#SerialUpdate: Surprise, Bitch. (semicit.)

IMG_4834

 

Non posso non iniziare la mia nuova rubrica, con questo meme che è già cult:

 

anigif_enhanced-buzz-28727-1387214341-1  anigif_original-grid-image-28764-1387214459-3

Ebbene sì, mutevole come Mystica degli X-Men, ma meno blu e con qualche taglia di reggiseno in meno, anche io ho cambiato forma e mentre ho detto addio alla compianta Because I said so, vengo a riempire questo nuovo spazio dedicato alla nostra droga quotidiana: i carboidrati  le serie tv. Vi chiederete “E Seriesly?“. Ebbene come avrete notato si tratta di una rubrica meravigliosa, scritta magistralmente da un ragazzo che dire perfezionista è dire poco. Perciò abbiamo deciso che  Seriesly? diventa un mensile, dove Fabrizio potrà parlarci con ampio respiro di quello che ha visto e delle innumerevoli cose che lui ha notato, i richiami cinematografici e tutte le altre raffinatezze che lui coglie. E allora vi chiederete “E tu che minchia fai?“. Ecco, io sarò più l’amico con cui vi ritrovate a parlare delle puntate, commentandole assieme a voi e condividendo i miei pensieri sparsi su trame ed evoluzioni di plot e personaggi. Insomma una cosa più casereccia che però spero vi invogli a chiacchierare con me settimanalmente.  (NB: E’ naturale che ci siano spoilers. Ma ovviamente io parlerò di puntate uscite almeno due-tre giorni prima, quindi mi sembra lecito che abbiate visto quello che c’è da vedere. Se non l’avete fatto, saltate e passate a quello che avete visto e poi lo recuperate appena lo avrete visto commentandomi tutto <3).Vi pubblicherò il calendario delle series che seguo della settimana e quello per la settimana prossima, utilizzando questo meraviglioso servizio online di cui non posso fare a meno: questo.

Cattura di schermata (928)

Questa settimana siamo in magra: tutte le sitcom del mio coraçon son in pausa per due settimane (HIMYM, 2Broke Girls, Mom), La caterva di show del lunedì è in hiatus fino al 10 di Marzo (Revenge, OUAT) e anche The Tomorrow People e The Crazy Ones hanno deciso di privarci della loro compagnia sui nostri schemi per due settimane. Tutto tornerà alla normalità il 24 di Febbraio, con l’aggiunta anche della S02E01 di Vikings (che vi invito a recuperare ASAP), la seconda metà della S05 di Glee (che vi spoilero dirà addio al Liceo per trasferirsi totalmente a NYC; speriamo che questo possa finalmente significare che Ryan Murphy ha deciso di cagarsi un po’ questo show che io amo tanto ma che è oramai alla deriva) e alla seconda metà della PAZZESCA terza stagione di Scandal (Io ho un HYPE assurdo in merito, non potete capire).

Adesso passiamo agli episodi però che il tempo è denaro, come dicono le nostre amiche sexworkers.

BITTEN 01×05: Bitten

Questa produzione canadese è la mia scoperta di questa stagione di telefilm. Siamo alla quinta puntata e io sono seriamente addicted. La trama, per chi non lo sapesse, gira attorno ad un branco di Mannari che si trova improvvisamente minacciata da una serie di omicidi che pare quasi siano commessi per porli sotto i riflettori. Ma c’è molto di più: c’è Elena, l’unica donna che è riuscita a superare la trasformazione in lupa senza morirne, è l’ex fidanzata di un membro del branco, Clay, ed è anche andata via, per motivi non chiari all’inizio. Ho fatto questo breve preambolo, perché non essendo una series Yankee magari vi è sfuggita, ma vi prometto che ha il giusto mix di trash, thriller, splatter che lo rende piacevole e a mio avviso validissimo. In questa puntata proseguono i flashback che ci permettono di scoprire il passato tra Elena e Clay, di capire cosa è stato a spaccare la loro storia d’amore. Faccio una premessa, io ODIO i flashback, soprattutto quando sono un’abitudine (avete presente quelli alla OUAT? Ecco, ce semo capiti). Ma in questo caso sono inseriti in maniera organica, li trovo assolutamente sostenibili e sono dosati in maniera abile, in modo che veniamo a scoprire cose in maniera coerente e soprattutto intrigante perché non tutto è subito chiaro. Esempio, in questa puntata solo, la quinta, arriviamo a sapere chi ha morso Elena. Voi lo avevate pensato? Ci eravate già arrivati? Io sinceramente sono caduto dal pero. Ma presentato Clay come un disagiato sentimentale mi sembra più che coerente che pensasse di fare la cosa migliore per lei. Che altro accade? Scopriamo che la banda di serialkiller-mannari ha deciso di assoldare un altro psycho nelle sue schiere. E a quanto pare si tratta di una vecchia conoscenza di Elena, ovvero un pedofilo che probabilmente l’ha molestata da piccola. Che vi devo dire? A me questa storyline piace da morire. Vero è che nasce da un libro, quindi bisogna vedere poi gli sceneggiatori quanto sapranno portarsi avanti senza perdere di vista il segno (Avete presente True Blood? Ecco, ce semo capiti pt.2). L’episodio è stato molto bello, intenso nei momenti di intimità tra Elena e Clay dei flashback (per non parlare del culo di Clay, che ovviamente è presente in ogni episodio, tra un po’ lo metteranno anche come regular nel cast) e apre un sacco di porte per le prossime puntate: perché Elena è presa particolarmente di mira dagli psycho-mannari (e lo conferma anche quel tizio -non ho idea di come si chiami- che cerca protezione da Jeremy)? E ora che Elena torna a casa? Cosa la farà tornare indietro? Forse che gli psychomannari attaccheranno la sua vita da umana costringendola a cercare aiuto nel branco? Fatemi sapere che ne pensate voi nei commenti, lupacchiotti dai culi di marmo.

Cattura di schermata (943)

SHAMELESS 04×05: There’s The Rub

Questa non è una stagione facile per la famiglia Gallagher. Stanno crescendo tutti: Fiona, Lip, Debbie, Carl, Debora & Kevin. Sono tutti in cambiamento ed evoluzione, stanno abbandonando quelli che erano per diventare quelli che saranno. E dopo questa frase alla Favio Bolo, non menatemi. Intendo solamente dire che è questo il leitmotiv della stagione ed è questo che me la sta facendo apprezzare parecchio. Questa puntata è la puntata BOOM, tipica puntata che sconvolge il fragile equilibrio che c’era stato fino a poco prima: l’affair de putain (non so il francese, quindi ho messo parole a caso vicino) di Fiona e Robbie, il fratello di Mike, viene a galla. E lì, ve lo dico, mi è venuto un magone tremendo. La scena dell’ufficio dove Fiona parla con Mike, portandogli la fetta di torta, mi ha steso, ucciso, distrutto. In un mondo perfetto, in un’altra series Mike l’avrebbe perdonata. Ma siamo in Shameless, dove la realtà nuda e cruda, grottesca e a volte così surreale la fa da padrona e non ci regala il lieto fine se non lo abbiamo strappato con denti e unghie. Altro punto alto della puntata è la scoperta che Ian è durato nell’esercito tanto quanto durerei io alle Olimpiadi della Matematica e che è finito a fare il barista in un locale ricchione che si chiama THE SWALLOW BOY, un nome così insomma… poco impegnativo e molto fine. Ma sorpresa delle sorprese, decide di non seguire Lip e Debbie che lo vanno a cercare, anzi finge di non conoscerli quando la security li sbatte fuori. E ora, Ian, fattelo dire: FOTTITI. C’è da capire come giocheranno la sua storyline: da una parte uno come Ian che tenta di rubare un elicottero non ce lo vedo proprio, dall’altra capisco che la non-storia con Mikey lo ha veramente rivoltato a mo’ di calzino. Beh, io spero che almeno questi due finiscano assieme: sarebbero una delle coppie più belle, meno banali e scontate delle series. Almeno, sempre dopo Rumplestinskin e Belle di OUAT, lol.

Cattura di schermata (939)

 

LOOKING 01×04: Looking for 220$/hour

Prima cosa che voglio urlare al cielo: PERCHE’ GLI EPISODI DI TRENTA MINUTI? Ma che formato é?! Mi confonde. E inoltre, IMHO, non aiuta a rendere gli episodi coinvolgenti perché li smorza appena si va nel vivo. Ecco, forse è questa la mia più grande critica a questo telefilm che pure mi piace molto. E’ tutto troppo reale in alcuni casi, mentre per altri punti si va per stereotipi. Io non sono uno di quelli per l’originalità a tutti i costi, ma vorrei vedere in un telefilm qualcosa che mi faccia trattenere il fiato, entrare in empatia con i personaggi. Sarò io, ma io vedo che a volte Looking pecca proprio di questo, cioé di essere troppo insipido, scialbo. Sarà che io speravo in un nuovo Queer As Folk con drammi ed eccessi e qui al massimo assistiamo ad Augistin con la cacarella (la scena mi ha fatto ridere eh, però ewww!). Detto questo, finito il mio preambolo, passiamo all’episodio di oggi. Finalmente accade qualcosa nella vita di Patrick (aka il mio alterego). Era chiaro che gli piacesse il boss, ma finalmente Augustin lo fa capire a l’unica persona a cui non era chiaro: ovvero Patrick stesso. Non glielo fa capire in maniera delicata, ma nella maniera da persona con empatia sotto zero quale è Augustin che sinceramente è un personaggio che finisce con lo starmi antipatico. E’ molto reale, rivedo molte persone che conosco nell’incosistenza del suo carattere, delle sue aspirazioni e del suo modo di fare. Questo non mi vieta però di essere insofferente alla sua vista. Dom invece non si capisce che cazzo vuole fare, perdonatemi, perché a me questa storia del risotrante che fa questo pollo portoghese pare una cagata mondiale e spero che sia solo un pretesto per portarlo a qualcosa di più. Il finale dell’episodio con la ricomparsa di quel tipo dai baffi inquietanti, Richie, e il flirting di Patrick mi è piaciuto, anche se, mi ripeto, smorza la puntata proprio quando entra nel vivo. Cosa mi aspetto? Che questa storia del messicano sia solo il falso allarme per Patrick che poi a fine stagione corre dal suo capo. Ve l’ho detto che io voglio il dramma oh.

Cattura di schermata (947)

 

THE FOLLOWING 02×04: Family Affair

Devo dire che era iniziata come una tortura cinese che non potevo fare a meno di non guardare. Ma è migliorato tanto con varie aggiunte interessanti: i gemelli, Joe vivo versione bear (io l’ho sempre detto che la barba dona a tutti!) e infine la scoperta che la nostra cara commerciante d’arte è in realtà la regina madre degli psycho killer del riveduto e corretto culto di Joe Carroll. Senza dimenticare che la sorella della nuova detective a capo delle indagini è tipo la BFF di Joe. Allora, diciamo che se per alcuni sensi è sempre un telefilm che forza tanto, troppo, la realtà, rendendo Ryan Hardy una sorta di Capitan American e promuovendo NYC ad un posto dove in metropolitana puoi essere sgozzato e fatto a tocchetti senza avere nessun modo di scamparla. Gente che sparisce voltando un angolo, parrucche che son meglio dei capelli veri e gente che muore ogni due-tre scene. In questa stagione Hardy non è all’interno del FBI e questo rende tutto magari più nuovo e non ripetitivo, ma allo stesso tempo proprio random in certi punti: ha delle fonti che non hanno l’FBI e delle intuizioni allucinanti che il MENSA ti vuole rendere membro onorario eh. Poi diciamocelo, Kevin Bacon riesce a tenere tutto ad un altissimo livello perché lui è quello che è, ma è tutto su un equilibrio molto sottile. Vero è che ci sono elementi validi di novità, il personaggio della Mamma-Psycho è quello che veramente a me piace più di tutti. La relazione pseudoincestuosa, questi gemelli adottati, la sua storia che veramente fatti un elettroshock.

Cattura di schermata (955)

 

PRETTY LITTLE LIARS 04×19: Shadow Play

Ragazzi io seguo questo telefilm oramai da tre anni (la prima stagione l’ho recuperata tutta assieme). Lo trovo divertente ed estramamente trash, per questo lo vedo. Tra i completi che indossano queste mignotte per andare a scuola, che nemmeno in autostrada le meglio troie e le trame inconsistenti, intrecci da farsi venire le bolle nel cervello e un livello recitativo che certe volte io proprio BOH, siamo arrivati alla fine della quarta stagione ed è inevitabile che ci sarà una quinta, figuriamoci. Vorrei parlavi della puntata di questa settimana se non fosse che non succede una minchia. Trovano il diario di Ali nella cattedra di Ezra (perché non tenere il diario di una ragazza morta uccisa nella propria scrivania? Non è il posto migliore per nasconderlo?), poi Spencer finisce un trip di quaranta minuti, praticamente tutto l’episodio, in cui si trova a vivere una surreale e tremenda storia negli anni ’30. Sinceramente io mi domando PERCHE’, PERCHE’ e ancora PERCHE’ di questa cagata di fare una puntata negli anni ’30 quando c’è anche da dire che è tutto solo nella testa di Spencer, come scopriamo alla fine? Sinceramente io sono sempre più propenso a non capirci più una sega. E fate come me: rinunciate a capire e guardatelo per quello che è, perché altrimenti ci impazzireste.

Cattura di schermata (958)

 

 

Per questa settimana è tutto. Vi lascio con il calendario con le uscite della prossima settimana (che poi son le stesse di questa, come vi ho scritto a inizio post!): mi raccomando venite  preparati alla prossima puntata di Serial Update!

Cattura-di-schermata-(953)

Miscellanea:

-Questa settimana è iniziata la solita promozione monster di Game Of Thrones da parte della HBO. Siamo arrivati alla quarta stagione e per chi ha letto i libri, iniziano i casini. Perché come potete immaginare, verranno mischiate le trame e i personaggi dei vari libri per evitare che i telespettatori si prendano a randellate sugli zebedei nell’attesa che qualcosa di succoso avvenga. Ad ogni modo, godetevi il trailer e …brace yourselves, GOT is coming!

 

– Avete series che volete che segua? Cose che non vi sono chiare in generale su qualcosa? Consigli? Altro? Commentatemi tutto e segnalatemi anche nuove uscite che magari mi sono perso. Datemi un feedback che da quello potrò man mano correggere il tiro se dovesse servire! A venerdì prossimo, vi lascio con uno stamp di una delle mie series preferite:

Cattura di schermata (54)

Commenti via Facebook

solodallamente

Nella prossima vita voglio rinascere in grado di scrivere biografie accattivanti, per il momento mi limito a confermarvi che sono troppo intelligente per essere anche bello e che nella vita quello che conta davvero è la pizza. Il mio animale guida è Taylor Swift, con la quale condivido la dote di essere odiato da tutti (a ragione).
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: