Pochino Express 3 – Seconda puntata

Eccoci di nuovo qui, pronti per la cronaca della seconda puntata del nostro programma preferito. Io sono fresca come una rosa in tangenziale, non so voi.

Facciamo un breve recap di quello che è successo nella prima puntata di Pechino Express: sono state presentate le 8 coppie, dopodiché ha avuto inizio la vera e propria avventura, che vedrà i nostri prodi in giro per l’Asia. Una signora birmana ha ruttato in faccia a Eva Grimaldi, i fratelli hanno vinto la prova immunità e i coreografi hanno nominato le immigrate, che però non sono state eliminate. Basically. I miei preferiti per ora? Angelina, Eva Grimaldi, La Pina e la Celentano.

Per prima cosa impariamo che il Myanmar è il più grande fornitore di capelli nel mondo. Adoro. Che voglia di correre dal parrucchiere a farmi applicare le extension birmane.

Prima prova: i concorrenti devono tagliarsi 10 grammi di capelli.

Dopo il momento petineuse, le coppie partono e come sempre fanno una fatica immonda a trovare un passaggio.

I benestanti si confermano delle persone orrende, mentre Angelina gode come una matta nel superare gli altri, che tesorino:

I concorrenti devono arrivare alla prova immunità dopo aver fatto la spesa al mercato ed è subito mancarone Esselunga di piazza Gae Aulenti, poracci.

La Cele rompe le uova e via che parte a litigare con il suo compagno di viaggio. Che paura.

La Grimaldi invece trova la pace dei sensi, così:

Insomma, com’è come non è, dopo aver catturato anguille e fatto autostop, ecco che alla prova immunità arrivano primi gli etero e io sono già piena di questi due marcantoni. Sono proprio etero, che noia. Secondi i coreografi, evviva. Terzi i benestanti, buuuuuuu. Quarte le clandestine, meh.

Angelina cade e io rido rido rido:

Gli sposini festeggiano l’anniversario di matrimonio e io giuro che sono in lacrime. Sono tenerissimi, bellissimi, carinissimi. <3

Sposini Pechino Express gif

Le coppie trovano ospitalità per la notte e, appena svegli, la mattina dopo, sono invitati da Costantino a donare giocattoli ai bimbi del villaggio e io sono di nuovo in lacrime. Ma sarà la pms, vero?

La prova immunità consiste in una gara di cuscinate.
Durante la sfida Uberto dà di nuovo dimostrazione della sua vera indole:

Vincono gli eterosessuali, CHE NOOOIAAAAA. Basta, basta, sono piena, Mariagiovanna.
Luca e Michael danno la penalità ai coreografi, ma come vi permettete io non lo so.

Scopriamo però che l’handicap, che la coppia dei coreografi dovrà portarsi dietro durante il viaggio, è lei, la regina dei nostri cuori: LA MARCHESA NERA. Niente, qui praticamente è venuto giù Twitter. Tutti impazziti per il ritorno della Marchesa d’Aragona, io compresa.

Quanti anni ha la Marchesa? Io avrei detto 35, ma le cattive indovinano: 60 (datare con il carbonio 14). Muoio.

Angelina e Antonella partono per prime e in seguito tutti gli altri.

La Marchesa è tutta una gif, fa ridere ogni cosa che dica o faccia e ogni tre secondi io cado dalla sedia. La nostra amica nobile, con annesso ombrellino di pizzo, viene sballottata da una coppia all’altra, povero tesoro. Con le clandestine proprio non c’è feeling: loro sono davvero insolenti e la Marchesa pretende del rispetto, com’è giusto che sia.

Niente, poi c’è una missione, ma mi distraggo e non ci capisco niente, coccodè.

La Marchesa finisce con le cattive, che trio meraviglioso. Le cougar, invece, diventano le regine dei serpenti. E giuro che non ci sono doppi sensi.

Giungiamo al termine di questa seconda puntata e scopriamo che i coreografi vincono di nuovo, bene così. Gli sposini arrivano secondi e non ci credono nemmeno loro.

La pina gioia gif Pechino Express

Ultime due coppie ad arrivare al traguardo i benestanti e le clandestine, che hanno barato, facendo finta di non vedere la Marchesa nera e si sono quindi beccate la penalità al posto delle cattive.

La Cele elimina i benestanti, che finalmente abbandonano il gioco. Sofia piange. Sei falsa Sofia, cazzo.

Amici, questa seconda puntata di Pochino Express finisce qui. Ci vediamo martedì prossimo!

Limoni stellari a tutti!

Marchesa saluta gif Pechino Express

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: