The Lady S02E02: un episodio con molti misteri ed una doppia A.

Se con il primo, entusiasmante episodio di The Lady 2 credevate di averle già viste tutte, voglio subito farvi ricredere, perché voi potreste aver pensato di perder tempo continuando a seguirlo, ma, come vi assicura Barbarella..

Non meno di ventiquattr’ore fa la regista dei nostri cuori ha regalato al mondo il nuovo capitolo della saga che appassiona milioni di cultori del trash e amanti delle emozioni very; un episodio con meno trama, ma non per questo da lasciar passare inosservato. Anzi, chiunque, dopo la visione di The Lady S02E02 ha avuto bisogno di qualche ora per poter immagazzinare tutte le nozioni e le perle che Lory Del Santo ci ha dispensato attraverso gli attori i personaggi del suo mega movie e riflettere su quanto abbiamo appreso durante i 13 minuti del capolavoro. La domanda che in questi momenti divide l’Italia è: che cavolo voleva dire quell’ominide che si bomba Zora con “sei una donna con la doppia A”? Non staremo mica di fronte al primo caso di donna progettata in serie, ricaricabile e a basso consumo, come una alcalina Duracell? Se la soluzione fosse questa, per la nostra Lady sarebbe facile arrivare alla presidenza di un grosso negozio di elettrodomestici e tanti cari saluti alla Taylor Swift de’ noartri.

No, scherzavo; la vera domanda che attanaglia le menti degli italiani è: dove sarà mai finita la borsetta di Lona, sparita per mano del suo amico/traditore Manuel durante la serata in discoteca? Qui ci sono le uniche novità della trama CHOC tessuta con mente perfida dalla sceneggiatrice tuttofare Lory: grazie all’ingegnoso metodo della fitta rete di chiamate – in cui abbiamo notato più modelli diversi di iPhone di quanti in realtà la Apple ne abbia in realtà prodotti – e stabilendo il nuovo Guinness World Record di tre chiamate con outfit diversi in 1 minuto e 52 secondi netti, siamo venuti a conoscenza che qualcuno ha avuto accesso alla cassaforte di Miami; non sappiamo cosa questa contenesse, ma sappiamo che il furto preoccupa molto la proprietaria, la quale – volpina – decide di affidare il caso ad un avvocato incredibilmente giovane (wtf is praticantato?) a cui io non affiderei mai nemmeno il telecomando di casa mia. Ma Lona, qual è il problema? Prendi la vita come farebbe il nostro spirito-guida Paris Hilton:

Schermata 2015-11-26 alle 17.14.45

Al genio non c’è mai fine e Lory ci ha abituati a questo, ma stavolta credo che dovremmo tutti chiederle scusa, io stesso in primis, perché non meno di due articoli fa avevo messo in dubbio le sue doti da sceneggiatrice, accusandola di aver accantonato la trama dello stalker della prima stagione facendolo sparire nel nulla. Beh, Lory, scusa, col cuore, non son degno di scrivere questi articoli dopo che ieri hai chiuso il cerchio e ci hai messo di fronte alla tua grandezza: la Del Santo aveva pensato all’antagonista bionda di Lona già da The Lady S01E01, perché lo stalker fa parte della banda di Zora ed era stato mandato in missione per capire gli spostamenti e le abitudini della boss; non solo, ma adesso abbiamo anche un nome per questo stalker: Cicale. E no, non mi abbasserò a facili battute riguardo la canzone di Heather Parisi, lo ha già punito Lory con la scelta di questo appellativo. Quello che mi chiedo, invece, è: ma dove vuole arrivare Zora se non ha nemmeno uno straccio di residenza e vive sotto i ponti?

L’ultimo passo avanti nella ingarbugliata rete della trama del nostro film preferito riguarda Mio, ovvero Maccio Capatonda, che irrompe a metà episodio con un nuovo videomessaggio per la boss, dopo non aver ricevuto risposta al suo precedente tentativo di corteggiamento a distanza. Mio sembra deluso, quasi arrabbiato, ma comunque disposto a concedere una seconda chance a Lona per cadere tra le sue braccia e poter dare inizio ad una storia d’amore basata finalmente sui sentimenti very.

Ma i veri protagonisti di questo episodio di The Lady 2 sono stati senza ombra di dubbio i casting: selezioni (già iniziate nella prima stagione, come dimenticarle) che Lona aveva affidato a Doris, la quale si rivolge, a sua volta, ad Alex, un uomo (o forse un uomo gatto, chi può dirlo?) poco attento all’aspetto fisico e molto alle doti recitative dei provinanti che nella vita vogliono diventare nuovi segretari e bodyguard della protagonista del film.

Lory si affida a personaggi defilati per toccare temi difficili e scottanti, di grande attualità, come ad esempio il problema dei finti profili su Facebook. Quante volte avete apprezzato i pettorali della vostra ultima amicizia stretta sul social di Zuckerberg per poi notare che cambia foto solo quelle volte in cui il Grande Fratello 14 finisce prima dell’una di notte (cioè mai)? Per la prima volta nella storia della cinematografia mondiale, la Del Santo decide di mostrarci il punto di vista di chi subisce le angherie e le ingiuste accuse, perché, hey, potrò pure avere il cervello finto, ma i miei pettorali e soprattutto il mio profilo Facebook VI ASSICURO che sono reali e, per dimostrarvelo, mi trasformerò in Gigi Marzullo. E voi, chi siete? E tu, sei tu?

Abbiamo visto affrontato anche il problema delle raccomandazioni e dello scendere a compromessi nel mondo dello spettacolo, mettendo a confronto l’esperienza di Alex e il suo saper stare a galla nello showbiz (uhm) e il novellino che si presenta al casting caparbio e convinto di potercela fare con le sue forze e le sue faccette da pivello, che farebbero morire di crepacuore Barbarella per tanta incompetenza.

IMG_0321

Ma il tema che più ci sta a cuore è quello del tradimento, che Lory porta al next level, perché va ad affrontarlo assieme all’omofobia, e per farlo riporta sulla scena the one and only Mirella, la lottatrice per i diritti nella società che ama fare le pause. Mirella sbuca dal nulla ed incrocia Aline, una venezuelana che,appena finito il suo provino, decide di confessare la sua più grande preoccupazione alla prima che le capitasse davanti agli occhi. Non sono in grado di esprimere giudizi sulla questione perché solo le parole di Lory potranno illuminarvi, per questo, in accordo coi miei colleghi, abbiamo deciso di riportare il dialogo in versione integrale e senza censure.

“Oh, sai, sono sconvoldah”

“Che succede?”

“Torno a casha e trovo mio fidanzato co aldro uomo!”

“E allora? Che c’è di strano?”

“NOOOOO! Ma in atteggiamenti echivogi! Mooooltoh!”

“Ormai, la chiarezza di idee sta uccidendo la gelosia”

“Nessun rispetto per i sentimienti, siamo un’incognita, mi dò all’echitazione, devo SFOGARE LA MIA RABBIA!”

“Io mi imbelletto, devo attrarre una nuova preda”

“Dai, andiamo”

Inutile dirvi che Mirella cambia direzione senza batter ciglio, facendo finta che sia andata lì per non far nulla.

Citazione finale per King Chang, che fa il suo piccolo cameo – un po’ striminzito, rispetto alla copiosa parte recitata settimana scorsa – ma comunque degno di nota e grandi emozioni. Doris gli chiede di mettere in ordine mentre lei fa una telefonata lavora e lui risponde, con gran classe, così:

Ma, siccome siamo in The Lady 2, aggiunge:

L’appuntamento con l’esclusiva recensione in gif torna giovedì prossimo, sperando di cogliere tutte le riflessioni e tutte le vicissitudini di ciò che potremmo definire…

Commenti via Facebook
capatesuspigolo

capatesuspigolo

Mi esprimo meglio con le immagini che con le parole e per questo tutti i piani tariffari mi stanno stretti. Ho il terrore di diventare un poraccio inconsapevole come Federica Panicucci e spero che Barbara d'Urso mi guidi nella retta via dei 100% cretini e contenti.
capatesuspigolo
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: