Sextastic s02e06 – Il sex tape

Lo so. Siete messi tutti male dopo il passaggio di Cleopatra. Anche io sono abbastanza sconvolto. Ma adesso è il momento di fare il punto su un argomento davvero scottante. E non sto parlando dell’uccello piumato da mettere in testa della collezione di Anna Dello Russo per H&M. Affatto. Tutt’al più parlerò di altri uccelli. Questa settimana voglio andare a parare nell’intimo della vostra camera da letto, ovviamente parlando della mia. Che è sempre un tantino affollata. Troppa gente, purtroppo solamente di passaggio.

O forse per fortuna. Ancora ci sto riflettendo su. In ogni modo, l’argomento di questa settimana sono i sex tape. Visto che chiunque ne ha fatto uno, da Kim a Belen passando per una inconsapevole Sara Tommasi, che ha fatto forse anche peggio. Finalmente anche io ho fatto un sex tape. O forse un Sex iPad. Vedetela come volete, ma io e un mio partner ci siamo filmati mentre lo facevamo. E nonostante lui lavori nel mondo del catering, laddove “mondo del catering” sta per “cameriere” (e sinceramente ancora non comprendo bene perché dica così), io mi sono lasciato andare a qualche riflessione sul tema.

Premessa. Il ragazzo di cui sopra non è il mio ragazzo. È solo un tipo con il quale mi sto vedendo ultimamente. E’ un ragazzo molto coatto. Nel senso di anelli, orecchini sbrillucicosi e tatuaggi eccessivi. Sul collo. Insomma avete capito il genere. Ha un bel fisico. Tonico. Spalle larghe. Ed una buona dotazione. Lui è un tipo che vive la sua omosessualità in maniera molto riservata. Talmente riservata che a quanto pare solo io so di lui. E naturalmente, tutti quelli con cui è stato prima. Odia i locali gay, odia uscire allo scoperto. Eccetera eccetera. Adesso, entrare nella sua psicologia di ragazzo eterosessuale a cui piacciono i ragazzi e convincerlo a fare un sex tape è stato difficilissimo.

Talmente difficile che infatti non gliel’ho detto. E credo che non leggerà mai neanche questo post, perché nonostante sappia leggere e anche scrivere (mi manda degli sms che levatevi proprio), è davvero un tipo impegnato. A tal punto che non può venire a farsi una passeggiata con me. Per parlare un po’. No. Per venire a giocare alla cavallina storna invece sì, il tempo lo trova sempre. Ma vabbè, non mi fate divagare che poi il controponza a chissà quale film associa questo post. Comunque. Era da tempo che volevo fare un mio sex tape e ne ho parlato anche con gli amici.  Non tutti sono stati d’accordo con me. Anzi, praticamente nessuno. Ma io, come avete ben potuto immaginare me ne sono altamente fregato. E sebbene io abbia sempre avuto qualche problema con le telecamere perché appaio più enorme di quello che sono e la carne, oltre che tanta, è debole, finalmente mi sono deciso. Il dramma di un sex tape secondo me, non è tanto girarlo, perché insomma basta puntare la camera e premere rec, ma è quando ti rivedi. Insomma io non mi ero mai visto mentre ne facevo di ben donde. E devo ammettere che dopo lo scetticismo iniziale, mi sono trovato anche piacevole.

Insomma ho trasmesso passione. E in effetti a ripensarci, è stato un’incontro molto passionale. E vi dirò. Non mi sono per niente dispiaciuto. Anzi, ho quasi pensato che potrei avere un futuro nell’ambiente se solo avessi un fisico accettato dalla società. Ma la cosa che più mi ha colpito è stato l’imbarazzo nel pensare che qualcuno che non sia io potesse mai vedere questi ventisei minuti e tredici secondi di diretta dal mio letto. Insomma, ho avuto una sorta di attacco di ansia mista a paura. Sì. Effettivamente sarebbe davvero troppo.

E soprattutto non tutti avrebbero la reazione che ho avuto io nel riguardarmi. Dopo un iniziale imbarazzo mi sono visto investito da passione e anche da una sorta di sentimento. E non mento nel dire che mi sono piaciuto. E anche vedere il mio partner preso mi ha dato una certa soddisfazione, e in generale non nego che sia stato bello. Ma l’imbarazzo nel pensare che qualcuno lo possa mai vedere ha vinto e, in men che non si dica, clic ed elimina. Convinto della necessità di doverlo cancellare invito chiunque a farne almeno uno. Soprattutto se avete una relazione stabile che oltre al sesso preveda l’amore. Perché vedere due sguardi innamorati che fanno l’amore, sono il miglior sex tape che io possa mai augurarvi. A tutti.

NDSP: Ma voi lo fareste mai un sex tape? Ormai per diventare una celebrità sembra irrinunciabile, quindi ci sto pensando su. Nel frattempo, se volete, potete condividere con Annabelle le vostre attitudini cinematografiche tra le lenzuola commentando il post oppure scrivendo alla sua casella di posta elettronica [email protected] E siccome il dramma è sempre dietro l’angolo, non perdetevi nemmeno il suo blog e le puntate precedenti di Sextastic.

Commenti via Facebook

Annabelle Bronstein

È davvero poco interessante sapere chi sono veramente. Mi sono laureato e subito dopo mi sono trasferito a Roma. Alla ricerca dell’amore. Quello con la A maiuscola, che ti fa battere il cuore e ti stende senza parole. Ma la ricerca, purtroppo, tutt’ora continua e io ho deciso, qualche tempo fa, di condividere con il web le mie avventure. E così è stato! Amante della musica pop, del cinema e del teatro, e col sogno nel cassetto di diventare una star a 360°, per ora non supero i 90! E mi diletto sulle pagine de Il Pisello Odoroso a farne di ben donde. Definito dai più come una puttan blogger, a me piace poco definirmi, e farne di più di ogni!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: