Pochino Express – Sesta puntata

Bentornati, amici carissimi, a Pochino Express. Siamo sopravvissuti ai dieci fastidiosissimi minuti di LOL e ora siamo carichi a molla per commentare il nostro programma preferito, Pechino Express. Siamo arrivati alla sesta puntata, con partenza dalle Petronas Tower di Kuala Lumpur. Obiettivo della tappa: Singapore.

Il primo annuncio: a metà gara una coppia verrà eliminata. Ma bene, tutti più rilassati ora, Costa.

La gara comincia: alle porte della città, le coppie troveranno 6 auto per cominciare il viaggio. Angelina con quel turbante viola è bellissima e mi ricorda tanto Moira Orfei.

A un certo punto tutti inneggiano al duo lesbo t.A.T.u. e io, che mi sono momentaneamente distratta, penso davvero che le nostre amiche russe stiano per cantare qualcosa. E invece no, sono le coppie che cercano un tizio con un tatuaggio. Il tatuato dà ai nostri eroi l’indizio necessario per continuare la gara.

I viaggiatori questa volta si trovano in città e dopo cinque tappe in mezzo alla fangosa campagna eccoli sulla monorotaia di Kuala Lumpur, dove Eva rimorchia come non ci fosse un domani. Sui mezzi malesi, però non si può limonare e io sono d’accordo, perché anche basta coppie orrende che si baciano davanti a me in metro, eh.

Le clandestine si beccano un handicap: una povera ragazza da scarrozzare con loro. Penso che la penalità sia più per questa qui che si deve sorbire quella cretinetta dire “fantastication” ogni 3 secondi. Le sberle. E dire che potenzialmente poteva essere la parola del secolo.

Uff, ma dov’è la Marchesa nera? 

Le coppie cercano alloggio per la notte. Le cougar trovano ospitalità in un tempio e rimorchiano due sikh boni come il pane, vestiti di bianco, con barba e turbante ed è tutto uno tsunami di emozioni, if you know what I mean.

Eva è molto emozionata e piange piange che si merita proprio un Oscar come migliore attrice protagonista. Poi torna subito a pensare al cibo. UNA DI NOI.

I poveri coreografi non hanno ancora trovato alloggio per la notte e la Cele è distrutta.

Gli sposini trovano un brav’uomo che li scorrazza per un bel pezzo di strada, mentre le cougar intortano uno sfigato orrendo grazie al loro fascino senza rivali. Cougar maestre di vita.

Nuova prova con del cibo terrificante, tra cui PENE DI TORO. Aiuto, mi viene da rimettere. Ma come si fa? Io sto male quando vedo le spine nel pesce, cioè. Costantino, eroe nazionale, prova a mangiare le prelibatezze malesi: “il pene di toro è molto duro”. Ciaone.

Angelina affronta la prova in modo davvero molto fierce, brava. Corrado, il coreografo, si aspettava un grande pene di toro, e invece ce n’è solo un pezzettino. Golosone.

Lo sconosciuto con la barba non si sente molto bene e viene fuori che ha tipo 44 di febbre. Io basita.

I nostri prodi si rinfocillano. Oddio, come mi piace andare al supermercato quando sono all’estero. Quelli orientali poi sono la meraviglia. Ve l’ho mai detto che una volta ho incontrato Donatella Versace in un negozio di alimentari in Paolo Sarpi? Ma questa è tutta un’altra storia.
Le coppie trovano ospitalità per la notte. Le cattive sono fortunelle e sono ospitate in un villone opulento, gli sposini sono sempre tenerissimi mentre Eva vuole farsi sbattere dal tizio che la accoglie. Però dice che lo fa per i suoi amici gays. CERTO, EVA, CERTO.

Al traguardo arrivano primi gli sposini, che hanno quindi la certezza di continuare il viaggio. A rischio eliminazione finiscono le clandestine e i coreografi. La Pina ed Emiliano eliminano i coreografi, vendicando così i fratelli. Non ho parole. Mamma mia, chissà le maledizioni della Cele, sposini. E comunque, le immigrate più che altro sono miracolate.

Le coppie vengono fermate dalla polizia di Singapore. E cosa viene fuori? Che Angela, l’handicap delle clandestine, non è una penalità, ma una dei nuovi concorrenti in gioco. Ma chi è il marito? Quel bono di Amaurys Perez, campione di pallanuoto e di Ballando con le stelle, che insieme alla moglie formerà la coppia dei #Perez. Eva non capisce più niente con tutta quella roba. Io voglio farle un monumento.

La gara ricomincia. Le coppie devono cercare un posto dove farsi la doccia e cambiarsi. La doccia di Amaurys ci fa sbavare tutti davanti alla tv, vero? Certo, preferivo Alessio Sakara l’anno scorso, ma non mi lamento.

I concorrenti arrivano in un hotel e praticamente comincia un drinking game. Quindi? Tutti ubriachi. Adoro. Prossima cena a casa mia drinking game sicuro come l’oro.
Purtroppo Eva è maledettamente fortunata al gioco stasera e non le tocca bere come una spugna. Che peccato, io aspettavo solo di vederla sbronza.

I concorrenti devono imparare a memoria un articolo sulla storia di Singapore. In uno studio televisivo, davanti alle telecamere, dovranno presentare il loro discorsetto a memoria. Se la performance viene considerata sufficientemente buona la coppia può partire, altrimenti dovrà attendere 5 minuti.

Angelina si arrabbia con Antonella. Attenzione, che non è la prima volta in questa puntata.

I viaggiatori arrivano al traguardo della sesta tappa. La coppia vincitrice è quella degli sposini, di nuovo. A rischio eliminazione le cattive (nuoooooooooooh) e le immigrate. La Pina ed Emiliano nominano le clandestine, ma ‘ste due stronzette sono troppo fortunate, perché la tappa non è eliminatoria, quindi le rivedremo pure lunedì prossimo, in Indonesia. Io non ci posso credere. Vi lascio con un paio di reazioni pacate da Twitter:

Arrivederci alla prossima puntata!

Pochino Express 3

Commenti via Facebook

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: