636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Piccolo dizionario dell’annuncio immobiliare

Questo post è ispirato in parte dalla mia esperienza personale, in parte dai commenti raccolti su Twitter (tra gli altri, grazie a @Lau_gnana, @V_Side, @Anandamid e @Handymapper). Tra l’altro mi sto rendendo conto che in questi giorni sto parlando fin troppo spesso di Twitter, un po’ come fanno i VIP che si sono iscritti l’altro ieri e che ora ne parlano ogni due minuti in tv o in radio, quasi come fosse una loro scoperta. E noi invece fossimo qui da cinque anni a grattarcelo.

È da qualche tempo ormai che sto cercando casa. Penso posso essere perfino un’attività divertente, se solo si avesse una marea di tempo da dedicare alla ricerca dell’appartamento dei sogni. Oppure una Paola Marella a disposizione. Purtroppo però, la giungla di annunci nella quale deve destreggiarsi l’intrepido cercatore di immobili regala anche momenti di vero e proprio divertimento. Bisogna stare molto attenti, perché a Milano cercano di farti spendere quei 300.000 euro anche per una cuccia del cane.

Credo che per districarsi tra i tanti “Vendesi” sia necessario acquisire consapevolezza che il dizionario tradizionale non è adatto a decifrare il vero significato di quello che gli annunci vogliono comunicare. Per questo motivo, ho cercato di raccogliere alcune voci rilevanti che potranno aiutare chi, come me, cerca una casa.

Per prima cosa, la parola “grazioso” in un annuncio aumenta automaticamente del 200% la probabilità di inculata. Quando l’appartamento si trova “in stabile d’epoca” vuol dire che il palazzo, se tutto va bene, è una catapecchia. Diffidate da chi vi vuole vendere una cucina “abitabile” e poi esprime la superficie della stanza in centimetri quadri. “Luminoso” e “indipendente” sono due aggettivi che dovrebbero farvi scartare l’annuncio in men che non si dica. Bisogna poi ricordarsi che il concetto di “adiacenze” negli annunci immobiliari va inteso in un altro sistema metrico-decimale che, se volessimo quantificare, potrebbe esprimersi nell’ordine della decina di chilometri. Per intenderci, ho trovato delle “adiacenze Porta Venezia” che corrispondevano alla fermata della metropolitana di Cascina Gobba. “Grazioso” significa “minuscolo”, mentre “comodi mezzi” implica che l’immobile si trova in località Inculonia. “Finiture di pregio” sono solitamente la pesante eredità del precedente arredatore folle. Io poi ho imparato a scartare a priori tutti quelli che dicono “ideale per investimento“, perché significa che dentro ci trovi la famiglia, anzi le famiglie, di cinesi che vivono in 10 in 50 centimetri quadri. Abitabili, ovviamente. Infine, “doppia esposizione” significa che l’appartamento non dà solo sul locale condominiale dell’immondizia, ma probabilmente anche sul muro del palazzo di fronte, distante sì e no un metro.

Siccome non ho ancora trovato casa, ho come l’impressione che questo post potrebbe essere solo il primo di una lunga serie.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (22):

  1. Matteo

    6 febbraio 2012 at 12:45

    Mi par di capire che uno ci prova sempre a fregarti, ma cca nisciun è fess, come direbbe Giggggi D’Alessio, tanto per fare una citazione dotta.
    Mi piace questa saga annunciata: Alla ricerca della casa perduta. Credo che ci sarà da divertirsi. 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      6 febbraio 2012 at 19:49

      Io spero che duri il meno possibile, ma so già che sarà un’avventura disperata ed estenuante.

      Rispondi
  2. Hariel

    6 febbraio 2012 at 18:06

    Oh povero sinor Ponza!!!!! non ti invidio proprio eh!!!!
    Meno male che io non cerco casa…potrei sclerare O_o

    Rispondi
  3. Handymapper

    6 febbraio 2012 at 21:02

    Per maggiori informazioni, visionare il seguente materiale: “The Simpsons” – “Realty Bites” episodio 187 (S09E09).

    Rispondi
  4. Devis

    6 febbraio 2012 at 21:49

    Mamma mia… come non ti invidio!!!
    Fortuna che quando ho costruito qua il mio appartamento c’erano ancora le lire e sono riuscito a cavarmela in 10 anni. Ora… Non so proprio come farei.
    Di certo so che non comprerei affatto, non ho più neanche il lavoro! 😀
    affitto forever.
    E poi a Milano… Mamma mia… A me inculerebbero (nel senso figurato sia ben chiaro… Giammai!!!) subito. Povero romagnolo zotico e contadino… ahahhahahahahaha

    Potresti cercare la Marella in giro a quanto so non è difficile trovarla in giro a zonzo per milano no?

    Ti abbraccio e… in culo alla balena!!!!

    Rispondi
  5. Devis

    6 febbraio 2012 at 21:53

    Povero signor Ponza…
    (devo ammettere che avevo scritto un altro commento ma non so come è sparito…)
    comunque ti dicevo che per fortuna il mio minuscolo appartamento l’ho costruito quando ancora c’erano le lire e in 10 anni sono riuscito a saldare tutto (gli ultimi 6 un po a fatica perchè già c’era sto euro maledetto)

    E se dovessi cambiare casa… affitto forever. anche perchè nessuno mi darebbe un mutuo… oramai son vecchio sa???? 😀

    Un mega abbraccione!!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      7 febbraio 2012 at 10:57

      L’ho recuperato il tuo commento, era finito non so per quale motivo nello spam. Detto ciò, all’inizio pensavo anch’io all’affitto, ma a quel punto mi sarebbe sembrato troppo uno “spreco” di soldi, quindi sto cercando in qualche modo di fare anche un investimento per il futuro. Ma non è facile, ahimè. Paola, dove sei?

      Rispondi
  6. Pier(ef)fect

    6 febbraio 2012 at 23:11

    In pratica hai scartato il 90% degli annunci finanziari! Dai pazienta ed arriverà la casa che cerchi, magari col tempo la farai un po’ tua!

    Rispondi
      • Signor Ponza

        7 febbraio 2012 at 11:05

        Sono anche annunci finanziari! Con tutto quello che ti chiedono… 😀

        Rispondi
        • Pier(ef)fect

          7 febbraio 2012 at 11:32

          ahahahahah associazioni a delinquere che vendono case…

          Rispondi
  7. stefi

    7 febbraio 2012 at 12:32

    Andreeeeeeee
    ahahaha mi ha fatto morire questo post!
    Ma cerci per affitto o acquisto??
    Ti consolo dicendoti che a Sydney si riesce a pagare un botto in una stanza doppia, in un appartamento con altre 3 persone e un bagno solo – che e’ pure un buco :S

    Rispondi
    • Signor Ponza

      7 febbraio 2012 at 14:03

      Allora abbandono tutti i miei progetti di trasferirmi lì da te! 😀 Cerco per acquistare comunque. E quindi sto leggendo migliaia di annunci così.

      Rispondi
  8. duhangst

    7 febbraio 2012 at 19:00

    Ci ho messo 4 anni prima di trovarne una di mio gusto… Magari son difficile io eh..

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 febbraio 2012 at 17:39

      Dici che allora mi tocca aspettare almeno altri tre anni? 😀

      Rispondi
  9. Cercasi casa

    23 aprile 2014 at 11:20

    Ecco…aggiungerei anche il termine VILLA per definire una merda di casa di corte o porzione di casa (!!!!!) o casa incollata a una muro cieco….. Ma veramente siamo arrivati alla frutta!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      23 aprile 2014 at 21:05

      Mi stupisco che non siano stati tutti denunciati per truffa! 😀

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: