Questione di leaking s01e02 – Woodkid “The Golden Age”

Amiche chips, patatine Pai e leccatori di Fonzies ben trovati per una nuova puntata di Questione di leaking. Prima di iniziare fatemi fare un po’ la Barbara D’Urso della situazione e permettetemi di ringraziare tutti coloro che settimana scorsa sono passati di qua a leggere e commentare, vi voglio bene tutti, continuate così che per il 2014 ambisco ad essere il presidente della giuria di qualità del prossimo Festival di Sanremo, sto già prendendo lezioni di accavallamento gambe da Alba Parietti!

WoodkidGoldenAge500

Oggi vi parlo del disco d’esordio di Woodkid dal titolo The Golden Age, in uscita sul mercato italiano proprio oggi Venerdì 22 Marzo. In risposta a tutte le mie amiche bionde che ora staranno pensando “Woodchi?!?!?!” vi elenco tre semplici motivi per i quali dovete volergli bene a) perché è discretamente figo: io, nonostante il look da hipster-vado-al-glitter-tutti-i-sabati-sera, mi farei attaccare al muro molto volentieri, non so voi b) perché oltre ad essere un cantante è un brillante regista di videoclip, suoi Blue Jeans di Lana Del Rey, Teenage Dream di Katy Perry nonché il fantastico Take Care di Drake e Rihanna c) perché ha fatto una cover dell’inno mondiale delle donnemerda Someone Like You, e questo è sinonimo di tanti weekend passati a casa in pigiama a guardare le repliche di “Cortesie Per Gli Ospiti” su Realtime con il cuore in mille pezzi. Insomma, Woodkid una di noi!

The Golden Age è un disco intenso, dai mille contrasti. Nelle canzoni all’apparenza più semplici spesso intervengono percussioni, archi e soprattutto fiati per dare al disco un’atmosfera gotica, forse un po’ fredda, ma comunque molto diversa da ciò che va di moda ultimamente. I brani migliori del disco sono senza dubbio i tre singoli estratti: “Iron”, “Run Boy Run” e infine “I Love You”, tutti accompagnati da meravigliosi videoclip che vi consiglio di guardare; è infatti attraverso il binomio musica/immagini che Woodkid riesce a dare il meglio di sé. Si fanno apprezzare anche “The Great Escape”, uno dei momenti più allegri del disco grazie alla profusione di campane, e “Conquest Of The Spaces”, che parte con un riff futuristico per poi virare verso un finale quasi barocco (ok, volevo solo una scusa per usare la parola “barocco”).

Vi ricordo infine che Yoann Lemoine (questo il suo vero nome) sarà nel nostro paese il mese prossimo per due date del “The Golden Age Tour”, più precisamente a Milano (il 10 Aprile al Teatro Franco Parenti) e a Roma (l’11 Aprile all’Auditorium Parco della Musica). Appuntamenti da non perdere dato che Woodkid dal vivo riesce sempre ad essere molto suggestivo (qui un assaggino di quello che vi aspetta) e inoltre perché, almeno a Milano, avrete l’occasione di conoscermi e darmi una palpatina al culo o di insultarmi face to face!

Bravo Woodkid, ben quattro gattini per te!

VOTO: 

Al momento non ho ancora un indirizzo e-mail personale per cui le vostre domande tenetevele per voi come fossi un esponente qualsiasi del Movimento 5 Stelle, ora scappo che devo andare in cameretta ad attaccare il poster degli One Direction, vi abbraccio a tutti come foste una collezione di pupazzi Trudi, alla prossima puntata!    

PS. Sembra che Justin Timberlake, risentito dalla nostra recensione della scorsa settimana, abbia deciso di pubblicare “The 20/20 Experience Volume 2” il prossimo Novembre, dai Justin che magari al secondo tentativo ci fai un bel disco!

[L’archivio di Questione di leaking – Clicca sulla copertina per leggere la recensione]

Justin Timberlake - The 20/20 Experience

[Matteowolk su Twitter]

Commenti via Facebook

Matteowolk

Vivo a Garbagnate Milanese, la piccola Bel Air di Milano. Uso la data di scioglimento delle Spice Girls come riferimento temporale, ascolto musica per passione e divoro Big Mac per professione. Penso che se il pianeta fosse governato dai gattini vivremmo tutti in un mondo migliore. Sono sobrio quanto il matrimonio di Clemente Russo e ho già lasciato disposizioni per esser fritto non appena morirò. Questa bio è stata scritto in un pesante stato di hangover. Mia cugina è una figa.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: