Suor Cristina, la prima popstar scoperta da Claudia Koll

Rieccoci con L’ora di religione, anche se ormai non c’è bisogno di aspettare questa rubrica perché si parla di religione ovunque. Anzi, questa settimana, in particolare, si è parlato  di religione anche nei talent show con l’arrivo tra i concorrenti delle blind audition di The Voice of Italy di Suor Cristina, che oggi merita la nostra sigla.

Questo video ha avuto 13 milioni di visualizzazioni in 3 giorni, roba da fenomeni paragonabili a Justin Bieber e J.Lo feat. Pitbull. Il primo video virale (di grande portata) che arriva dall’Italia ha come protagonista una suora e ne hanno parlato in tutto il mondo, portando un po’ di luce sull’edizione italiana di The Voice. Alicia Keys e Whoopi Goldberg hanno condiviso questo video sui loro account ufficiali, per dire…

La storia di suor Cristina è una storia molto simile a quella di tutti noi. Cristina è cresciuta col mito di Maria, non la Madonna ma la De Filippi. Ha fatto di tutto per entrare ad Amici (che riparte questo sabato con il serale, superspot) ma nulla. C’ha provato anche con X Factor ma nulla. Cristina non si è arresa perché voleva conquistare un palcoscenico ed è andata avanti nella ricerca del riflettore che la potesse illuminare.

Quel riflettore arriva nel 2008 quando diventa protagonista del musical su suor Rosa, fondatrice delle suore Orsoline, musical prodotto dalla Star Rose Academy. A dirigere il musical e la nuova accademia di musical in cui entra la giovane Cristina è Claudia Koll. Ora io vorrei passare le ore a parlare di quanto ancora può insegnare Claudia Koll a tutti noi, a partire da come si scendono le scale di Sanremo…

Claudia Koll è una donna dal carisma fuori dal comune. Claudia è stata testimonial Versace quando Lady Gaga era ancora in oratorio ed è stata copiata da popstar dal calibro di Madonna. Quindi non è certo una sprovveduta.

claudia koll madonna

Tornando a Cristina, il ruolo nel musical deve averla toccata così profondamente che ha deciso di prendere i voti, senza però rinunciare al suo sogno. Ma essere suora non vuol certo dire essere fuori dal mondo. Questo ce l’aveva già spiegato suor Maria Claretta in Sister Act e ce lo ricorda anche Papa Francesco.

Non so quanto durerà la presenza di suor Cristina all’interno della squadra di J-Ax ma, senza dubbio, farò il tifo per lei. Daje tutta!

L'ora di religione

[Le puntate precedenti de L’ora di religione]
[Leone Lewis su Twitter]

Commenti via Facebook

Leone Lewis

Il fatto che io sia nato il giorno della finale di Sanremo fa di me una di quelle promesse dell'Ariston non ancora mantenute. La mia vita la vivo in attesa di scendere quella scalinata di Gaetano Castelli, immerso nei fiori della riviera. Nel frattempo ho avuto la malsana idea di evangelizzare questo blog di dannati.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: