all’e-book.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: