Il metodo infallibile per essere fighi in foto

Sto vivendo una di quelle esperienze virali in cui ti nutri di soli Enterogermina e Plasil. Una settimana in cui sto mangiando meno di una Mercedesz qualsiasi, per intenderci.

La cosa bella, per trovarne una, è che ovviamente mi guardo allo specchio e mi sento felice, in pratica sono pronta per andare alla settimana della moda di Parigi.

Purtroppo so che la cosa finirà, e che tornerò ad essere l’otre che tutti compatiscono amano, ma vorrei approfittare dell’imminente prova costume e continuare a mantenere quest’aspetto, nel vano tentativo di provare un brivido per una cosa che da anni non mi riesce : venire bene in foto.

In pratica ho notato che d’estate le ciccione non usano Instagram, oppure vengono bannate, non lo so bene. Però è tutto un tripudio di fighe da competizione che fanno a gara tra belly slot e thigh gap (per intenderci uno è il solco sulla pancia che fa molto malnutrizione, e l’altro è un utilissimo varco tra le cosce). Quindi pure io quest’anno voglio postare una e dico una foto in cui non sembro una macchina da cucire di fine anni ’80, e ho cercato un po’ in giro se c’è qualche regola per non avere l’espressione gioviale di Marie Curie  in ogni mia raffigurazione

Ecco quindi anche per voi le REGOLE FONDAMENTALISSIME PER ESSERE FIGHI IN FOTO

  • Ripresa – non posizionate mai mai mai la camera in basso, ma sempre dall’alto. Dal Basso sembrerete alti, ma se avete il doppio mento non vi state facendo un favore;
  • Doppio mento – se lo avete, tenete la lingua incollata al palato mentre scattate, in modo da inturgidire i muscoli;
  • Labbra – fuori moda come gli stivali dentro ai jeans, le labbra a culo. Tra qualche decennio i cimiteri saranno pieni delle lapidi con la vostra duckface, vi rendete conto? Provate invece a dire in silenzio UAU ;
  • Postura – questa cosa è complicata, degna del miglior Jury Chechi dei tempi d’oro. Una gamba davanti all’altra, leggero profilo, mani sui fianchi e tutto leggermente proteso in avanti. FACILISSIMO;
  • Scenografia – ne abbiamo piene le gallery di foto nei cessi del bagno in cui sbuca la peretta, quindi scegliete con scrupolosa attenzione la location.
  • Fotoritocco – a posteriori correggete la foto, con parsimonia, utilizzando app a vostro piacere, in cui potrete rimuovere brufoli, occhiaie, pregare i santi, e truccarvi. Sul make up siate certosini, perché ho visto ciglia finte sulla frangia, e va bene essere brutte, ma anche idiote proprio no.  Queste app possono essere l’anello di congiunzione tra la Pettineuse e Belen, se siete capaci. 

Calcolati tutti gli accorgimenti e le posizioni. sembrerei un T-Rex con problemi cognitivi, mi rendo quindi conto che l’unico metodo per venire bene in foto è non farmele fare.

Benissimo. Anche quest’anno opterò per la montagna.

Commenti via Facebook

Diana Prince

Sono nata su un'isola e continuo a viverci. Ho una cultura appena sotto la media, ma da quando riesco ad avere accesso veloce a Google si nota appena. Odio arrivare in ritardo, ma anche arrivare in anticipo. Proprio per questo non mi presento mai da nessuna parte. Dopo aver visto diplomare Donna Martin non mi è rimasto nessun altro sogno nel cassetto.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: