636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza
Pochino Express - Quinta puntata

Pochino Express – Quinta puntata

Eccoci qui, stelline, con una nuova puntata di Pochino Express. Il nostro programma preferito è giunto alla quinta puntata e i partecipanti si trovano questa volta ad attraversare non più la Birmania, bensì la Malesia. Innanzitutto, vorrei chiedere a Rai 2, cortesemente, di eliminare la trasmissione LOL. Tutti noi ci becchiamo quei noiosissimi 10 minuti appena prima di Pechino Express e ne siamo pieni, pieni, Mariagiovanna, pieni. Bene, ora posso cominciare.

L’avete notato anche voi che i coinquilini si vestono uguale? Ma per favore, venite qua che vi tiro uno schiaffo.

Prima difficoltà per i nostri eroi: le coppie vengono separate. Ogni concorrente “separato” porterà con sè una scatola dal contenuto segreto, da aprire solo in un secondo momento, quando si ricongiungeranno le coppie. I “rimasti” devono affrontare una missione per raggiungere i compagni. Niente, devono cercare e comprare un oggetto. Una volta preso, il concorrente otterrà la foto del monumento dove l’altro compagno lo sta aspettando e le chiavi per aprire la famosa scatola. Ragazzi, sono distrutta: capire queste prove è più difficile che superare l’esame di Organizzazione aziendale all’università.
Ed ecco la cattiveria degli autori: in realtà le foto non guidano i nostri prodi concorrenti al loro rispettivo compagno di viaggio. SCHERZONE: le coppie vengono mischiate. 

Eva con Clementino mi fa morire, morire. La Pina e il coreografo sono perfetti, perché lei è una frociarola che ciao.
La Cele e lo sconosciuto sono tutto un programma:

I nostri amici devono imparare la sigla del famoso sceneggiato Sandokan, per poi sostenere un esame di canto. Io in questo momento sto pensando solo a Kabir Bedi all’Isola dei Famosi.

Antonella non sopporta lo sconosciuto che malauguratamente le è capitato. Cara, come ti capiamo, tieni duro. Lui, davvero, simpatico come la sabbia nelle mutande. Mi pento di averci fatto un minuscolo pensiero porno l’altra settimana, ma, perdonatemi, sono vulnerabile in questo periodo.

Costantino felicissimo per il momento karaoke:

Amo molto la coppia La Pina – il coreografo Corrado. 

Una volta superata la prova del karaoke, i concorrenti ottengono le istruzioni per raggiungere il luogo della prova immunità.
La tenerezza de La Pina a cui manca tanto Emiliano. Io piango. Sono vulnerabile, sono vulnerabile.

Eva e Clementino sono meravigliosi. Lei a un certo punto piange ed è subito Oscar come migliore attrice protagonista. 

Dopo gli elefantini della scorsa puntata, il nostro Costantino ha un contatto ravvicinato con un tapiro. Ma che cuore di panna il tapiro. Ne voglio uno!

Giunge il momento di fermarsi e di cercare un luogo per passare la notte.

Eva e Clementino giungono in una CESSERIA. Sto malissimo.

Lo sconosciuto con la barba fa il morto di figa con Antonella. Basita. La Cele è piena dell’altro, il twerkatore delle Iene. Mentre Eva ormai fa la rapper, ma che ve lo dico a fare:

Partecipano alla prova immunità: Paolo e Emiliano, La Cele con il twerkatore, La Pina e Corrado. Le coppie devono raccogliere delle foglie di tè e poi non ho capito.

Com’è come non è, vincono la prova La Pina e Corrado. BRAVI!

Non è finita qui, perché la prova non può essere vinta dalla coppia “mischiata”. Per decretare i vincitori, Emiliano e la Cele si devono sfidare A DUELLO. La prova consiste nel bere ventordici litri di tè, vince chi finisce per primo. A me scappa la pipì solo a guardare.

Emiliano batte la Cele, quindi la coppia degli sposini vince, yeee! L’handicap viene assegnato alle clandestine, molto bene. In cosa consiste? In una kitchissima tigre di boh ceramica.

Zaini in spalla, i nostri eroi, non più mischiati, ripartono, per raggiungere Kuala Lumpur. 

Le cougar, tornate finalmente insieme, cercano di circuire un povero malese. GENI.

Però l’autista il giorno dopo le pacca e le cougar super fierce si devono trovare un altro passaggio.

Le coppie arrivano a Kuala Lumpur. Ma chi sarà stato il più veloce a giungere alla bandiera rossa di Pechino Express? I coreografi. Bravi! Non avrei dato una lira a questi due e invece è già la terza volta che vincono.
A rischio eliminazione finiscono i fratelli e le clandestine. La Cele e Corrado sbattono fuori i fratelli. La tappa è eliminatoria, quindi la coppia deve davvero abbandonare il giuoco. Un po’ mi spiace, perché, davvero, penso se lo meritassero le clandestine, senza ombra di dubbio. Ma la Cele è una fine stratega, quindi. Costantino si commuove per l’uscita dei fratelli e un po’ mi si spezza il cuore. Non piangere, Costa, vieni qui e abbracciamoci forte.

Amici, la quinta puntata termina così. Ci vediamo la prossima settimana, stessa ora, stesso canale!

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
Annunci

Comments (5):

  1. L'eterna indecisa

    30 settembre 2014 at 11:21

    Il senso di tristezza misto a ingiustizia che ho provato ieri per l’eliminazione dei fratelli mi ha fatto dormire male, manco avessero eliminato me!
    NO MARIA, IO NON CI STO!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      30 settembre 2014 at 15:22

      Anche se io un po’ Team Celentano che in effetti aveva ragione non era morto nessuno! 😀

      Rispondi
  2. gabecnc

    30 settembre 2014 at 17:05

    senti ma ti prego, ho una grande dubbio sulla puntata di ieri? perchè c’era la sfocatura sul polso di clementino? Un tatuaggio osceno? un orologio di marca concorrente allo sponsor (non so se si è capito che hip-hop è sponsor, vero???) no perchè davvero mi immagino i poveri stagisti al montaggio della puntata a passare ore a fare il blur al polso di costantino…. boh.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      30 settembre 2014 at 17:29

      Ovviamente perché ero un orologio con un’altra marca. E a me piace pensare fosse un Apple Watch tarocco comprato nei mercatini del Myanmar

      Rispondi
    • Ilalicious

      1 ottobre 2014 at 09:58

      Oddio, non me ne sono accorta! E’ grave?

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: