Top e Flop look del Met Gala 2016

Anche quest’anno si è svolto al Metropolitan Museom di New York il MET Gala, il party organizzato da Anna Wintour e dal Met Institute. La mostra, inaugurata con la serata, si chiama “Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology”. L’esibizione celebrerà infatti, con più di 100 capi provenienti dall’Haute Couture e dal Pret-à-porter, le nuove tecnologie utilizzate nel mondo della moda (come il taglio lasera e la stampa 3D) in un confronto parallelo con l’artigianalità sartoriale.
Ma a noi ce ne frega qualcosa di tutto ciò? Mica tanto. Il motivo per cui all’una di notte eravamo svegli e in fibrillazione è ovviamente il red carpet più famoso dell’anno. Se Anna Wintour chiama, le celebrità rispondono. Oddio, tutte tranne una:

Meanwhile in Times Square…

A post shared by badgalriri (@badgalriri) on

Il tema come sempre viene ben interpretato da alcuni e del tutto ignorato da altri. E allora andiamo a scoprire i TOP e i FLOP di questa 45esima edizione:

TOP

1. Claire Danes

1. Claire Danes Zac Posen

L’abito di Zac Posen era già meraviglioso così, da fare invidia pure a Cenerentola, ma il bello è arrivato quando si sono spente le luci:

1. dbis

Ebbene sì, abito fluorescente per la nostra bipolare preferita. Un sogno.

2. Blake Lively

 

met-gala-2016-blake-lively

Di nuovo incinta e di nuovo sul red carpet con un meraviglioso abito di Burberry per dimostrarci che lei è lei e noi non siamo nessuno.

3. Katy Perry

3. Katy Perry - Prada

Trucco bocciato ma abito di Prada assoultamente promosso, questa versione da portinaia ci piace.

4. Zoe Saldana

4. Zoe Saldana - Dolce&Gabbana

D’accordo che ultimamente Dolce&Gabbana inizia a essere un tantino ripetitivo con ‘sta storia della bedda Siclia, il barocco, il pizzo, cazzi e mazzi. Però quest’abito è davvero pazzesco,siamo onesti.

5. Beyoncè

5. Beyoncè - Givenchy Haute Couture by Riccardo Tisci

Odio doverla menzionare, ma che ci posso fare? La cornuta del mese non ne sbaglia una. Quest’abito di Givenchy by Riccardo Tisci è uno dei pochi che salvo dello stilista di questa serata (si veda la sezione Flop).

6. Florence Welch

6. Florence Welch - Gucci

Eccone un’altra che non sbaglia, quasi, mai. Bellissimo e sognante l’abito creato da Alessandro Michele per Gucci.

FLOP

1. Madonna

1. madonna

Non è per le nudità che boccio questo abito di Givenchy by Riccardo Tisci, né per la volgarità. Lo boccio semplicemente perché è BRUTTO. Non ha capo né coda, e poi saremmo bravi tutti ad avere un culo da diciottenne con delle fasce che te lo tengono su. Detto ciò, come sempre, la stronza è riuscita nel suo unico scopo: far parlare di sé.

Ci ho messo un po’ a capire chi mi ricordasse, ma alla fine ci sono arrivato:

2. Nicky Minaj

2. nicki-minaj moschino

Orrenda e cippettona in un abito Moschino by Jeremy Scott. Quel genio di Franco Moschino non meritava di vedere il suo nome fare questa fine.

3. Lorde
4. Lorde

Già solo la foto mi mette tristezza e sebbene l’abito di Valentino potrebbe anche non essere brutto lo trovo del tutto inadatto al suo fisico e soprattutto al suo mood. Infatti ha anche scapezzolato.

4. Michelle Williams

4. Michelle Williams Louis

Non so sia peggio l’abito insignificante di Louis Vuitton o i capelli da parrucchiere che ti vuole male. Cara Michelle, ti adoro ma a ‘sto giro è proprio un no.

5. Sarah Jessica Parker

3. sarah-jessica-parker MONSE

Non vi dico la delusione, le sue sono le prime foto che vado a cercare ogni anno dopo il Met Gala. Lei è una di quelle che ha sempre stupito interpretando perfettamente il tema della serata. Quest’abito di Monse è assolutamente anonimo e da Jessica ci aspettiamo molto ma molto di più.

6. Rachel McAdams

7.Rachel McAdams -Valentino

Colore smorto per quest’abito di Valentino e decorazioni confusionarie. Siamo pure sempre a un gala, un po’ più vitalità suvvia.

Per questa edizione è tutto, vi saluto e vi ricordo che Anna vi giudica. Sempre.

 

 

Commenti via Facebook

endymion

Nella vita reale mi chiamo Davide, ma nell’internet sono Endymion, che molti credono essere un riferimento alla mitologia greca e invece è un omaggio a Sailor Moon, la paladina della giustizia nonché della mia vita. Amante del kitsch e del trash, ma di quello che fa il giro e diventa chic.
Scrivo di moda per passione ma compro solo alle svendite.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: