636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Post interattivo

Ho fatto un’attenta analisi della mia ultima settimana di vita e sono giunto alla conclusione che, sostanzialmente, la gente che mi incontra in questi giorni fa tre tipi di osservazioni sulla mia persona; a ciascuna di queste osservazioni corrisponde una mia differente reazione.

Comincerò con l’elencare, in ordine assolutamente casuale, i tre tipi di commento:

  1. “Come sei abbronzato! Sei stato al mare? O hai preso il sole al parco?” (in realtà sono solo stato due volte alle Lampados, ma questo è un dettaglio, ndSP);
  2. “Sei dimagrito nell’ultimo periodo o sbaglio? Ti vedo proprio sciupato”;
  3. “Stai andando in piazza?” (e non si fa riferimento alla piazza cittadina, luogo di incontro, ma ai miei capelli, ndSP).

Ecco invece le mie reazioni, anche queste in ordine sparso:

  1. Tiro fuori dalla tasca una pinza e procedo con l’estrazione di un dente a mia scelta dalla bocca dell’autore del commento, ovviamente senza anestesia chettelodicoaffà.
  2. Mi trasformo in meno di cinque secondi in un demone, la mia bocca si fa grande grande e i miei canini, che già non scherzano, si allungano e si assottigliano sempre di più. Punto quindi alla giugulare dell’autore del commento e, dopo avergliela strappata a morsi, lo scaravento sul soffitto.
  3. Sorrido. Ammicco. Mi passo la lingua sulle labbra e faccio capire in maniera del tutto velata, tipo togliendomi le mutande, che l’autore del commento può farmi suo.

Sta a voi, miei cari lettori, associare commento e reazione. Il primo che troverò la combinazione giusta… be’… sarà stato il primo e se ne potrà vantare alla prossima cena con tutti i parenti.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (27):

  1. sam

    12 luglio 2010 at 11:42

    1 – 3
    2 – 2
    3 – 1

    come adoro i giochini.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 luglio 2010 at 19:53

      ahi ahi ahi. L’essere dimagrito è senza dubbio meglio della possibile stempiatura. Prova non superata (à la Jocelyn). 😀

      Rispondi
  2. Jessi

    12 luglio 2010 at 19:29

    …ma a scatenartele tutte e tre si vince qualcosa, giusto?? No perché dovrò consolarmi per la perdita della giugulare ^__^

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 luglio 2010 at 19:54

      Infatti gran parte di questo post l’hai ispirato tu. Sappilo.

      Rispondi
  3. eli

    13 luglio 2010 at 12:12

    Ma “stai andando in piazza” che gergo è? Mai sentito, eppure son concittadina del Ponza..mah, ‘sti gggiovani..non li comprendo ormai più!!

    PS: io al mare ci son stata e non mi sono abbronzata..penso sia peggio, no?!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      15 luglio 2010 at 10:10

      Ah no ma mi sa che è un modo di dire da vecchi 🙂

      Rispondi
  4. commodus

    13 luglio 2010 at 17:41

    Il secondo commento è fuorviante, nel senso che sentirsi dire che hai perso peso fa sempre piacere, ma se poi aggiungono che sembri un abitante del Malawi, beh in effetti l’estrazione del dente con una pinza ci sta tutta ahah

    Rispondi
    • Signor Ponza

      15 luglio 2010 at 10:11

      L’effetto a cui mi sto avvicinando è quello del Malawi, sì.

      Rispondi
  5. masmassy

    14 luglio 2010 at 08:26

    “sciupato” lo dici a tua sorella. Lo so che è un modo di dire romanesco, qua non si usa, ma è veramente un termine orribile. Mi viene in mente la carcassa di un antilope rovinata dalle jene.

    Rispondi
  6. Pouff

    14 luglio 2010 at 18:28

    me ne vanterò tantissimo per gli anni a venire.

    Rispondi
  7. Laura

    16 luglio 2010 at 09:23

    Se avessero chiesto a me se stavo andando in piazza, gli avrei chiesto in quale esattamente. Bisogna proprio essere ggggiovani per capire certe cose….

    Rispondi
    • Signor Ponza

      17 luglio 2010 at 13:47

      Ma secondo me è il contrario. Siete troppo giovani per capire questo gergo da anzianotti, quale io sono in realtà al mio interno.

      Rispondi
  8. LaFre

    16 luglio 2010 at 12:44

    Io sfanculerei con gentilezza alle provocazioni 1-2-3. Sempre e comunque

    Rispondi
    • Signor Ponza

      17 luglio 2010 at 13:49

      Anch’io tendenzialmente sfanculerei sempre e comunque, ma ogni tanto penso anche alle conseguenze, solo perché sono un egoista.

      Rispondi
      • LaFre

        19 luglio 2010 at 22:30

        Brafo. Come la regola della P che si scriveva sulla smemo, l’hai presente?
        PRIMA
        PENSA
        POI
        PARLA
        PERCHè
        PAROLE
        POCO
        PENSATE
        POTREBBERO
        PROVOCARE
        PARECCHIE
        PUTTANATE

        😀 ah, bei tempi…

        Rispondi
  9. BimboSottaceto

    17 luglio 2010 at 10:04

    1-3, 2-1, 3-2.
    E me lo dico anche da solo “Molto molto molto molto molto molto bene”.

    Luv ya.

    BS

    Rispondi
    • Signor Ponza

      17 luglio 2010 at 13:49

      Tu saresti andato molto molto molto molto molto molto bene anche se avessi sbagliato.

      Rispondi
  10. Chit

    19 luglio 2010 at 17:11

    Parenti tuoi o miei?? … perchè se sono i miei non gioco nemmeno 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: