636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Sextastic s02e18 – Centomila fregature d’amore

Buon martedì a tutto il popolo dell’internèt! Adoro esagerare. Ma questo forse lo sapete già. Siccome oggi (lunedì) a Roma ha piovuto tutto il giorno come se non ci fosse uno strafottuto domani ed io, che sono meteoropatico,  mi sono sentito depresso e con una vita orribile più del solito, ho deciso di scrivere un Sextastic triste, riflessivo e privo di ironia su tutto quello che l’amore ci propina… e poi nei fatti non è. Ma voglio partire da una foto che mi ha ispirato mentre stalkeravo muscolosi stranieri su Instagram. La frase più che altro mi ha colpito.

sex

L’amore non è quello che proviamo ma è quello che facciamo

Che se volete può sembrare anche abbastanza banale. Ma in fondo in fondo non è neanche propriamente una stronzata. Come sarebbe a dire? One moment. Ecco mentre fuori piove e non la smette, (ieri, però, vabbè avete capito che lo scrivo un giorno prima Sextastic o no?), ho riflettuto su tutte le cose idiote che ho fatto per i ragazzi che mi piacevano e che mi hanno sempre ignorato. Cose inutili. Tipo? Mmmmm. Ok. Avete mai prenotato un freccia rossa Roma-Milano e Milano-Roma solo ed esclusivamente per prendere un caffè? Io l’ho fatto.

Avete mai seguito qualcuno in autostrada per circa 100 km? Alle tre di notte? E quando finalmente lui si è fermato a fare benzina in autogrill fate finta di andare in bagno (per fare in modo di incontrarsi per caso) e invece lui mi passa davanti e non mi riconosce. Insomma quante possibilità c’erano che mi passasse davanti senza riconoscermi in un autogrill delle Marche? Ecco, queste sono le cose che faccio io. E che non hanno mai un lieto fine. E mi sono anche chiesto se cercare a tutti i costi un happy ending abbia qualche senso.

Voglio dire, non mi pare che sia necessario avere un happy ending. E chi non ce l’ha vive benissimo anche senza. Ecco, forse, a quasi trent’anni (paura eh) l’unica cosa che ho davvero capito è che non devo pretendere che qualcosa accada. Perché quando provo a farla accadere va a finire tutto a puttane. Ecco, per esempio a diciassette anni sono entrato nella direzione della mia scuola per rubare l’indirizzo di casa di un ragazzo che mi piaceva. E per un pelo non mi hanno sgamato. Ma secondo voi aveva senso? Assolutamente no. Lui è etero. E per quel che ne so adesso avrà anche sei o sette figli.

Oppure avete mai speso qualcosa come 400 euro per una camicia griffata solo per provarci con il commesso? Be’ è anche vero che ne costava 700 e mi ha fatto lo sconto, e poi dovevo laurearmi per cui mia madre ha sponsorizzato qualsiasi cosa che ritenevo utile accompagnare l’evento, senza batter ciglio  Ma non è tutto. Secondo voi a parte vederci in negozio abbiamo fatto qualche altra cosa? Ovviamente no. Ovviamente come in tutte le altre volte in cui mi sono follemente innamorato di qualcuno. Come uno squilibrato mi sono accanito per raggiungere qualcosa.

Ecco, oggi, in una giornata grigia ed uggiosa ho capito che forse per costruire qualcosa ci vuole tempo, fatica e fiducia. E queste sono cose che non nascono da sole. Non si può voler essere innamorati solo nella nostra testa. O da soli. E può sembrare anche che io oggi abbia scoperto l’acqua calda. Ma a volte capire qualcosa in più è anche, soprattutto, scoprirsi un po’ di più. Adesso però voglio sapere tutte le cretinate che avete fatto voi per un ragazzo. Perché che sia chiaro, adoro farmi i fatti vostri. E non solo quelli!

[Credito foto]

Commenti via Facebook

Annabelle Bronstein

È davvero poco interessante sapere chi sono veramente. Mi sono laureato e subito dopo mi sono trasferito a Roma. Alla ricerca dell’amore. Quello con la A maiuscola, che ti fa battere il cuore e ti stende senza parole. Ma la ricerca, purtroppo, tutt’ora continua e io ho deciso, qualche tempo fa, di condividere con il web le mie avventure. E così è stato! Amante della musica pop, del cinema e del teatro, e col sogno nel cassetto di diventare una star a 360°, per ora non supero i 90! E mi diletto sulle pagine de Il Pisello Odoroso a farne di ben donde. Definito dai più come una puttan blogger, a me piace poco definirmi, e farne di più di ogni!
Annunci

Comments (8):

  1. @xLaKyAx

    29 gennaio 2013 at 16:54

    La mia pazzia più grande per amore? Essere stata con un ragazzo 5 anni amandolo alla follia e senza essere minimamente ricambiata. Ci siamo lasciati? Si, ho dovuto farlo io. La tristezza. (E la stupidità ad accettare una cosa del genere per così tanto tempo)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      29 gennaio 2013 at 19:48

      Secondo me non è stupidità, anzi. 🙂 Mi chiedo lui che tipo di persona possa essere stata nel voler mantenere un rapporto per il quale non era molto coinvolto per così tanto tempo.

      Rispondi
    • Annabelle Bronstein

      31 gennaio 2013 at 16:56

      Ha ragione il Signor Ponza. Se una cosa la detta il cuore è giusta. È non è affatto stupida

      Rispondi
  2. mizaar

    29 gennaio 2013 at 20:57

    sono andata a trovare il ragazzo che mi dedicava le sue poesie con il motorino di mio zio scassatissimo, su una strada scassatissima per 20 km e al rientro mi sono ritrovata a percorrere almeno una decina di km a piedi, perchè il motorino mi ha piantata in asso, con i camionisti che mi strombazzavano dietro! 🙁 però ne è valsa la pena… il ragazzo non mi dedica più poesie, ma condivide il suo tempo con me da ” qualche ” anno! 😀 ti auguro un motorino scassato e un ragazzo da poesie, così che tu non debba più farti prendere dall’uggia! 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      30 gennaio 2013 at 12:28

      Ci piacciono queste storie a lieto fine che ci danno tanta speranza 🙂

      Rispondi
      • mizaar

        30 gennaio 2013 at 20:31

        se così non fosse non converrebbe neppure prodigarsi in dieci km a piedi! 😀
        e comunque, mio caro, non sono neppure rose e fiori – lieto fine e tutto!!

        Rispondi
      • mizaar

        31 gennaio 2013 at 20:55

        sì bello, cose che si fanno a sedici anni. adesso comincerei a farmi dei problemi – ma non si pone nemmeno il desiderio che so’ fatta vecchia! 😀

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: