Rise up, #Amici13, rise, this is the beginning.

Cari little brainers amanti delle minchiate che sparo ogni settimana, bentornati alla rubrica più tecnica e più obiettiva sulla televisione italiana.

Non potevo lasciarvi orfani del mio commento e delle gif dei momenti più trash dopo la prima puntata di quel concentrato di regole precise e severe che è #Amici13, che io non ho potuto seguire live, perchè fingevo di avere una vita oltre alla tv trash e all’internet.

 

Innanzitutto, ho notato il forte fattore novità di quest’anno: Try come motivetto d’ingresso in studio per Maria e gli ospiti, come se fosse ancora il 2012; le esibizioni dei ragazzi su Margherita, Alla Fiera Dell’Est, Bring Me To Life; poi il momento moralista che interessa solo a Maria e che ci consente di andare in bagno; la traduttrice prossima protagonista del remake 12 anni schiava Olga Fernando, costretta a tradurre anche al filippino che durante la pubblicità passa a ripulire il palco.

Ma poi parliamo un attimino delle prove: Maria, che ha ben compreso che ormai in TV la gente guarda solo robe religiose, ha deciso di prendere esempio dal Dio supremo e nasconderlo nelle prove dei ragazzi. Se pensate alla coreografia della prima prova (foto) riconoscerete l’iconico momento delle tizie con lo strascico bianco sollevate al soffitto in uno dei 40 video-comandamenti. E nella seconda prova ci siam dovuti sorbire il duetto di Renato Zero e Miguel Bosè IN PLAYBACK. Bitch please! Ma Britney lo fa dal 1999 e da almeno 10 noi fans non sentiamo una sola nota che non sia un rutto provenire dal suo microfono, perchè non prendere lei come direttore artistico, dato che sa anche recitare bene le battute preparate dalla Zanfo?
Momento directioners baffuta a parte, veniamo al giudizio tecnico serio. Io ad Amici rivoglio Platinette che mandi a cagare persone random nello studio dopo le esibizioni; voglio un Marco Carta che urli MARIA IO LA ODIO contro la Di Michele; rivoglio il mistero di Mario Nunziante sempre salvato dal televoto pur non cacandoselo nessuno e non poterselo togliere dai piedi; rivoglio una cantante sovrappeso che debba fare le coreografie e il musical di Sister Act. Perchè a noi della gara tecnica, del talento vero e quelle cacchiate là, ce frega!

Fortuna che almeno Sabbrinona nostra
non ci ha delusi, tra lo sforzo di autoconvincimento di capirne davvero qualcosa di canto e ballo quando dà giudizi tecnici ai ragazzi e l’atteggiamento da figa spocchiosa davanti a Matthew McConaughey che – a detta sua – l’ha sul serio riconosciuta per il suo ruolo magistrale ne La Grande Bellezza. Avete capito che KWEEN, ragazzi?
Sugli ospiti alzo le mani: Fiorella Mannoia – che settimana prossima duetterà anche con suor Cristina, per non farsi mancare proprio nessuno dei talent –
Anastacia – che ha deciso di seguire la filosofia di Laura Pausini e cantare la solita canzone dal 2004 tentando invano di farci credere il contrario –
ma io in esclsusiva  posso anche mostrarvi un ospite che si è ben nascosto dagli occhi dei telespettatori poco trash:
Spendiamo anche due paroline sul GF13 (potete trovare un riassuntino veloce della situazione del reality nella gif).
Tra un po’ il programma finisce (e se intendono fare un’altra edizione come le ultime due, meglio che sia per sempre) e la Marcuzza parla per 3 ore del nulla: il tutto si basa su presunti flirts o inciuci, tralasciando avvenimenti più iconici, come la patata al vento di Francesca,che è stata ingiustamente eliminata. Italiani (o meglio, quei due o tre che ancora spendono soldi per votare al GF, nel 2014?) siete delle capre in trash tv! C’è Modestina che è ancora in casa per non si sa quale motivo, io credo che lunedì ci riveleranno che in passato era una trafficante di droghe pesanti o che produceva metanfetamina come in Breaking Bad, allora potrei anche capire il perchè lasciarla lì a rubare ossigeno assieme alla sua foresta amazzonica che ha in testa e tutta la fauna annessa.

 

Si parla poi di ritorno alle origini, esperimento sociologico coi ragazzi che non hanno contatti con l’esterno, ma questi tra un po’ ce li ritroviamo a passaeggiare per via Condotti anche col cugino di settimo grado.

 La puntata di lunedì scorso è comunque servita a farci capire che abbiamo qualcuno da amare: Angela Favolosa Winehouse.
Quella donna ha dentro di sè un concentrato di zizzania da spargere per tutta la casa e fra tutte le donne che alla fine il GF diventerà un centro raccolta extensions strappate.

L’ultima annotazione è su Vladimir Luxuria, che dopo circa 10 minuti aveva già superato tutte le parole mai uscite di bocca da Manuelona e quell’altro, e a cui va il nostro personalissimo premio “you’re very cool & fun” della settimana.
Last but not least, The Voice: inutile che vi elenchi n’altra volta tutti quegli anonimi, ex concorrenti di, e bla bla bla e che vi parli della favolosità di Raffaella sempre più prossima testimonial di Amplifon e amica dei transgender, vi lascio semplicemente con le gif iconiche della puntata:
Per questa settimana è tutto, che il trash v’assista, e ricordate: vi voglio bene tutti. (cit.) 
Commenti via Facebook
capatesuspigolo

capatesuspigolo

Mi esprimo meglio con le immagini che con le parole e per questo tutti i piani tariffari mi stanno stretti. Ho il terrore di diventare un poraccio inconsapevole come Federica Panicucci e spero che Barbara d'Urso mi guidi nella retta via dei 100% cretini e contenti.
capatesuspigolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: