#Serial Update: Relax Honey, it's wicked bitches!

IMG_4834

 

Salve salvino, amiche e amichi. E’ stata una ricca settimana, tra premiere, ritorni col botto, ritorni col fischio e ritorni demmerda. Quindi invece di stare qua a contarci i peli sul monociglio, diamoci dentro in questa mania da sociopatici di vedere tremila series in lingua. Questa settimana, come promesso, cercherò di dare una layout più piacevole alla rubrica in modo da renderla più leggibile e meno pesante. Fatemi sapere se vi piace questa scelta o se vi fa cagare a spruzzo perché “il cliente ha sempre ragione”.

– PREMIERE & PILOTS

Partiamo con il nostro consueto calendario. In verde come sempre le premiere, in rosso i finale di stagione. Cliccate per ingrandire se siete un po’ ciechi.

Cattura-di-schermata-(1125)
Resurrection: Dato che è la prima settimana che facciamo questa divisione così della rubrica, per ora non vi parlo dell’episodio ma vi racconto brevemente la trama, vi do qualche input e vi lascio il trailer, poi settimana prossima la recensiamo, così da dare a tutti il tempo di recuperarla. Allora Resurrection altro non è che il ramake yankee di una serie francese di discreto successo (ebbene sì, anche in Francia fanno telefilm!) ovvero Les Revenants. In sintesi la trama gira attorno a delle strane comparse di persone sparite decenni prima: il primo a ricomparire è un bambino che parrebbe essere lo stesso bambino sparito trent’anni fa per cause misteriose; il bambino infatti riconoscerà i proprio genitori, invecchiati ovviamente. Attorno a questo nucleo narrativo si svolge l’intera vicenda e per quanto quello francese non mi ha convinto molto, questo remake US potrebbe davvero fare la differenza. (No, non l’ho visto ancora nemmeno io). Eccovi il trailer.

 

Believe: Vi ho parlato di Believe fino alla nausea, quindi non ne riparleremo. Se volete recuperare  pilot e trama che vi ho scritto settimana scorsa, cliccate qui. Altrimenti più avanti trovate la recensione dell’episodio toutcourt.

From Dusk Til Dawn:  Avete visto il film “Dal Tramonto all’alba”? Il cult horror? Ecco, bravi. Io no. Però sinceramente chissene frega. Solo che questa serie è praticamente l’adattamento seriale di questo film, che allarga gli orizzonti e il non detto del film. Quindi se lo avete visto, vorrete sicuramente vederlo, se non lo avete visto, potreste avere voglia di vederlo perché pare interessante e secondo me trasuda di trash-sovrannaturale che è tipo ciò che amo di più nel mondo. La trama, riassumendola, riguarda la lotta per la sopravvivenza di due fratelli che dopo aver svaligiato una banca prendono in ostaggio la famiglia di un ex-governatore. Perché però parlavo di lotta per la sopravvivenza? Perché nel loro viaggio verso la libertà dagli agenti che li inseguono, i due fratelli si fermano in uno strip club dove SURPRIRE le spogliarelliste sono vampire. Non temete però, perché oltre alle vampire in lingerie, ci saranno anche altre creature soprannaturali a popolare la lunga notte della serie. Io ho trovato il modo di vederlo solo oggi, quindi anche per questo, ancora non ho avuto modo di “vedere con mano” come dico sempre io.  Regia, fai partire il trailer:

 

The 100: Questa serie farà il suo debutto settimana prossima. Ve ne parlo ora così che settimana prossima parleremo della puntata in sé.  Ambito post-apocalittico e post-disastro nucleare: la Terra è stata abbandonata, gli umani sopravvissuti sono rintanati in una stazione spaziale. Decidono di mandare 100 cristiani all’avventura per valutare se il pianeta può essere ripopolato dato che nello spazio le cose si stanno mettendo male e c’è bisogno di trovare una soluzione più permanente. A me queste serie paiono buonine nel concept, per poi rivelarsi delle grandi cagate. Quindi penso che oltre il pilot non mi spingerò se non per un paio di puntate, ma son sempre pronto a ricredermi.  Again, the trailer (a qualcuno viene in mente Il Signore delle Mosche? A me sì, lol):

 

Per quanto riguarda i ritorni, vi segnalo quello assolutamente improbabile di Da Vinci’s Demons (che io mi chiedo ancora perché vada in onda) e di Bates Motel che è un ottimo prodotto, per quanto io non lo abbia iniziato a vedere mai, non attratto dal plot. Ricomincia anche Hell’s Kitchen ma questo ve lo dico più io perché ho il fetish dei programmi da cucina che per altro.

– RECENSIONI DELLA SETTIMANA

Ritorniamo ora a parlare delle serie di questa settimana, cercando di non essere kilometrico, anche perché con i ritorni e i nuovi inizi, abbiamo un sacco di cose da dirci.

Scandal 3×12 – We do not touch the First Ladies
Altra puntata magistrale per Scandal dove le storyline che nascono separatamente, riescono ad intrecciarsi magnificamente e a darci sempre colpi di scena inaspettati. Finalmente ritroviamo Huck e Quinn, finalmente torna la madre di Olivia, finalmente tutto inizia a quadrare e tutto diventa straordinariamente armonico. Ovviamente ho amato che anche Mellie finalmente abbia una cazzo di storyline, finalmente la portiamo al centro dell’azione. Inevitabile domandarsi invece quando Fitz e Olivia la smettono di fare i protagonisti di Piccoli Problemi di Cuore perché siamo un po’ pieni di vederli scopare in una puntata e litigare nella puntata successiva. Ce la dovete fare, vi amo, ma dovete farcela.

Cattura di schermata (1128)

Vikings 2×02 – Invasion
Non voglio esprimermi sul time-lapse nel futuro. Forse è stato geniale, forse no. Al momento voglio giudicare la puntata per capire cosa hanno voluto fare gli sceneggiatori e perché distanziarsi quasi quattro anni da una prima stagione fatta molto bene. Devo dire che trovo degli spunti interessanti: l’arrivo in minoranza nel Wessex ( mi pare): mi piace molto la figura del Re BlaBla come viene presentato, ovvero come un Ragnar. Anche la nuova moglie di Ragnar è cazzuta, nonostante tutto. Io rimango #TeamLagherta (e come cazzo si scrive) ma sono lì. Quindi ho buone speranze sul fatto che vada alla grande, nonostante le scelte non sono state immediate e potenzialmente rischiose. Ma a volte rischiare può significare poi fare una porca figura e nono cadere nella noia.
Cattura di schermata (1086)

Bitten 1×09 – Vengeance
Resa dei conti: la puntata in sé per sé non ha moltissimo da dirci sui personaggi in sé. C’è un po’ di lotta con questo fantomatico mannaro-killer assoldato per fare fuori Jeremy che viene ucciso dalla collaborazione del branco bla bla boring. Interessanti però sono gli sviluppi della storyline di Clay-Elena: fanno zozziate, stravolti come sono dagli avvenimenti tragici (che scusa è? Boh) e se vi stavate preoccupando perché non avevate visto il culo di Clay per più di una puntata, eccovi acontentati perché si faranno una ripresa da filmporno per noi. Ma non basta, dopo aver zozziato, Elena ovviamente si pente e decide di tornare in città… ma Jeremy che ovviamente i cazzi suoi non se li fa MAI, le appioppa Clay che lei lo voglia o no. Molto bene, si prospetta puntata epica.
Cattura di schermata (1101)

Once upon a time  3×12 – New York City Serenade
Tornano i nostri amici di Storybroke. Io sinceramente non ci ho capito una sega della puntata, perché questi cazzo di flashback mi hanno davvero stracciato i coglioni. Ma vi pare che potete mischiare presente e futuro, passato, domani e l’altro giorno? Comunque, la puntata è stata piacevole, anche se boh Emma prima fa arrestare Hook, poi però si convince e lo fa liberare, mentre ovviamente la polizia non si fa domande su perché non abbia documenti e non risulti ovviamente nemmeno nella previdenza sociale. Incongruenze a parte, la vera protagonista è stata Regina che è sempre il personaggio che vince su tutto.  La domanda che ora affligge tutti è: davvero ricominciamo a vivere a Storybroke? Di nuovo? Seriamente? No perché io non ce la posso fare.
Cattura di schermata (1098)

Shameless (US) 4×08 – Hope springs paternal
Secondo me si tratta della puntata più bella di questa quarta stagione. Il mix perfetto di parti divertenti, parti assurde, parti tristi e parti romantiche. Ho adorato ogni singola scena, è stata veramente una puntata senza macchie. O almeno, senza macchie se ci dimentichiamo di questa assurda storyline di Kevin che decide di creare il bunker. Per il resto, ci troviamo davanti alla necessità di Fiona di conoscersi, di capire i suoi bisogni e di rendersi conto che la famiglia è cresciuta. Bello anche il rapporto con Lip, che si stringe, perché si capsicono e perdonano nonostante la rabbia per l’incidente di Liam. Di una tenerezza mortale invece la parte che riguarda Miky e Ian: finalmente insieme, finalmente sapore di normalità. La paura, l’eccitazione, il capire che non deve fingere: ecco come vediamo Miky ed ecco perché è di una tenerezza insostenibile. Sono meravigliosi assieme e direi che finalmente ce l’hanno fatta. Ovviamente succederà qualcosa di tragico, già lo so.
Cattura di schermata (1107)

Revenge 3×14 – Payback
Si tratta del ritorno in pieno stile Revenge: trash, improbabili spiegazioni ed improbabili comparse.  Purtroppo la vedo tremendamente dispersiva, le storyline sono un po’ inconsistenti (vedi quella di Victoria e Patrick) e altre sono autoconclusive (Hayden e Nico).  Sicuramente il nuovo arrivo in città e le conseguenze, sono state meravigliose. La storia della schizofrenia di Emily… boh, non so. Non voglio dire che non mi piaccia la puntata, semplicemente che i fasti della prima stagione son lontani e nonostante questa terza abbia fatto un inizio molto bello per i miei gusti, si sta un po’ andando a sgretolare nella nullità. Magari è una pausa momentanea, magari è voluto. Fatto sta che vogliamo vedere tanto trash e anche colpi di scena che ci fanno cadere le parrucche.
Cattura di schermata (1094)

Looking 1×8 – Looking Glass
Finisce una delle sorprese di questa stagione. L’ho aspettato tanto e non sono rimasto deluso. Attori azzeccati, dialoghi scritti fantastici, quell’approccio “realista” che cerca quasi di farci essere degli spettatori-spioni che ficcano il naso in un’intimità densa. Il finale è stato magistrale, ha chiuso le storyline nella loro finitezza per aprire le porte ad una seconda stagione senza stravolgere quello che il telefilm è stato fino ad ora, senza voler fare sboronate o che. Il rinnovo c’è e ne siamo lieti, perché non so voi ma io ho perso la testa al discorso di Kevin a Patrick. Uno di quei discorsi che andrebbe citato alle definizioni di “romanticismo”. Veramente fantastico, non ho altro da dire. Anzi no, una cosa la dico e ve la chiedo: avete sperato che Augustin andasse in overdose e morisse, quando si è preso quella pasticca? Bravi, anche io l’ho sperato. Non aggiungo altro, perché è una di quelle puntate così belle che ti lascia poco da dire, se non che il 2015 è troppo lontano per un’altra stagione.
Cattura di schermata (1091)

The Following 2×08 – The Messenger
Ci piace o non ci piace questo nuovo The Following? Questa puntata è stata un po’ al limite del soprannaturale, cioé davvero Rayn che culo che hai che ogni puntata rischi di morire e ti salvi per il rotto della cuffia. Cioè ma non pensi che sia un po’ il momento di ringraziare la Madonna di Montevergine? Io dico di sì. Quindi stendiamo un velo pietoso su questo voler continuare a mettere la sua vita a rischio salvo poi salvarlo in corner e pensiamo a Joe. Questa storia del nuovo culto ci piace molto, anche se ribadisco che l’attore che fa Micah a me non piace.  L’idea non è male, lo sviluppo pare decente, riusciremo a renderlo decente? Spero di sì, anche perché la serie è stata rinnovata per una terza stagione.
Cattura di schermata (1119)

Believe 1×01
Come ho detto, a me dal trailer pareva una cagata. E diciamo che l’inizio dell’episodio non mi ha detto altro. Nemmeno la metà. Ma dal momento dell’ospedale in poi, dopo la surreale evasione e l’incidente, ovvero quando il galeotto incontra Bo per la prima volta, scatta qualcosa che rende tutto piacevole. Sui pilot io dico sempre che è difficile esprimersi, quindi non voglio dilungarmi. Però a me sembra piacevole, scorre bene ed è anche interessante capire “chi” o “cosa” sia Bo. Tra l’altro come nome “Bo” è geniale, lol.

Pretty Little Liars 4×23 – Unbridled
TRASH ALERT TRASH ALERT. Puntata veramente così’ piena di cagate che non le commento. Improvvisamente Ezra è diventato BFF delle Liars e la mamma di Ali il Demonio. Ragazzi io veramente mi son arreso, non ci sarà mai una logica in questo telefilm. Nemmeno a pagarlo ora. Adesso ci troviamo con un finale di stagione in cui tutto si capovolgerà da zero a cento, lasciandoci appesi e nuovamente a zero rispetto a prima. Siete pronti per questo finale inutile pieno di inutili colpi di scena? Io no.
Cattura di schermata (1110)

Glee 5×11 – City of Angels
La prima metà dell’episodio è stata una merda colossale. Poi però è partita tutta la parte di tributo e celebrativa verso Finn e io mi sono sciolto in lacrime. Anche perché era chiaro che il Glee Club sarebbe stato sciolto e le Nationals non sarebbero state vinte. E’ evidente che era l’unica cosa rimasta da fare per salvare la serie eh, ma è anche difficile approcciarsi con questa fine dopo cinque anni. Una puntata che nella seconda metà mi ha veramente steso, niente di che eh!, ma i vari riferimenti a Finn mi hanno fatto davvero commuovere, anche perché io la morte di Cory ancora non la vivo bene. La prossima puntata sarà la puntata celebrativa, la numero 100 e quindi siamo pronti a vedere arrivare la fine di tutto il mondo legato al liceo McKinley.
Cattura di schermata (1116)

 

Per questa settimana è tutto, forse troppo. Aspetto di sapere con voi punti di vista e commenti alle puntate. Che ne pensate delle nuove uscite?
Mi raccomando, non fate il bagno dopo mangiato!

 

Commenti via Facebook

solodallamente

Nella prossima vita voglio rinascere in grado di scrivere biografie accattivanti, per il momento mi limito a confermarvi che sono troppo intelligente per essere anche bello e che nella vita quello che conta davvero è la pizza. Il mio animale guida è Taylor Swift, con la quale condivido la dote di essere odiato da tutti (a ragione).
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: