Sextastic s02e24 – I lettori chiamano, Annabelle risponde!

Eccoci di nuovo per un iperaccessoriato episodio di Sextastic. Questa settimana ho deciso, ad insindacabile giudizio del sottoscritto, di osare e aprire questo spazio alle vostre email. Ovviamente quelle più speziate e divertenti. E ho deciso di rispondere a tutti voi che in milioni mi avete intasato la casella di posta che con domande di ogni genere. E visto che spero continuiate così, vi invito a inondarmi di mail come se non ci fosse un domani a [email protected]. Bene, fatto lo spot di rito lascio spazio a voi, pubblico sovrano.

“Ciao, sono Daniele. Ho 26 anni. Non ho mai avuto una storia seria con delle ragazze. Solo avventure del sabato sera senza nessuna domenica. Da tre anni vado in palestra, e mi sono reso conto che ho una sorta di interesse a guardarglielo ai ragazzi nello spogliatoio. Ho il vago presentimento che mi piaccia. Che faccio? Mi sento davvero inadeguato, perché non mi sento per niente gay.”

Daniele, prima di tutto potresti telefonarmi. E potremmo andarci a prendere un caffè. Poi potremmo venire da me e io troverei non uno, ma almeno una quindicina di buoni motivi per farti passare da questo lato. Poi stai tranquillo che una volta che hai provato non potrai farne più a meno. Capirai subito la tua direzione. Fidati.

Ciao Annabelle. Sono Alessia, e volevo chiederti come fate a fare la penetrazione anale tu e gli altri gay in generale. Io non ci riesco. Ho provato pure con una zucchina, ma niente.”

zucchina

Mia cara Alessia, io proprio così ti voglio ricordare: con una zucchina fra le chiappe. Einvece. Diciamo che non esiste un segreto, devi pensare che il culo sia un muscolo e come tale va allenato. Ovviamente mi pare che tu con il culo ci pensi. E basta. Un bacio.

“Mia cara Annabelle sono innamorato, ma lui non mi fila di pezza. È sfuggente, sparisce, poi riappare ma non andiamo oltre una chiacchierata amichevole. Non so come attirare la sua attenzione… Aiutami” Francesco.

Dunque ci sono due soluzioni, mio caro Francesco. La prima prevede che tu insista, in maniera pressante, onnipresente come se non ci fosse un domani, al limite della denuncia per stalking. Quando dico onnipresente intendo davvero onnipresente. Se non puoi dal vivo, devi arrivarci in virtuale. Deve sentire il tuo fiato sul collo. Questo inevitabilmente dovrebbe fargli capire che gli interessi. Ovviamente questa soluzione prevede la durata di un mese, minimo, ma dopo un mese, di pressing fatto per bene ti sfanculerà di certo. La seconda soluzione prevede invece che alla prima occasione tu gli proponga un caffè, e in quell’occasione gli dici apertamente del tuo forte interesse nei suoi confronti. Certo è che lì o la va o la spacca, perché potrebbe dirti sì, ma anche no. E vista la situazione che mi narri, be’ tutto protende verso un no. Mio caro, in definitiva qualsiasi cosa tu scelga di fare forse è il caso di mollare e dirigere le tue attenzioni verso qualcun altro. Se ne voleva da te, ti avrebbe già preso. Fidati.

Ciao AB. Ho un problemone. Io e il mio ragazzo stiamo insieme da due anni, ma lui è in procinto di trasferirsi in Inghilterra per lavoro. Io sto già impazzendo, e prevedo la fine. Che faccio?”

E che vorrai mai fare. Partiamo dal presupposto che io sono contro le relazioni a distanza. Purtroppo, possiamo fare qualsiasi tipo di cosa, ma i km, soprattutto nel tuo caso, hanno un peso non indifferente sulla questione. Certo che non si possono buttare via dalla finestra due anni. Io sono del parere che bisogna provare. Un passo alla volta, in un lungo periodo ti suggeriranno il da farsi. (Ovviamente nella realtà, mollalo, tanto se non ti farà lui le corna, gliele farai tu. Me lo sento).

Ciao Annabelle, sono un tuo fan da molto tempo e sono in una situazione devastante per me. Non so chi scegliere tra il bel tenebroso che però non sa farci a letto (per niente!) e il tipo normale, carino ma non troppo, ma che a letto ne fa davvero di tutti i colori. Che faccio???”

Ricordati che non puoi assolutamente scendere a patti su una cosa del genere. Fanculo il bel tenebroso. I belli invecchieranno come i brutti. Soprattutto quelli che non sanno farci per niente. Tra l’altro i belli che non sanno cosa fare al letto, sono doppiamente inutili. E poi perdonami, ma andiamo anche un po’ oltre il bel tenebroso. Fa tanto, troppo, anni ’80. Ebbasta.

Ultima domanda, “Ciao Annabelle, sono Andrea. Ho la voglia matta di fare sesso con un mio amico, e penso che anche lui sotto sotto voglia, ma ho paura di rovinare tutto. Tu cosa faresti?

Andrea, che domanda del cavolo è? Al diavolo l’amicizia, io sarei già lì a farne di ben donde. Ovviamente no, scusa, torno in me. Devi valutare. Insomma i segnali di una nascosta voglia suina nei tuoi confronti puoi capirli solo tu. E non solo, tu solo sai quanto è importante lui come amico. Nei sentimenti, così come negli impulsi sessuali, la ragione perde sempre. Pensarci troppo è inutile. Se vuoi, fallo. Ma sai a che cosa vai incontro.

Bene. Spero di aver soddisfatto tutti i miei lettori, e spero che sempre più numerosi continuiate a scrivere. Appena possibile vi risponderò in un nuovo post. Al prossimo episodio!

Sextastic Rubrica

[L’archivio di Sextastic]
[Il blog di Annabelle Bronstein]

Commenti via Facebook

Annabelle Bronstein

È davvero poco interessante sapere chi sono veramente. Mi sono laureato e subito dopo mi sono trasferito a Roma. Alla ricerca dell’amore. Quello con la A maiuscola, che ti fa battere il cuore e ti stende senza parole. Ma la ricerca, purtroppo, tutt’ora continua e io ho deciso, qualche tempo fa, di condividere con il web le mie avventure. E così è stato! Amante della musica pop, del cinema e del teatro, e col sogno nel cassetto di diventare una star a 360°, per ora non supero i 90! E mi diletto sulle pagine de Il Pisello Odoroso a farne di ben donde. Definito dai più come una puttan blogger, a me piace poco definirmi, e farne di più di ogni!
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: