Siparietti Awards 2012. I VINCITORI

Carissimi, mentre la Rita Levi se ne va ad insegnare agli angeli ad usare un becco Bunsen, io chiudo ufficialmente non solo il 2012 ma anche il televoto. La prima edizione dei Siparietti Awards ha incontrato un tale favore popolare che Masterchef deve solo infilare la testa nel forno: siamo quindi qui giunti a tirare le somme della manifestazione e a decretare il livello cognitivo del pubblico del blog del Signorponza, che come ben vedrete è paro paro quello di Luca Dorigo. Poi fate voi.

Io per primo ho dovuto sommare i voti raccolti dal sondaggio sul blog con quelli raccolti da Facebook, preparatevi quindi a certi brogli elettorali che la Corea del Nord ha solo da imparare.

And the winners are… (oddio come mi bagno!)

POP ICON AWARD: Nicole Minetti (43% di voti)
Beh vabbè, praticamente un plebiscito per la regina dei soffoconi che adesso, giusto per rimanere in tema Sipario, è a Miami che si sta facendo lo sbiancamento anale nella clinica dei vips (dicheno che). Secondo posto per la fan di Medjugorie, la nostra amica della domenica Sara Tommasi, che sono sicuro l’anno prossimo potrà sbaragliare la concorrenza e ambire al primo posto (e invece).

TOP TRASH PERFORMANCE OF THE YEAR: “Sei falsa Simona cazzo” di Arisa (34% di voti)
Dopo un durissimo testa a testa fino alla fine con “Fashion Shower” (secondo posto), alla fine Arisa la spunta e viene incoronata regina del trash 2012. Com’è come non è, sicuramente la performance che ridifinisce il concetto di pazze sulle terrazze ha giovato di un lancio mediatico senza precedenti. Teniamoci pronti per Raffaella Carrà a The Voice che sono certo ci regalerà le perle 2013.

BEST REVIVAL: ex-aequo Antonellina e la borra e Iva caga in studio (28% di voti)
Senza dubbio la categoria più agguerrita del 2012: alla fine, dopo essere rimasta in leggero vantaggio fino agli ultimi giorni, anche quella cagona di Iva Zanicchi ha dovuto cedere alla borra evergreen, decretando il primo pareggio nella storia dei Siparietti. Che dire, never give up on the good time!

BEST FAIL: Christina Aguilera (42% di voti)
Lo so, ormai è come sparare su un carro da morto, ma Christina Aguilera è sempre lì, un apostrofo rosa tra le parole j’accuse. Quella vezza di Madonna, arrivata in seconda posizione grazie alle 25 copie vendute di p***aMDNA, nulla ha potuto: e poi scusate, anche a Paperissima i video più divertenti sono quelli dei grandi obesi che cadono! W i cicciobomba, W Christina!

BEST LEVATI: Il Papa su Twitter (42% di voti)
Siccome con quelle bocche siete tutte empie e peccatrici, era indubbio che il Papa dovesse vincere questa categoria. Il bravo e buono @Pontifex che mai ha fatto del male a qualcuno è in effetti quello che ci ha reso più piene quest’anno: nemmeno quel coreano (non è un’offesa, è la verità!) di Psy, arrivato al secondo posto, ha potuto fare niente contro la favolosa tiara di Benedetto. Amen!

BEST DRAMAH: Un giorno qualunque nella vita di Lindsay Lohan (36% di voti)
Nonostante il testa a testa con il triangolo Belen-Stefano-Emma, Lindsay Lohan è finalmente regina di qualcosa (oltre che ovviamente dei nostri cuori). I costanti drammi che farebbero impallidire un film qualsiasi di Valerie Bertinelli su Lifetime ci hanno tenuti incollati allo schermo del nostro pc: una sorella venuta dal passato, 15 arresti in un mese, 12 incidenti d’auto e il flop dell’anno urlano chapeau da tutti i pori! Brava!

BEST BREAKUP: Tom Cruise vs. Katie Holmes (35% dei voti)
La separazione a ciel sereno è senza dubbio la più bella: i Tomkat, dopo aver prodotto la bambina robot perfetta, si separano lasciando il mondo a chiedersi: “Il dildo di Katie era troppo piccolo?” “Ma perché?”. Emma Marrone e Stefano De Martino urlano beh vabbè in seconda posizione: fasteniamo le nostre seat belts che l’anno prossimo sono sicuro accadranno le cose pazze.

BEST SONG: La Borra RMX (40% di voti)
Beh che dire, secondo premio in questa edizione per il grande evergreen remixato e diventato celebre su tutti i social del MONDO. Nonostante il mio tifo sfegatato per Neja e la sua hit Coconuda, non ci sono stati rivali: La Borra RMX è il singolone che ci ritroveremo come le star a bere del whisky al Roxy bar forevah.

Si conclude così la prima edizione dei Siparietti Awards, e nel salutarvi auguro a tutti voi un felice capodanno e uno scoppiettante 2013: mi raccomando, il nuovo trend è legarsi i raudi all’uccello per vedere l’effetto che fa! Provate anche voi e poi fatemi sapere nei commenti, vi amo tutti, ma ad alcuni sparlo alle spalle. CIAO e auguri!

Commenti via Facebook

Filodrama

Sono nato sabato grasso di Carnevale e vabbè, ho già detto tutto. Mi piacciono le montagne russe e i parchi di divertimento, la perfezione degli alberghi, le poltrone. Non mi piacciono le persone che vincono nella vita. Ho un brutto rapporto con l’entusiasmo, nel senso che non ce l’ho quasi mai e quando mi viene sarebbe meglio non averlo. Ho studiato cinema ma faccio tutt’altro, non colleziono cose simpatiche e non ho un hobby da rivendermi nelle conversazioni con la gente. Vivo a Milano, e la amo senza riserve.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: