Revenant, il nuovo film di Alejandro G. Pianosequenza Iñárritu

Sgombriamo subito il campo dagli equivoci: Revenant – Redivivo è un bel film, che probabilmente si merita tutti gli Oscar che si aggiudicherà (sento Di Caprio, Hardy, Inarritu, l’orso e tutti gli indiani che si grattano sonoramente le palle fin da qui). Però non sarebbe divertente, almeno per me che scrivo, trovare qualche critica per scrivere questa recensione.

Trama: Revenant è l’impegnativa (2 ore e 36 minuti!) storia (in parte ispirata alla vita) del cacciatore di pelli Hugh Glass (Leonardo Di Caprio), che si trova in Nord Dakota impegnato in una spedizione insieme al figlio (avuto da una donna Pawnee) e altri compagni di viaggio. Tra questi c’è anche Fitzgerald (Tom Hardy), un vero rompicoglioni un personaggio abbastanza complicato, ma mai tanto complicato come il grizzly che decide di attaccare Glass nel mezzo della foresta.

Revenant è dunque la classica pellicola che i tecnici definiscono “un bel mappazzone”; tralasciando però per un attimo la mia avversione nei confronti dei film che durano più di 120 minuti, ci sono molti elementi positivi da sottolineare:

  • la regia di Inarritu che ha ormai dimostrato di essere un fuoriclasse;
  • la performance di Leonardo di Caprio;
  • i paesaggi incantevoli.

Allo stesso tempo mi permetto di criticare:

  • la regia di Inarritu, che abbiamo capito che sei bravo, ma a volte il film sembra tramutarsi in un esercizio di stile (e in alcuni passaggi finanche eccessiva);
  • la performance di Leonardo di Caprio, che abbiamo capito che vuoi a tutti i costi quella statuetta, ma datti una calmata.

Cose interessanti che si apprendono leggendo l’internet:

  • la maggior parte delle riprese si sono svolte in Canada, ad eccezione delle ultime: la troupe si è dovuta spostare in Argentina perché lì la neve non si era ancora sciolta.
  • Leonardo Di Caprio ha rinunciato al ruolo di Steve Jobs per fare questo film.
  • Il vero Hugh Glass non aveva figli, né si era sposato.
  • Originariamente il ruolo di Fitzgerald doveva essere interpretato da Sean Penn.

Chiaramente Revenant – Redivivo è un film da andare a vedere al cinema; ha qualche pecca diluita in 2 ore e 40 minuti, che lo rendono un film molto bello, ma non perfetto. Dunque 4 Anne Praderio su 5.

4 Anne Praderio

 

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: