#Sanremo2014: All we need is trash

SaNeyde

 

 

 

Marco: Quella di ieri sera è stata una bellissima puntata: straordinarie performances, tanti ospiti  internazionali, parterre di star come presenters.

1623436_10203343497776671_1042530077_n

 Tutto questo, se avete visto i Brit Awards 2014, di cui vi parlerà sicuramente il nostro inviato Franceschino Gippì Cenci domenica prossima. (Una promozione così Britney Jean se la sogna)Mentre noi ci sorbivamo una puntata di Sanremo più soporifera di X Factor USA, dall’altra parte della Manica si svolgeva lo show anglosassone più atteso dell’anno,
Se invece sentivate dentro di voi l’obbligo morale di guardare quei quattro poracci sconosciuti che quest’anno Fazio ha scelto per questo Festival (#JusticeForAnnaOxa, nonchè per Giorgia),ma dopo i primi dieci minuti di marketta alla classica fiction per over 80 della Rai eravate messi più o meno così

allora capirete la fatica che ho di ricordarmi a cosa ho assistito ieri sera, come nemmeno la peggior sbronza in vita mia.

Procedendo con ordine: ricordo di sicuro l’ormonella di twitter durante l’esibizione Renga:

 

Ricordo storie di truffe ai danni dello Stato e di violenza ai nostri corpi:

 

Ricordo anche una ospitata a sorpresa di Lady Gaga e quella forse meno apprezzata di Thorne, camuffato nei panni di Ron

 

e la grandissima ospitata di Claudio Baglioni, molto apprezzato da tutto twitter:

 

La sorpresa delle sorprese è arrivata però con Renzo Rubino (chi?), che ha fatto conoscere a tutti noi l’alter ego del nostro boss, Aldo Zaffiro.  Giudicate voi stessi (e vorrei farvi notare come la stempiatura nella seconda foto è tutta naturale) (ciao Aldo xoxo!):

Aldo Zaffiro

Chissà lo stupore di Fazio stamattina, quando, dati alla mano, avrà pensato di essere intrappolato nel corpo di Federica Panicucci, costretta a convivere col flop ogni giorno. Tanto per capirci (e per gli appassionati) la seconda serata di Sanremo 2014 ha fatto registrare un calo di 3.620.000 telespettatori e l’8,94% di share in meno rispetto a quello dello scorso anno: numeri che non si leggevano dal 2008, l’ultima edizione condotta da Baudo. Speriamo che i vertici Rai organizzino per bene il prossimo Festival, e a tal proposito vi esorto a lanciare gli hashtag su twitter per far sentire ciò che il popolo vuole (qualcosa dobbiam pur votarla, no?): #CarmelitaASanremo2015 #SanremoNeedsCarmelita – per un’edizione col cuore.

Non vorreste pagare il canone solo per un’edizione piena di ex gieffini che si strattonano sul palco per la notorietà o Carmen Di Pietro che ha le soffiate dai suoi peluche?

In attesa di tempi migliori, vi lascio col nostro vallettone Ren che ha infranto ogni GUINNESS UOR RECO’ ed ha stilato la sua personalissima classifica di ieri.

Renato:

Francesco Renga
Nuova etichetta, nuova vita. Renga passa alla Sony che lo affida alle sapienti mani di Michele Canova. I due brani del Festival, ‘A un isolato da te‘ e ‘Vivendo adesso‘, sono composti rispettivamente da Roberto Casalino ed Elisa. Il nuovo album, ‘Tempo reale‘, uscirà l’11 marzo.

Giuliano Palma
Così lontano‘ porta la firma di Nina Zilli, che ricambia il favore dopo il duetto in ’50mila’, mentre ‘Un bacio crudele‘ è proprio firmata dal bravo Palma. Ex cantante dei Casino Royale, vocalist versatile (era lui la voce della hit dei Club Dogo, ‘P.E.S.’), Giuliano arriva al Festival a 48 anni. Meglio tardi che mai. L’album ‘Old boy‘ è uscito oggi.

Noemi
Bagnati dal sole‘ ed ‘Un uomo è un albero‘ fanno parte del suo attesissimo nuovo lavoro ‘Made in London‘, in uscita oggi e frutto di un anno di lavoro proprio nella capitale anglosassone. Nei prossimi mesi avremo un’overdose di Noemi, perché tra promo dell’album e The Voice (dove ricopre il ruolo di coach) sarà ben piazzata nei media.

Renzo Rubino
Premio della Critica del Festival nella categoria Giovani lo scorso anno, concorrente della prima edizione del Music Summer Festival e vincitore Next Generation ai Wind Music Awards. Tutto ciò ha permesso a Renzo di partecipare nella categoria Big quest’anno. I suoi due brani, ‘Ora‘ e ‘Per sempre e poi basta‘, sono inclusi in ‘Secondo Rubino‘, uscito oggi su Warner Music.

Ron
Vabbè, è Ron. Non c’è altro da aggiungere. I due brani sono ‘Un abbraccio unico‘ e ‘Sing in the rain‘, e fanno parte dell’album ‘Un abbraccio unico‘ uscito oggi su Le Foglie E Il Vento.

Riccardo Sinigallia
Uno che di Sanremo se n’è fatti tanti da produttore, uno da protagonista, in coppia con i Tiromancino (‘Strade’) nel 2000. Sono suoi i successi ‘Due destini’ e ‘La descrizione di un attimo’. Lui è anche il vocalist di ‘Quelli che benpensano’ di Frankie Hi-Nrg Mc. Per presentare il suo nuovo album ‘Per tutti‘, uscito oggi su Sugar, ha scelto ‘Prima di andare via‘ e ‘Una rigenerazione‘.

Francesco Sarcina
Lui è l’ex cantante de Le Vibrazioni, lo conoscete. I due brani che porta sul palco dell’Ariston, ‘In questa città‘ e ‘Nel tuo sorriso‘, sono inclusi in ‘Io‘, uscito oggi su Universal. L’album contiene anche le hit ‘Tutta la notte’ ed ‘Odio le stelle’, già in rotazione radiofonica nei passati mesi.

Nella seconda parte della diretta spazio ai Giovani, ai quali dedicheremo più spazio venerdì. Dei quattro esibiti solo due sono passati: Diodato e Zibba.

Intanto, eccovi la pagellina dei Big che si sono esibiti durante la seconda serata di Sanremo 2014.

sanremo

Marco: Se siete abbastanza coraggiosi come noi nel continuare a seguire questo Festival ricco di sorprese ed emozioni, fatelo utilizzando l’hashtag #SaNeyde! Se vi va, col cuore! Noi intanto vi diamo appuntamento alla serata dei duetti, dato che stasera c’è MasterChef.

 

Commenti via Facebook
capatesuspigolo

capatesuspigolo

Mi esprimo meglio con le immagini che con le parole e per questo tutti i piani tariffari mi stanno stretti. Ho il terrore di diventare un poraccio inconsapevole come Federica Panicucci e spero che Barbara d'Urso mi guidi nella retta via dei 100% cretini e contenti.
capatesuspigolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: