Pochino Express 3 – Quarta puntata

Cari amici, è di nuovo martedì: è di nuovo il momento di Pochino Express. Siamo giunti alla quarta puntata del programma più bello del mondo. Durante i tre episodi precedenti, insieme ai nostri eroi abbiamo attraversato la Birmania e cominciato a conoscere paesaggi, usi e costumi di questo simpatico paese. Una coppia ci ha lasciato: quella dei benestanti. Una coppia si è aggiunta: gli sconosciuti. Ah no, i coinquilini. I coreografi hanno vinto le prime due tappe, mentre le cougar si sono aggiudicate l’ultima. Inzomma, la ciccia deve ancora arrivare.

La tappa più difficile in assoluto“, così Costantino ci presenta la puntata. Io ho già paura, non so voi. Obiettivo: giungere a Yangon.

Per prima cosa, i nostri amici sono obbligati ad aprire i propri zaini ed esporre al pubblico ludibrio il loro contenuto. E poi via di zizzania: i concorrenti devono punire la coppia più odiata. Come? Devono cercare di colpire un gong con una fionda. Ogni colpo a segno significa un indumento rubato alla coppia più odiata. Io avrei preso il turbante della Cele.

Angelina ci regala la prima perla della serata e siamo tutti caduti dalla sedia:

I coinquilini e i fratelli sono delle schiappe con questa fionda, che neanche io durante le lezioni di educazione fisica in quarta ginnasio. Gli etero sono sempre più omosessuali.

Le coppie partono e devono raggiungere una cittadina dal nome impronunciabile per sostenere la prova immunità.

I più puniti durante la prova della fionda sono stati i coinquilini e ci avrei messo la mano sul fuoco, dato che sono simpatici come un eritema solare.

Angelina continua a cadere, che ridere. Voglio subito i 10 minuti di Angelina che cade.

Solo le prime due coppie possono partecipare alla prova immunità. Gli sposini e i fratelli ce la fanno e passeranno la notte in un resort. Gli altri invece si devono dare da fare per cercare come sempre un posto per dormire. Ad un certo punto gli sconosciuti si prendono giuoco delle cattive, ma come vi permettete razza di decerebrati che non siete altro? Le cougar trovano una casa decente e sono felici come se avessero ricevuto favori sessuali dagli etero. Anche le cattive trovano un buon rifugio per la notte, alla facciazza dei coinquilini.

È di nuovo mattina e i nostri eroi ripartono. Costantino fa le coccole ad un piccolo elefante e io muoio di tenerezza. Mi regalate un elefantino per Natale, per favore? 

La prova immunità consiste nell’attraversare con un cesto di frutta in mano un ponte basculante. Ai lati, ovviamente, degli elefanti famelici. La Pina sclera, sclera. 

I fratelli vincono la prova immunità. Che noia. La coppia decide di dare l’handicap agli etero, molto bene. Cosa dovranno fare? Lavare gli elefanti. Che problema ho se questi due non mi smuovono neanche un ormone? Vorrei solo fare un bagnetto ad un piccolo dolce elefante cuore di panna. Avrò raggiunto la pace dei sensi? Non penso.

I concorrenti ripartono.

La Cele esprime al meglio quello che pensiamo tutti:

I coinquilini cercano di farci ridere ad ogni costo e noi così:

Le coppie hanno il permesso di spendere i propri soldi. C’è chi va dal parrucchiere, chi si compra le ciabatte.

C’è questo momento in cui Eva un po’ si rabbuia e io so perché. Durante la prima prova, quella della fionda, le hanno sottratto i trucchi. E niente, da lì proprio non è stata più la stessa. Come ti capisco, Eva.

I fratelli le hanno comprato un po’ di roba, ma vatti a fidare di due uomini eterosessuali che comprano trucchi.

L’ho già detto che amo Angelina?

Insomma, com’è come non è, i nostri amichetti del cuore arrivano in città. L’ultima prova di questa puntata è disgustosa e consiste nel mangiare dei cibi che solo a vederli mi torna su il pranzo della Comunione del 1997.

Eva se magna le zampe di gallina come fosse una pizza margherita. Io basita. Un saluto di cuore ai doppi sensi delle immigrate che urlano “ingoia ingoia ingoia“.

A questo punto poi ho un problema, perché, non so bene la ragione, ma mi sento leggermente attratta dallo sconosciuto con la barba. Vado a fustigarmi.

Eccoci giunti al traguardo finale della quarta tappa, l’ultima in Myanmar. Vincono gli sposini, yeeee! Che teneri. In ballottaggio per l’eliminazione sono le clandestine e gli eterosessuali. La Pina e Emiliano decidono di nominare gli eterosessuali, che abbandonano il gioco. Ragazzi, io sono anche abbastanza felice, perché questi due proprio né carne né pesce, eh.

A settimana prossima!

Pochino Express 3

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: