636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

daniele

#XF6 Live Puntata 8 – Voi lo sapevate che Tommassini ha lavorato con Michael Jackson?

È più temibile Silvio Berlusconi di nuovo premier oppure una vittoria di Ics a X Factor? Ed è con questo difficile quesito che cominciamo la cronaca di quella che avrebbe dovuto essere la finale dell’edizione 2012 di X Factor, ma che alla fine sarà solo un lungo preludio alla finale di domani. SKY che ridefinisce il concetto di “agonia”.

La performance di apertura è dedicata ai cantanti che sono stati vittima delle scelte miopi dei giudici o del pubblico sovrano: le DonaLella, Romina e Daniele (che poi ci fossero anche gli altri è un dettaglio). Alla fine arrivano anche loro, i finalisti: Ics, Chiara, Cixi e Davide.  Poi tre mai visti prima che dalla regia mi dicono essere gli Akmé. Una bellissima messa in scena e probabilmente non c’era modo migliore per cominciare, bisogna darne atto.

Ma ora torniamo a criticare e fare commenti acidi che nemmeno uno yogurt al limone scaduto nel bel mezzo dell’estate.

Nella prima manche sono i concorrenti a scegliere la canzone da cantare, quindi aspettiamoci il peggio.

Cixi ha scelto You Need Me But I Don’t Need You di Ed Sheeran. Se potessi scrivere un brano per Cixi, lo intitolerei “Anche meno”, visto la sua tendenza a far lievitare il proprio ego come fosse pasta della pizza. Tommassini allestisce una performance evidentemente ispirata a Beyoncé ai Billboard Awards 2011, che a sua volta aveva copiato Lorella Cuccarini, che a sua volta si era fatta allestire la performance da Luca Tommassini. In pratica, Tommassini che copia sé stesso.

Annunci

Daniele Coletta live al Punto Enel – Video e cronaca dell’incontro

La mia mano destra, dopo aver stretto quella di Jovanotti e Carmen Consoli, aggiunge al curriculum anche Daniele Coletta di X Factor 2012 (e anche di Ti lascio una canzone, per dire).

Venerdì, in compagnia dell’Ariel (che ringrazio soprattutto per aver sopperito alla mia incapacità di dare un resoconto decente per la parte audio-visiva), sono stato al Punto Enel di via Broletto, non tanto per risolvere quel problema con il conguaglio sulla fattura del mese di febbraio 2011, ma principalmente per incontrare lui, l’eliminato di questa settimana che, puLtroppo era proprio il mio preferito Daniele.

Piccolo riassunto per chi negli ultimi due mesi fosse in coma e non sapesse di chi stiamo parlando. Daniele è stato uno dei concorrenti più interessanti tra quelli arrivati alla fase finale di X Factor 6, che si è distinto per un timbro di voce unico e per le sue capacità vocali da studio di registrazione. Perché Daniele ieri si è trovato a incontrare il Signor Ponza (cosa che non auguro a nessuno) invece che vincere l’edizione 2012 del programma? Semplice, perché Simona Ventura non ha capito una ceppa ha fatto delle scelte musicali azzardate e non del tutto coerenti con le caratteristiche del suo pupillo.

Com’è come non è (cit.), ieri ha incontrato i fan le fan davanti a cui si è esibito con quattro canzoni che hanno caratterizzato il suo percorso all’interno del programma: Strange World, Tutti i miei sbagli, I Don’t Wanna Miss a Thing e I Can’t Stand the Rain. Alcune considerazioni sparse prima di mostrarvi i video della performance:

  • le ragazzine sono letteralmente impazzite per Daniele, nella sala si respiravano ormoni di 14enni come nemmeno a un concerto di Justin Bieber;
  • io mi sono sentito incredibilmente VECCHIO;
  • Daniele è estremamente disponibile e gentile, ma soprattutto canta davvero in maniera pazzesca.
Le fan di Daniele di X Factor al Punto Enel

 

Prego regia, agevoliamo i filmati.

#XF6 Live Puntata 7 – È un mondo inedito

Fino a oggi pomeriggio ero gasato duro come se stessi per partecipare a una cena elegante ad Arcore con le mie amiche chips poiché questa sera:

  • sentiremo finalmente gli inediti dei cantanti rimasti in gara
  • conosceremo la fredda vendetta di Simona Ventura nei confronti di Arisa (ricordo l’EPIC DRAMA dell’Xtra Factor di giovedì scorso)
  • ma soprattutto siamo finalmente alla semifinale e significa che mancano solo due cronache da scrivere che, per carità tante soddisfazioni, baci e abbracci, cin cin ricoprimi di baci, però formattare tutto l’articolo per la pubblicazione sul blog è una faticaccia che non ve la spiego.

Invece NO. SKY ha deciso di far passare per rivoluzionaria l’idea di sdoppiare la finale in due serate (giovedì e venerdì prossimo), che in realtà serve solo per guadagnare tanti picci. Ma siccome non appartengo all’ordine francescano e non ho fatto voto di povertà, io se fossi stato il Signor SKY avrei fatto esattamente lo stesso, quindi sto zitto e scrivo.

Si parte con i fuochi d’artificio: una base che si interrompe e non va mentre sullo sfondo compare una scritta a caratteri cubitali: FAIL (quest’ultimo particolare potrebbe anche non essersi verificato, ndr). L’apertura è una performance collettiva sulle note di Your Song di Elton John. Subito dopo arriva Mika a cantare Grace Kelly. E’ un tripudio di cravatte viola e accessori fucsia che pare abbia chiamato in trasmissione il comitato organizzatore del World Pride 2013 e abbia fatto un passo indietro, dichiarando: “Avete vinto voi”. Comunque ora tutti amici amici, ma mi sa tanto che ora della fine della puntata ci sarà lo stesso fair play che c’è tra Bersani e Renzi.

Inquadrano Simona ed è evidente che abbia deciso di passar sopra le insinuazioni e gli insulti di Arisa. Vi dico solo che ha chiesto a Cattelan e agli autori di essere chiamata da oggi in poi Simona Beatrix Kiddo Ventura. Al tavolo dei giudici c’è una tensione che si taglia con il microfono, roba che la striscia di Gaza in confronto è un piacevole luogo di villeggiatura.

Ma bando alle ciance. Ci sono gli inèditi (evidente omaggio a Laura Pausini).

Davide – 100000 parole d’amore

La sua canzone è scritta da Max Pezzali, quindi mi aspetto accenti messi a caso sulle parole. Praticamente si tratta di un brano di Paolo Meneguzzi. Con la differenza che questo forse non venderà nemmeno nel Canton Ticino. Durerà in classifica come un gatto in tangenziale (cit.). Davide potrebbe sempre avere un futuro nella Balls Dream Band. La canzone in realtà cresce e rimane in testa, ma rimane solo un ritornello piacevole senza troppe pretese.

#XF6 Live Puntata 5 – I primi saranno gli ultimi (e viceversa)

Previously on X Factor: nella scorsa settimana si è consumato uno scandalo senza precedenti nella storia mondiale, e non c’entrano scappatelle o capi della CIA. L’eliminazione delle DonaLella e Romina nella stessa puntata (e la contestuale permanenza in gara di Fratelli Incesto e Yendry) grida vendetta da tutti i pori. Il motivo per cui il post va in onda di lunedì e non di venerdì, come di consueto, è che giovedì non ho potuto vedere la puntata, quindi vi beccate la mia trashcronaca in differita, proprio come se fosse una replica su Cielo con televoto disattivato e senza HD. INASPETTATAMENTE, sono riuscito ad arrivare fino a domenica sera senza sapere nulla di nulla (o quasi) dell’esito della puntata. Quindi quello che segue è un racconto verginello e inconsapevole di quello che sta per succedere.

Vedo salire sul palco i concorrenti e già sento di odiarli tutti, per i motivi di cui sopra. Questa settimana un eliminato sarà deciso dal pubblico che, ricordiamo, è lo stesso che acquista su iTunes il Pulcino Pio e che alle urne vota Berlusconi.

Ricordando a me stesso che i primi saranno gli ultimi (intendendo gli ultimi della classifica), Yendry canta per prima. Anonymous questa settimana canta Tightrope di Janelle Monae, dopo aver ricevuto in settimana i consigli della controfigura grassa di Malika Ayane. In realtà, Malika Ayane ha deciso di comparire all’improvviso alle spalle dei concorrenti conciata come se si fosse appena alzata per fare i mestieri in casa. Io fossi nei concorrenti denuncerei la produzione. Chiusa parentesi. Anonymous sale sul palco conciata come la comparsa di un film qualsiasi di Beyoncé. Che fisico, ragazzi. Che gambe. Che sensualità. Ecco, vai a fare la modella. Tra l’altro, peccato che per questa esibizione la voce di Yendry si sia dimenticata di salire sul palco.

Arisa ha preso proprio bene l’eliminazione delle DonaLella e mi aspetto che spari merda dia giudizi severi su tutti i concorrenti degli altri giudici. Inizia facendolo con la bella e brava Yendry e sento che stasera saremo amici.

Ma bando alle ciance è già tempo del mio preferito. Per il ciclo “Scelte gigione” Daniele canta Skyfall di Adele. Una canzone che, mi perdoneranno i puristi della musica (=quelli con la puzza sotto al naso), non mi fa impazzire, ma in questo arrangiamento credo mi sia piaciuta (in realtà no, ma lasciatemi essere fanboy). Sorvolerò sul momento Maria De Filippi con l’incontro tra Daniele e il padre e volevo anche dire a Peppi Nocera che non sei Oprah Winfrey.

Per il ciclo “Autoreferenzialità” invece c’è Ics con Iodio dei Bluvertigo. Se Ics di Xanac si sta scoprendo sexy, io allora proprio in questi giorni mi sto scoprendo fisico nucleare. La sua performance inizia con lui spiaggiato per terra coi capelli al vento e io non posso fare a meno di pensare al servizio fotografico sexy senza veli di Platinette.

Ma attenzione: hanno tagliato i capelli a Ics! Ricordiamo che la prima a cui hanno tagliato i capelli è stata Romina, che ora ci guarda comodamente seduta sul divano di casa. Ma se andiamo con la memoria un po’ più indietro nel tempo, tutti (ma anche no) ricorderanno che anche i Farias erano stati vittime del taglio folle del capello. Ora i Farias ci guardano comodamente seduti in una favela argentina. Ics comunque sa cantare e, tanto per dirne una, ha una voce molto più gradevole di MINCHIAMOSCIA™ Yendry. Però sex symbol proprio no.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: