636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

xf6

L’ultimo giorno di scuola: Chiara e i finalisti di X Factor Live al Punto Enel

C’è aria di ultimo giorno di scuola al Punto Enel. L’atmosfera è quella della festa, quella che accompagna il raggiungimento di un traguardo. I quattro finalisti di X Factor 2012, inclusa la vincitrice Chiara, sono a tanto così dal tirarsi i gavettoni addosso, se non fosse che a Milano siamo intorno agli zero gradi e c’è ancora qualche residuo della nevicata di ieri.

Ci sono anche i residui della nottata di festeggiamenti. Anche perché Chiara ci tiene a dire che “io quanto festeggio, festeggio bene”. Da buona veneta, immaginiamo.

L’incontro di sabato pomeriggio con Cixi, Davide, Ics e Chiara al Punto Enel scorre veloce tra le esibizioni live e le urla del pubblico, letteralmente impazzito e accorso in massa in via Broletto. Quest’anno X Factor ha proprio fatto il botto. Cixi ci tiene a salutare tutto il mondo dei social, Davide ha fatto ormai della maglietta bianca con collo a v il suo marchio di fabbrica, Ics aizza le folle come il più navigato degli artisti, mentre Chiara incanta tutti con la sua voce perfetta nonostante i segni evidenti dei bagordi notturni (occhiaie, mi leggete?).

Sempre grazie all’audace mano ferma e alla capacità di districarsi tra un fotografo e l’altro di Ariel, vi proponiamo i video delle esibizioni live dei ragazzi, tutti bravissimi e ormai, chi più chi meno, a proprio agio con il palcoscenico, con il pubblico e con i loro inediti. Dopo il salto tutte le altre performance.

Annunci

#XF6 Live Puntata 9 – La finalissima: perché niente è come te e me insieme

Avete fatto il ripassone che oggi interrogo? Stiamo finalmente per scoprire chi flopperà sfonderà nel mercato discografico italiano per i futuri 30 2 anni. Che la finalissima di X Factor 2012 abbia inizio.

Si parte subito forte con un simpaticissimo siparietto tra Alessandro Cattelan e Eros Ramazzotti che vince la Palma d’Oro per la peggior interpretazione ever.

I tre finalisti si esibiscono insieme a Eros sulle note di Terra Promessa. A contorno del tutto c’è della carne di manzo di prima scelta che suona dei tamburi. Un solo sguardo a Ramazzotti ci fa capire che la nevicata di questa sera a Milano non è per nulla casuale.

Per il vincitore ci sono in palio ben 300.000€ di contratto con una casa discografica, più o meno l’equivalente che un giovane laureato riuscirebbe a mettere insieme dopo 50 anni di stage a 500€ al mese. Quindi se non vince Chiara, giuro che grido.

Stasera ogni concorrente avrà l’occasione di duettare con un cantante in cerca di raccimolare qualche euro perché caduto in rovina artista di fama internazionale. Davide e Skye (ex Morcheeba) cantano Rome Wasn’t Built in a Day. Davide canta tutto alla stessa maniera, sempre muovendosi con la stessa scioltezza di un blocco di cemento armato. Simona invece è tarantolata e non sta ferma un attimo. Come già ricordato, ha nevicato di brutto su Assago.

#XF6 Live Puntata 8 – Voi lo sapevate che Tommassini ha lavorato con Michael Jackson?

È più temibile Silvio Berlusconi di nuovo premier oppure una vittoria di Ics a X Factor? Ed è con questo difficile quesito che cominciamo la cronaca di quella che avrebbe dovuto essere la finale dell’edizione 2012 di X Factor, ma che alla fine sarà solo un lungo preludio alla finale di domani. SKY che ridefinisce il concetto di “agonia”.

La performance di apertura è dedicata ai cantanti che sono stati vittima delle scelte miopi dei giudici o del pubblico sovrano: le DonaLella, Romina e Daniele (che poi ci fossero anche gli altri è un dettaglio). Alla fine arrivano anche loro, i finalisti: Ics, Chiara, Cixi e Davide.  Poi tre mai visti prima che dalla regia mi dicono essere gli Akmé. Una bellissima messa in scena e probabilmente non c’era modo migliore per cominciare, bisogna darne atto.

Ma ora torniamo a criticare e fare commenti acidi che nemmeno uno yogurt al limone scaduto nel bel mezzo dell’estate.

Nella prima manche sono i concorrenti a scegliere la canzone da cantare, quindi aspettiamoci il peggio.

Cixi ha scelto You Need Me But I Don’t Need You di Ed Sheeran. Se potessi scrivere un brano per Cixi, lo intitolerei “Anche meno”, visto la sua tendenza a far lievitare il proprio ego come fosse pasta della pizza. Tommassini allestisce una performance evidentemente ispirata a Beyoncé ai Billboard Awards 2011, che a sua volta aveva copiato Lorella Cuccarini, che a sua volta si era fatta allestire la performance da Luca Tommassini. In pratica, Tommassini che copia sé stesso.

Daniele Coletta live al Punto Enel – Video e cronaca dell’incontro

La mia mano destra, dopo aver stretto quella di Jovanotti e Carmen Consoli, aggiunge al curriculum anche Daniele Coletta di X Factor 2012 (e anche di Ti lascio una canzone, per dire).

Venerdì, in compagnia dell’Ariel (che ringrazio soprattutto per aver sopperito alla mia incapacità di dare un resoconto decente per la parte audio-visiva), sono stato al Punto Enel di via Broletto, non tanto per risolvere quel problema con il conguaglio sulla fattura del mese di febbraio 2011, ma principalmente per incontrare lui, l’eliminato di questa settimana che, puLtroppo era proprio il mio preferito Daniele.

Piccolo riassunto per chi negli ultimi due mesi fosse in coma e non sapesse di chi stiamo parlando. Daniele è stato uno dei concorrenti più interessanti tra quelli arrivati alla fase finale di X Factor 6, che si è distinto per un timbro di voce unico e per le sue capacità vocali da studio di registrazione. Perché Daniele ieri si è trovato a incontrare il Signor Ponza (cosa che non auguro a nessuno) invece che vincere l’edizione 2012 del programma? Semplice, perché Simona Ventura non ha capito una ceppa ha fatto delle scelte musicali azzardate e non del tutto coerenti con le caratteristiche del suo pupillo.

Com’è come non è (cit.), ieri ha incontrato i fan le fan davanti a cui si è esibito con quattro canzoni che hanno caratterizzato il suo percorso all’interno del programma: Strange World, Tutti i miei sbagli, I Don’t Wanna Miss a Thing e I Can’t Stand the Rain. Alcune considerazioni sparse prima di mostrarvi i video della performance:

  • le ragazzine sono letteralmente impazzite per Daniele, nella sala si respiravano ormoni di 14enni come nemmeno a un concerto di Justin Bieber;
  • io mi sono sentito incredibilmente VECCHIO;
  • Daniele è estremamente disponibile e gentile, ma soprattutto canta davvero in maniera pazzesca.
Le fan di Daniele di X Factor al Punto Enel

 

Prego regia, agevoliamo i filmati.

#XF6 Live Puntata 2: “Credibilità” is the new “mi sei arrivato”

Non so se sono del tutto pronto ad affrontare la seconda puntata live di X Factor 6. Ho ancora l’acido lattico nei muscoli dalla scorsa puntata e anche a causa dell’allenamento in  palestra di ieri, ma anche e soprattutto a causa dell’ascolto del nuovo album di Franco Battiato, che riscrive il concetto di asparago e di pissing allo stesso tempo.

Riassunto delle puntate precedenti: Mara Nicola è stato fatto fuori e stasera dobbiamo sorbirci l’ingresso di un nuovo cantante o gruppo, ripescato dagli scarti degli home visit. Si preannuncia una puntata lunghissima e ricca di contenuti. Basti pensare che i SUPEROSPITI sono i Club Dogo, Giulano Palma e il Cile. Tre nomi che provocano più prurito delle piattole e  fanno rivalutare la vittoria degli Aram Quartet nella prima edizione.

Si comincia con Elio che introduce Nice. Ricordiamo che Nice rappresenta il Male perché ha dichiarato che odia Laura Pausini. Le fanno cantare Lonely Boy dei Black Keys, uno di quei gruppi che vedi mio post precedente. Look pazzesco, peccato che sul ritornello si sentano più i cori, però minchiachevoce. I suoi look urlano pazzia da tutti i ricci e anche il suo profilo psicologico sembra perfettamente sovrapponibile a quello di Janis Joplin.

Le seconde a esibirsi sono le DonaLella. Ora, settimana scorsa il gay-o-meter aveva già segnato livelli elevatissimi grazie alla loro performance di Time Bomb. Questa settimana rischia di andare fuori scala perché Arisa ha scelto per loro Lamette di Donatella Rettore. Tra un anno le troviamo la domenica sera ad esibirsi al Borgo. Inutile dire che ho amato tutto. Poi vabbe’ non sanno cantare, ma questo mi sembra un dettaglio trascurabile nel pop odierno.

Subito dopo vengono presentati La Pina e Diego e io mi aspetto che da un momento all’altro escano carri glitterati con i gogo boys e musica da discoteca a tutto volume.

#XF6 Live Puntata 1: Moige dove sei quando servi?

Ok, il giovedì è ufficialmente il giorno di #AskFabry, ma per noi che ci facciamo ancora estorcere ogni mese il pizzo da Sky il giovedì significa anche X Factor. Dopo quattro puntate dedicate alla demolizione psicologica selezione dei candidati, è arrivato il momento della gara vera e propria, quella che condurrà uno degli artisti o dei gruppi vocali (credeghe) alla conquista della sagra della porchetta mercato discografico.

Si inizia con Alessandro Cattelan vestito come un tappeto da biliardo (o hostess Alitalia, fate voi) e un giusto omaggio alla vincitrice della scorsa edizione, Francesca Michielin. I cantanti in gara quest’anno fanno da coristi sullo sfondo, ottenendo così un assaggio di quella che, nella migliore delle ipotesi, sarà la loro carriera futura. L’omaggio a Francesca si trasforma presto in un omaggio al superospite della serata: Robbie Williams. Non so voi, ma l’ultima volta che ne avevo sentito parlare, l’ex Take That si travestiva da gorilla per nascondersi dagli alieni nella campagna inglese. Canta uno dei miei cavalli di battaglia a Sing Star, ossia Let Me Entertain You.

Segue l’ingresso dei giudici. Arisa elegante in nero, Morgan barocco in bianco (in faccia e sotto il naso), Simona con taglio di capelli sbarazzino che cancella il look matrona dello scorso anno e Elio in versione punk con cresta rossa. Cattelan ci ricorda che quest’anno si può praticamente votare in qualsiasi modo: via Facebook, via Twitter, via app per iPhone o Android, via SMS, via decoder Mysky, ma anche inviando un piccione viaggiatore, un segnale di fumo (attenti però al fumo che usate: potreste trovarvi Morgan sulla porta di casa), una scoreggia o un rutto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: