Sanremo 2018: i big in gara al Festival

Ci sono poche certezze nella vita: apri la bocca quando ti metti il mascara, un giorno morirai, ogni inverno c’è un’edizione del Festival di Sanremo. Gaudio nel regno!!

Ogni anno la direzione artistica viene affidata al solito visionario che promette significativi cambiamenti, serate che non durano fino alle due di notte e ricchi premi e cotillons! E ogni anno invece, la fava.

Sappiamo già che Claudio Baglioni dovrà ricoprire il ruolo di conduttore e di direttore artistico, nulla di certo invece sul fronte valletti, a parte le voci non confermate su Michelle Hunziker, Raul Bova e Luca ArgenteroNella serata di ieri invece sono stati rivelati i nomi dei big in gara, e, non so voi, ma io mi sento appena scesa dalla Delorean. Vediamo un po’ come ho reagito.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli – Il Segreto del tempo 

Nina Zilli – Senza appartenere

The Kolors – Frida

Diodato e Roy Paci – Adesso

Mario Biondi – Rivederti


Luca Barbarossa – Passame er sale


Lo Stato Sociale – Una vita in vacanza 


Annalisa – Il mondo prima di te 


Giovanni Caccamo – Eterno 


Enzo Avitabile e Peppe Servillo – Il coraggio di ogni giorno

 

Ornella Vanoni – Imparare ad amarsi

Renzo Rubino – Custodire

 
Noemi – Non smettere mai di cercarmi 


Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente 


Le Vibrazioni – Così sbagliato

 
Ron – Almeno Pensami 

Al di là dell’essere nera come la pece per il cast scelto., direi che le uniche con chance di partecipazione ad Eurovision sarebbero Noemi o Annalisa, ma molto dipende dalla canzone. Se fossero sulla falsariga di autunno o se avessi un cuore allora avrebbero le carte in regola. Viceversa a casa. Punterei anche su un usato sicuro come la Zilli. O un outsider come Biondi, perché probabilmente ha nel cassetto la versione in inglese della sua canzone. Poi magari ci fregano tutti pescando una canzone che non è quella di Sanremo (come appunto fece la Zilli nel 2012). Adesso che ho detto la mia, tu…

Commenti via Facebook

Diana Prince

Sono nata su un'isola e continuo a viverci. Ho una cultura appena sotto la media, ma da quando riesco ad avere accesso veloce a Google si nota appena. Odio arrivare in ritardo, ma anche arrivare in anticipo. Proprio per questo non mi presento mai da nessuna parte. Dopo aver visto diplomare Donna Martin non mi è rimasto nessun altro sogno nel cassetto.

Latest posts by Diana Prince (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: