The voice of Ponza – Battles 3a Puntata: The Voice of Ultimo sforzo

The Voice of Ponza (app)

Grazie a Dio (quindi grazie a Raffaella Carrà), questa settimana si conclude la parte registrata di The Voice che, sostanzialmente, significa ritmi lenti che neanche nel Sanremo di Giorgio Panariello e soprattutto giudici sempre vestiti allo stesso modo. Settimana prossima ci saranno i live show e noi tutti ci illudiamo che saranno frizzanti e che Fabio Troiano sparisca inghiottito da un buco nero.

Gabriella vs Francesco. Il primo team in gara è il team di Filodrama, ossia il team ogni riccio è un capriccio di Riccardino Cocciante. Che assegna ai due concorrenti in gara Sorry Seems To Be The Hardest Word dei Blue di Elthon John. Io scusate ma i filmati in cui interviene Kekko dei Modà con espressione contrita mi fanno reagire con equilibrio. Tipo così. E niente chiamate la polizia, i carabinieri, l’esercito, il telefono rosa, perché su Raidue stanno violentando una povera canzone. Ritroveremo ai live show Francesco che spero incontri sulla sua via Enzo Miccio, Carla Gozzi, Clio Makeup e anche Amanda Lear ne Il Brutto Anatroccolo.

Gabriella vs Silvia. “Lei è molto grintosa” dice Gabriella parlando di Silvia. Che più che una concorrente sembra una camionista che passava di là per scaricare le confezioni di Golia Active Plus per i product placement. D’altronde ricordiamo che Noemi ha il Team Lesbo (o Team Annabelle Bronstein), ossia quel team che non vorrei mai incontrare da solo in una strada buia di sera. #NoOmofobia. Le loro due voci mi piacciono molto, ma per pure timore che non si sa mai, vorrei che passasse Silvia. La canzone scelta è Gold and Glitter di Rebecca Ferguson. O meglio GOLD E GLIDER. Anche Noemi ha paura e porta ai live Silvia.

Giulia vs Paola. Prima sfida anche per il team Pelo o Pelù o molto più conosciuto come Team Fabry. La scelta del rocker Piero è una scelta gigiona: Luce di Elisa. Chiamatemi old style ma quei piercing attorno alla bocca di Paola mi fanno un ribrezzo che vorrei ripristinare la Buon Costume e impedire certi scempi. Ma i genitori non le hanno dato tanti ceffoni? Io se fossi tornato a casa conciato così sarei finito sotto un ponte. Pelù è stranamente attratto da queste due ragazzine non ancora maggiorenni. La performance non è così male come ci si aspetterebbe, le due cantanti sono riuscite a non scopiazzare Elisa che sarebbe stato un suicidio. La chosen one è Giulia, con buona pace di Silvia che torna a casa e se Dio vuole si toglie quelle robe dalla bocca.

Emanuele vs Vito. Finalmente anche il Team Raffa ha il suo spazio in questa brillante serata. La sfida che la leader del Team Ponza ci propone è riccioli d’oro vs silver daddy. Vito Ardito, si chiama. E io spero che sia un nome d’arte perché altrimenti bisogna arrestare i genitori. Cantano una canzone di Battisti sul quale mi piacerebbe aprire una parentesi, ma evito se no perdo tutti i lettori del blog. (SOPRAVVALUTESCION). Durante l’esecuzione del pezzo la Raffa ha avuto orgasmi multipli e diverse espressioni che ci regaleranno gif da qui ai prossimi 20 anni. Inaspettatamente, anche questa volta il vecchio va a casa e passa Emanuele. È tipo la prima volta che in Italia si privilegiano i giovani.

Elhaida vs Francesca. Elayda? Elhaida? Seriously? È laida? Comunque se i genitori in Italia sono tutti così, si spiega molto sulla nostra crisi. Ah, no. Non è italiana, mi dicono dalla regia. Le due ragazze duelleranno sulle note di No More Tears (Enough is Enough) di Barbra Streisand e Donna Summer. Il passivometro segna valori fuori scala. Elhaida è davvero fortissima, credo sia lei The Voice of Italy, peccato che non sia italiana, quindi già prevedo ricorsi al Tar e alla Corte Costituzionale. Che performance, ragazzi. La migliore sentita fino a oggi (ok che non ci voleva molto) a The Voice e mi fa venire voglia di spaccare la televisione e di andare a ballare sulla sedia insieme alla Raffa. Come è giusto che sia, passa Elhaida.

Francesca vs Diana. Il Team Saffo torna con Francesca che potrebbe benissimo essere la figlia di Veronica Rubino delle Lollipop. Per dire. Si devono cimentare con una canzone pazzesca: Heavy Cross dei Gossip. Iniziano la performance cantando in una lingua ai più sconosciuta.

L’esibizione alla fine è molto al di sotto delle aspettative (passa Diana) e io inizio ad accusare i segni della stanchezza.

Simona Ventura cade

Fabio vs Timothy. Come potrete immaginare, su twitter è una pioggia di consensi per Timothy. Ovviamente per motivi prettamente artistici. D’altronde Fabio puzza di morto fin dall’inizio di questa battle. La canzone che cantano è Wherever You Will Go dei The Calling. Molto inaspettatamente passa Timothy.

Michelle vs Chiara. Canzone facile per loro: Without You di Mariah Carey. Michelle è un po’ la Snookie delle Sudamericans. Sento la luce in fondo al tunnel che si avvicina, vediamo di chiudere in fretta queste ultime battaglie. Qui, seguendo la logica scontata adottata fino ad ora andrà a casa Chiara perché la carta d’identità non è dalla sua parte. Einfatti ritroveremo ai live show Michelle.

Federica vs Rosalia. Anche per il Team Cocciante è giunto il momento dell’ultima scelta. Il mare d’inverno di Loredana Berté sarà il brano su cui si sfideranno queste due promesse della musica mondiale.  Federica è il penultimo nome che ci separa dai live shows.

Silvia vs Antonia. E ora daje Noemi che vogliamo andare tutti a dormire che siamo già in pigiama. Noemi decide di concludere con un azzardo che mi fa venire voglia di chiudere la tv anzitempo: A te di Jovanotti. Toccatemi tutto, ma non Lorenzo. E in più Antonia si lamenta pure del pezzo. Io spero solo che vada a casa di corsa insieme a Fabio Troiano e che non tornino mai più. Ma anche qualitativamente non c’è storia, Silvia la straccia sotto tutti i punti di vista. E Noemi per fortuna fa la scelta giusta, concedendoci di andare a nanna.

Voi non dimenticatevi domani di seguire i commenti speciali del sottoscritto, di Annabelle Bronstein, di Fabry e di Filodrama nella nuova puntata di Push the bottom. In attesa della nuova fase di live shows potete fare il ripassone rileggendo le vecchie puntate di The Voice of Ponza. Baci stellari e ricordatevi oggi in Parlamento di votare Jessica Morlacchi come Presidente della Repubblica.

[Le puntate precedenti di The Voice of Ponza]

The Voice of Ponza (app)

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: