Sipario s02e03 – Siamo tutti Rihanna

Dopo una pausa forzata per lasciare il giusto spazio al Gran Galà dei disoccupati famosi di Riva del Gardaland, finalmente anche Sipario riprende il suo normale corso settimanale per narrarvi di quella terra ostile che profuma di pollo fritto, Doccia Bronze Bilboa e benzina e che tutti noi chiamiamo Hollywood. Sono infatti ricominciate le serie tv che amiamo di più (e che ovviamente verranno cancellate in 3… 2… 1… GCB mi leggi?), il palinsesto è stato strutturato alla bisogna in modo tale da non farci avere una vita, e tutte le zoccolette del globo stanno lanciando le loro creazioni per farci spendere come paze in vista del Natale praticamente imminente. Le piccole certezze della vita.

Mi tocca aprire la puntata parlando del catfight della settimana, avvenuto qualche giorno fa tra quelle due piñate ripiene di caramelle Rossana altrimenti note come Nicki Minaj e Mariah Carey, che direttamente dal backstage di American Idol hanno fatto le cretine del ghetto che Anna Frank ti prego spiegacelo tu. Praticamente no, a cominciare la lotta tra vitelle è stata la donna con la J messa a cazzo nel nome la quale ha iniziato ad inveire contro la poverah Mariah rea di averla etichettata come “insicura” e quindi “inadatta” a ricoprire il ruolo di giudice. Apriti culo cielo: la Minaj è arrivata anche a minacciare di SPARARLE in faccia se avesse avuto un’arma a portata di mano (il fatto della minaccia di morte è stato poi negato dalla produzione, ma a me piace credere che sia così). Com’è come non è, io totally così e pronto ad assistere a nuove scene madri in men che non si diche.

Dobbiamo inoltre confermare il grande evento che tutto il jet set internazionale (io, Oprah e Silvana Giacobini) aspettava e temeva da tempo, ovvero la reunion carnale tra Rihanna tutta panna e Chris Brown, che è inutile ciurlare nel manico con minchiatine varie, ma possiamo affermare con sicurezza che siano praticamente tornati insieme. La bella e brava amica di Pomeriggio Cinque è stata infatti fotografata mentre usciva dal cesso del Divina di via Molino delle Armi della discoteca più in di Bel Air tutta scapigliata e con macchie bianche sul vestito a fiori di Najoleari seguita dopo qualche minuto da Chris Brown intento a mettersi la camicia Bershka nei pantaloni e buttare una manciata di kleenex croccanti per terra. A questo dobbiamo aggiungere che il cantante aveva da poche ore mollato la fidanzata storica, quindi basta fare 2 + 2 e BOOM, qui ciolla ce cova. Ricorda Rihanna, te lo dice un tuo amico fraterno, gli uomini non cambiano, fanno i soldi per comprarti e poi ti vendono! Detto questo, #siamotuttirihanna.

Ora, durante la settimana, amici telespettatori, s’è fatto un gran parlare anche della svomata di Justin Bieber durante un suo concerto, una cosa che rido, rido, rido come neanche durante la visione di 2 girls 1 cup. Non sto qui a linkarvi il video perchè tanto l’avrete già visto mille volte in quanto tutti i sedicenti fighi dell’internét ne hanno parlato: non me ne voglia il Signor Ponza, ma intendo ora fare come fece Paolo Bonolis durante il Senso della Vita, ovvero fare uso privato dello spazio pubblico messomi (messomi?) a disposizione per spezzare una lancia nei confronti di questo regazzino così odiato da tutta la gente saputa e studiata. Ma io dico: ma non avete avuto 15 anni anche voi? No perchè io sono piena Maria Giovanna di tutta sta gente che si atteggia da figa come se non avesse mai fatto cose vergognose in vita sua per i suoi idoli. Cioè altro che bieliebers, io avrei tipo venduto gli organi di mia madre al mercato nero per annusare da lontano i capelli di Christina Aguilera, per dire: poi sono cresciuto e bon sono passato a Britney sono maturato e la cosa è finita lì e adesso mi bagno solo le mutandine quando la situazione lo richiede, non mi sembra una cosa così invalidante. Quindi basta rompere i coglioni e poi comunque Baby è una bellissima canzone!

A proposito di Christina Aguilera, è uscita la copertina del nuovo album Lotus in uscita nelle prossime settimane: eccola qui (no sgherzo, googlatela che non c’ho cazzy). Diciamo che la regina delle portorichegne ha fatto un po’ la furba, ce l’ha menata con la sua immagine bella burrosa e be yourself e sticazzi e vivi la tua vita così come sei eccetera eccetera e poi se ne esce con una roba talmente photoshoppata che devo prendere il mio monocolo come le vezze per riuscire a individuare un tratto somatico. Però come dire, almeno non ha le ciocche colorate e le collane di Accessorize come nel video.

Intanto la categoria delle fottesega news si arricchisce di un sacco di personaggi, da Drew Barrymore che sgrava il suo primo bambino a George Clooney e la sua fag-hag che se stanno per lascià: ma la regina delle coatte che ti prego levati perché stai dicendo troppe stronzate è lei, Leona Lewis, che nello strenuo tentativo di rimanere rilevante nel mondo della musica se n’è uscita con un’intervista su Fabulous UK (no ma che giornale è? ti prego) in cui afferma che anche lei ha rischiato di fare la fine di Amy Winehouse vivendo la vida loca tra droga e brutte compagnie. ORA, io dico, ma come ti salta in mente di dire ‘ste cacate che ti si legge in faccia che fino al giorno prima ti mettevi il pigiama di flanella preso al mercato dei peruviani e che tipo per te il massimo della trasgressione è bere la coca cola NON diet. Guarda che a noi gente vissuta non ce freghi!

Poi vabbè, se volete diventare magri senza mettervi due dita in bocca ma ottenendo gli stessi risultati vi lascio con uno spezzone del sextape di Hulk Hogan, perchè oh, c’è gente a cui piacciono i nani, quindi cioè, vallo a sapere il fetish che avete voi e comunque non vi giudico. MA ATTENZIONE SOLO E SOLTANTO PER MAGGIORENNI (no vabbè, ho sempre desiderato dirlo!). Alla prossima puntata e ricordatevi che se lo dice internet allora è vero!

NDSP: Superato lo shock del sex tape di Hulk Hogan, non mi rimane che ricordarvi di rimanere sintonizzati in attesa della puntata di Sipario domenica prossima. Altrimenti ingannate l’attesa seguendo Filodrama su Twitter. Oppure recuperando tutto il gossip arretrato nell’archivio polveroso di Sipario.

Commenti via Facebook

Filodrama

Sono nato sabato grasso di Carnevale e vabbè, ho già detto tutto. Mi piacciono le montagne russe e i parchi di divertimento, la perfezione degli alberghi, le poltrone. Non mi piacciono le persone che vincono nella vita. Ho un brutto rapporto con l’entusiasmo, nel senso che non ce l’ho quasi mai e quando mi viene sarebbe meglio non averlo. Ho studiato cinema ma faccio tutt’altro, non colleziono cose simpatiche e non ho un hobby da rivendermi nelle conversazioni con la gente. Vivo a Milano, e la amo senza riserve.

Latest posts by Filodrama (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: