Sextastic s02e13 – Quando il fidanzato è Over

Dopo una settimana di pausa, dovuta esclusivamente al mio computer che, per ragioni a me sconosciute, è morto, rieccoci in una nuova sciabordante puntata della rubrica più fantasmagorica che mai avreste pensato di leggere. E invece eccola qua. Visto che oramai ho parlato di tutti gli stadi avanzati della coppia, finalmente questa settimana mi occupo di una tipologia che oggigiorno è davvero molto comune nel mondo gaio. Ovvero il ventenne. E il quarantenne. Per cui parliamo di quando il fidanzato è Over. Pronti? Adesso inizio davvero.

Prima di tutto non posso assolutamente non scrivere quello che la mia professoressa di psicologia ci ripeteva a profusione a lezione. Quando qualcuno da piccolo ha un pessimo rapporto con il padre, appena raggiunge l’età adulta proverà in maniera più naturale attrazione verso un uomo maturo. Questo perché il conflitto con la figura paterna creatosi, in età adulta deve essere necessariamente risolto. E un modo per risolverlo è farne di bendonde. Be’ questo è quello che mi ricordo io. Per cui potrebbe non essere pienamente vero. Ma a me piace pensare che sia anche questo un motivo. Sinceramente il primo vero motivo è  che in realtà la voglia di ceppa va ben  oltre i limiti di età.

Ed è ovviamente valido nel mio caso. Nella fattispecie, a me il quarantenne curato, ben messo fisicamente e vestito con gusto non dispiace. Ma sono poche le coppie che riescono a creare un equilibrio, perché seppur vogliamo essere aperti e pensare che il vero amore non conosce limiti e differenze di età abbiamo pur sempre di fronte un ragazzo che deve fare ancora molta esperienza e deve conoscere la vita, e poi un uomo fatto, che ha vissuto e conosce fin troppo bene come muoversi e comportarsi. Anche e soprattutto con un ragazzino.

E se Carrie e Mr. Big ci hanno fatto sognare, nel mondo reale, i rapporti sono complicati e difficili da gestire. Ecco per me ci vuole molto coraggio per intraprendere una storia con un uomo più grande. Prima di tutto si creano delle barriere architettoniche non indifferenti, sia per il ventenne che per il quarantenne. Insomma voi andreste mai al compleanno di un vostro coetaneo con un quarantenne? E soprattutto lui ci verrebbe? Secondo me le risposte sono entrambe no. E datemi anche del superficiale, ma purtroppo queste sono scene che routinariamente si vivono. Oppure, girereste tranquillamente in giro per la città senza sentirvi osservati?

Insomma. Io già mi sento osservato quando vado da solo (neanche indossassi una parrucca fucsia) figuriamoci quando il mio ragazzo in realtà è un bell’uomo distinto. Ma seppur io possa fregarmene dell’occhio indiscreto e bigotto del cittadino medio, cosa che già accade, non potrei mai e poi mai andare in giro sapendo che mi verrebbe voglia di un limone indiscreto e non potermelo permettere. Be’, questo esula dall’età, ma è amplificato se il tuo boy è Over. E se tutto ciò non bastasse, in realtà la voglia di normalità compromette e logora ancora di più un rapporto a due che sì, avrebbe delle problematiche, ma potrebbe tranquillamente esistere.

Tutto questo riflettere sul fattore fidanzato Over non è del tutto completo se non ci soffermiamo su un aspetto importante e basilare come il sesso. E potrei anche dire che il dramma è sempre dietro l’angolo.  Adesso, che sia chiaro, la parte dell’educanda che la domenica va a cantare a messa lasciamola a qualcun altro, ma noi ragazze di periferia con uno spiccato senso della praticità non possiamo far finta che il sesso non sia altrettanto importante quanto il rapporto stesso. Insomma se lì sotto, come statisticamente (e tristemente) noto ai più dopo una certa età si sventola bandiera bianca, che tipo di rapporto diviene? Insomma tocca dimenticarsi anche del sesso? E poi come si fa ad andare a lavoro? O a vivere in generale?

Adesso lo so che tutti quelli che hanno una storia con un Over (Ciao Carlo Crack) si sentiranno chiamati in causa e commenteranno che il sesso è una favola. E posso anche sottoscrivere. Insomma quasi tutti gli Over che mi sono fatto sapevano il fatto loro. Ma non tutti, purtroppo. Non tutti riuscivano a portare a termine la serata e molte volte ho dovuto fare il cabaret per salvare la faccia. Ed io, non rifiuto mai di fare cabaret. Però non bisogna affatto sottovalutare questo aspetto. Mai. Soprattutto perché io ritengo che sia un aspetto fondamentale. Perché se è difficile stare sotto le coperte, come si fa poi a fare tutto il resto?

Mi viene da dire che per stare con un Over bisogna essere molto sicuri di se stessi e avere un carattere forte. Vi pare poco? O vi sembra abbastanza. Non penso. Io la vedo complicata e difficile ed è per questo che in pochi ci riescono. Non lo trovo sbagliato, insomma nonostante tutte le premesse fin’ora fatte credo che se uno ama un uomo maturo, e se sta bene, deve assolutamente sentirsi libero di poterlo fare. D’altronde contento lui, contenti tutti. Ma il punto cruciale è che siamo pronti ad accettare un rapporto del genere? Secondo me si dovrebbe iniziare. E poi davanti all’amore, chi siamo noi per dar fiato alla bocca? So quello che avete pensato, e sono d’accordo con voi.

NDSP: Annabelle Bronstein è tornata dopo la pausa di riflessione. Voi cosa pensate delle differenze d’età? Spiegateci la vostra opinione e raccontateci le vostre esperienze, commentando il post oppure scrivendo alla sua casella di posta elettronica [email protected] E siccome il dramma è sempre dietro l’angolo (oltre che nelle mutande), non perdetevi nemmeno il suo blog e le puntate precedenti di Sextastic.

Commenti via Facebook

Annabelle Bronstein

È davvero poco interessante sapere chi sono veramente. Mi sono laureato e subito dopo mi sono trasferito a Roma. Alla ricerca dell’amore. Quello con la A maiuscola, che ti fa battere il cuore e ti stende senza parole. Ma la ricerca, purtroppo, tutt’ora continua e io ho deciso, qualche tempo fa, di condividere con il web le mie avventure. E così è stato! Amante della musica pop, del cinema e del teatro, e col sogno nel cassetto di diventare una star a 360°, per ora non supero i 90! E mi diletto sulle pagine de Il Pisello Odoroso a farne di ben donde. Definito dai più come una puttan blogger, a me piace poco definirmi, e farne di più di ogni!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: