636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

pretty little liars

Mediaset Premium

Come diventare campioni di Binge Watching

  I periodi di vacanza come quello che stiamo vivendo in questi giorni (ringraziamo nuovamente Gesù per essere nato proprio nel periodo più freddo dell’anno) sono i migliori per tornare

Annunci

Conclave, the search for the next Pope!

Schermata 03-2456353 alle 21.26.37

Alessia Marcuzzi ha pronunciato la frase solenne, quella che in ogni reality che si rispetti decreta la fine dei giochi per un concorrente: «Benedetto, devi abbandonare la casa». E così ci siamo ritrovati orfani di un Papa, e francamente la cosa non dispiace.

Queste le premesse dell’episodio odierno, cari amici. Non abbiamo domande oggi, abbiamo solo risposte. Come saprete sono, tra le altre cose, un esperto vaticanista, ed il mio compito odierno è quello di traghettare le vostre menti verso i fiumi della conoscenza. Siccome so che non sono questioni di facile comprensione ho deciso di utilizzare un linguaggio che arrivi diretto alle masse, anche a San Giuliano Milanese.

Quando muore un Papa se ne fa sempre un altro, lo dice anche il proverbio, ma pure quando un Papa viene espulso. Diciamo le cose come stanno: tutti i precedenti Papi si sono ridotti a balbettare puttanate fino all’ultimo giorno di servizio, rincoglioniti come Pippo Baudo e pieni di pannoloni in ogni dove. Spiegamela perché la Benedetta invece, che riesce ancora a fare la pipì da solo, decide per i cazzi suoi di dimettersi. Amici miei, in verità vi dico che gli insiders del Vaticano pensano ci sia qualche scandalo, qualche foto di troppo al Muccassassina, qualche sex tape con i pastori tedeschi. Insomma, quello che sia almeno questo ce lo siamo levato. E come si rimpiazza il capo della Chiesa? Si indice una nuova edizione di Conclave! È il mio reality preferito, un mix tra Grande Fratello e La Talpa, una cosa che Paola Perego si deve rifare le labbra ogni edizione dall’emozione. (Ma pure le rime, uno come me dove lo trovate?) E come funziona questo reality game?

La prima fase del gioco si svolge quando ancora il vincitore dell’edizione precedente è in vita e non viene trasmessa in diretta; vanno in onda delle strisce quotidiane registrate per tagliare le parolacce. Dicevo, la prima fase sono i cosiddetti Casting, in cui il Papa cerca in tutto il mondo i Cardinali, che saranno poi i protagonisti del nostro giuoco. Quindi si parte con la papa mobile e si cerca il perfetto candidato: deve essere assolutamente anziano, possibilmente con le mani in pasta in ogni dove, ma cosa fondamentale deve aver coperto almeno uno o due casi di pedofilia. Trovato il cast perfetto, fatto di vecchie balene di porpora vestite, si attende fiduciosi la morte del Papa. Almeno fino a questa edizione, perché nel 2013 è successo qualcosa di stupefacente: il precedente vincitore è stato esautorato del titolo ed è stata indetta di fretta una nuova edizione.

Drammi adolescenti made in Italy

Ieri cercavo di uccidere la noia domenicale vagando su Tumblr, facendo slalom tra uno spoiler e l’altro. Tumblr è infatti una piattaforma di blogging particolarmente frequentata da chi non ha

Sipario s02e05 – Amici amici e poi mi rubi la bici

Scusate se settimana scorsa non ero qui con voi a dilettarci con Sipario, ma ero in missione con Britney nei cespugli di Fasano in tuta mimetica a spiare il matrimonio

Giochiamo al gioco della produttività

Ieri sera è andata in onda negli USA l’ultima puntata della seconda stagione di Pretty Little Liars. Per chi non lo conoscesse, PLL è una serie tv molto teen che

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: