636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

Si. può. fare.

Andare a correre la mattina prima di andare a lavorare è possibile. Dopo un primo tentativo fallito ieri mattina (in cui mi ci sono voluti circa 2 secondi netti per girarmi dall’altra parte e dormire un’altra mezz’ora), oggi mi sono svegliato alle 6,50 e ce l’ho fatta. La fase più critica è superare i primi cinque minuti dopo il dolce suono della sveglia, quei cinque minuti in cui si odiano tutti: persone, animali, oggetti inanimati.

Entrare al parco alle 7, quando ancora il clima di Milano è capace “solo” di stenderti ma non di finirti (niente fatality, insomma), e fare attività fisica ti cambia la giornata. In meglio. Ovviamente il trade-off è che andare a correre al mattino vuol dire incontrare solo vecchi o casalinghe che non hanno di meglio da fare a quell’ora. Ma per quello si può rimediare nel resto della giornata. O con internet.

Ora sono già qui in ufficio da mezz’ora, pronto e scattante per lavorare.

PS: Ne riparliamo comunque dopo pranzo quando mi coglierà un abbiocco devastante.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (37):

  1. BECA

    6 luglio 2010 at 09:48

    ..e stasera
    ..e domattina

    😀

    comunque ti stimo per questo sforzo! ahah
    io l’unico sforzo che mi sto impegnando a mantenere sono flessioni e addominali 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      6 luglio 2010 at 10:53

      Quelli anch’io. Di sera però. La corsa di sera invece non è più possibile se si tiene alla propria vita. 😀

      Rispondi
  2. Jah

    6 luglio 2010 at 10:00

    Io. Ti. Stimo. Fratello. !.

    Rispondi
  3. falcon82

    6 luglio 2010 at 10:01

    @Luca io ho rinunciato anche a quello in questo periodo

    Ponza mi muore con sto caldo! stia attento!

    Rispondi
  4. Robba12

    6 luglio 2010 at 11:24

    Oddio, pensare di alzarmi un’ora prima, mi mette addosso un senso di tristezza che non ti dico… Certo è che però ti stimo moltissimo, vedrai come mi diventi fitness 🙂

    Rispondi
    • Signor Ponza

      6 luglio 2010 at 14:35

      Tristezza? Come mai? Più che tristezza stanchezza, per quanto mi riguarda. Che sto soprattutto accusando ora. 😀

      Rispondi
  5. Pouff

    6 luglio 2010 at 11:52

    Io l’ho fatto. Ma attualmente le 7 sono diventate come fossero le 3 del pomeriggio. Riprenderò, un giorno o l’altro. Però. Bravo T____T

    Rispondi
    • Signor Ponza

      6 luglio 2010 at 14:35

      Diciamo che qui almeno alle 7 ci sono 30 gradi e non 40 (percepiti 110) delle 3 del pomeriggio. 😀

      Rispondi
  6. fabry_

    6 luglio 2010 at 12:44

    Ma io mi sveglio alle 5:30 per andare a lavoro e ci metto mezz’ora solo per capire che sono vivo. Se dovessi correre (cosa che comunque non faccio mai) la mattina dovrei alzarmi alle 4:30. Detto questo stimo te e tutti quelli che corrono. Pensatemi al parco e perdete kg anche per me.

    Con amore,
    una persona che deve dimagrire.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      6 luglio 2010 at 14:37

      Io ti penso anche quando non corro. 😛 Comunque ho la fortuna di lavorare relativamente vicino casa e con orari relativamente flessibili, se no anch’io rinuncerei senza pensarci più di un nanosecondo.

      Rispondi
      • fabry_

        10 luglio 2010 at 18:50

        Ma poi pensavo una cosa che non centra un cazzo. Quanta gente ti commenta il blog? Sei una blogstar.

        Rispondi
        • Signor Ponza

          11 luglio 2010 at 09:57

          Mai come ai tempi d’oro. Poi Twitter & Co. killed the Blogstar.

          Rispondi
  7. suibhne

    6 luglio 2010 at 14:23

    certo, si può fare. Ma la domanda è perché farlo.

    Rispondi
  8. Luca

    6 luglio 2010 at 16:05

    Uno schiocco di dita in aria per Ponz

    Rispondi
  9. SCV

    6 luglio 2010 at 16:25

    tu sei pazza ludo.
    non devi correre per dimagrire, devi sederti e mangiare per ingrassare!
    sei già abbastanza magra

    Rispondi
  10. Guady

    6 luglio 2010 at 16:33

    ….cioè tu stai male!!! Questo è puro masochismo!!!
    Cmq tanto di cappello se riuscirai a farlo in modo continuativo….
    Io son 3 mesi che mi dico “domani vado a correre”…. ma non c’è verso! Ogni sera ho un’ottima scusa per non farlo! Quando vedrò il mio lato B raggiungere il suolo e camminare da solo…. forse capirò…. che è troppo tardi anche per andare a correre!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      7 luglio 2010 at 10:23

      La prova del nove sarà domani mattina quando, teoricamente, dovrò rifare la stessa cosa.

      Rispondi
  11. Abel

    7 luglio 2010 at 08:32

    Sei ufficialmente il mio idolo….

    Cmq la fase abbiocco già di norma è potente quando dormi alla grande al mattino, figurati se sei andato a correre..

    Rispondi
    • Signor Ponza

      7 luglio 2010 at 10:23

      Stamattina che non sono andato a correre fai conto che mi sta venendo già l’abbiocco ora. 😀

      Rispondi
  12. eli

    7 luglio 2010 at 09:08

    Mi sono svegliata alle 6.30.
    Ho finito di leggere il mio libro, mi sono arrotolata ancora nelle coperte e mi sono alzata, esattamente un’ora dopo.
    Le endorfine si sono attivate ugualmente, sai? 😛

    Rispondi
  13. masmassy

    7 luglio 2010 at 09:28

    Promesso, ci provo! Io vivo in mezzo alla campagna, ma correre significa DOVER fare almeno un paio di salite. E per uno come me che l’unica corsa che conose è il femminile dell’aggettivo proprio della Corsica, una gran promessa!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      7 luglio 2010 at 10:24

      Vivessi in mezzo alla campagna con le salite, io sceglierei a quel punto la bici. 🙂

      Rispondi
  14. paz83

    7 luglio 2010 at 12:55

    Io un paio di giorni fa ho tentato due passi, solo due, e mi hanno ritrovato accasciato e abbracciato alla porta di Porta Romana, in mezzo al traffico. Ed ero partito da monte nero. In pratica qualche centinaio di metri di passeggio…ed ero steso. Ho gettato la spugna subito, non ho più l’età. Non l’ho mai avuta a dire il vero, e non la voglio avere.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      8 luglio 2010 at 09:49

      Forse ha contribuito anche la lieve concentrazione di polveri sottili e robe del genere. 😀

      Rispondi
  15. LaFre

    8 luglio 2010 at 12:28

    Certo che Trade off è da economista disperato… 😀 però ti ammiro un sacchissimo!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      10 luglio 2010 at 09:15

      Hahah è vero! Però almeno così sembra che tutti i soldi della retta non sono stati buttati nel cesso 😀

      Rispondi
  16. Giulio GMDB©

    11 luglio 2010 at 23:28

    Io oggi mi sono fatto 40 km in bici sotto un sole allucinante… Però l’ho fatto una-tantum. Pensare di farlo ogni giorno magari prima di andare in ufficio mi farebbe star male. Se ce la fai a reggere il ritmo per almeno un mese hai tutta la mia stima 🙂

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 luglio 2010 at 19:51

      Per onestà intellettuale devo ammettere che alla fine (per ora) ci sono andato solo una volta. 😀

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: