Running Up That Hill s01e04 – L’abbigliamento

Che cosa mi metto?” è una domanda che solitamente ci mette in crisi quando dobbiamo assolvere i nostri doveri sociali, ma anche quando si va a correre non si scherza. Alcune persone la prendono davvero sul serio e sono in grado di spendere in vestiario l’equivalente del valore della prossima collezione primavera/estate di Armani, altre invece vanno a fare jogging conciati in modo da far sembrare i senzatetto di Stazione Centrale persone alla moda.

Miley Cyrus Jogging

Partiamo da un presupposto: la corsa è uno degli sport più democratici che esistano. Non servono soldi per praticarlo e si può fare praticamente ovunque. Al contrario del sesso, che si può praticare ovunque, ma ogni tanto bisogna pagarlo. Non è dunque necessario vendere organi per acquistare particolari attrezzature o per pagare costosi abbonamenti.

Tuttavia, l’unica cosa valevole di un investimento sono le scarpe. A meno che non vogliate trovarvi con dei piedi devastati (roba da fare gola a Peppe Fetish) e lancinanti dolori alle articolazioni, sono da evitare: All-Star, Superga, ballerine, Manolo Blahnik e Buffalo.

Vi servono necessariamente scarpe da running comode e scelte in base alle vostre caratteristiche. Insomma, se c’è da fare un investimento è questo: non meno di 100 euro, spesi possibilmente in un negozio specializzato e il gioco è fatto. E se la vostra preoccupazione è quella di farvi notare, sappiate che i colori fluo vanno per la maggiore anche tra le running shoes.

Per quanto riguarda il resto dell’abbigliamento, la filosofia che adotto è la seguente: basta mettersi qualcosa addosso (possibilmente comodo). Sinceramente, un po’ perché ho il braccio corto come quello di un T-Rex, un po’ perché non ho mai sentito la necessità di fare un upgrade, ho sempre indossato semplici pantaloncini e magliette di scarto. Per intenderci, i pantaloncini sono quelli che utilizzavo alle superiori per fare educazione fisica (=sedersi sul materassino elastico e fare gossip con le compagne di classe) e le t-shirt sono un misto di colori e robe inguardabili che se indossassi in normali contesti la Fashion Police come minimo mi darebbe l’ergastolo. Il mio consiglio è quello di fare razzia di magliette omaggio o di t-shirt che regalano alle manifestazioni sportive (come la Stramilano).

Daniela Santanchè e Francesca Pascale fanno jogging

Ovviamente molto dipende anche dalle motivazioni che vi spingono ad andare a correre. Se lo fate solo per stare in forma, le cose che vi ho detto sono più che sufficienti. Se volete diventare campioni e partecipare alla Deejay Ten solo per superare Linus a doppia velocità, allora forse qualche accorgimento tecnico in più, anche dal punto di vista del vestiario, va preso. Se volete rimorchiare, allora mi raccomando nello scegliere l’abbinamento di colori per non sembrare un albero di Natale.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: