Trash a più non posso! – la top 20 degli spot italiani più trash

Cari little brainers d’Italia, bentornati alla rubrica televisiva più cool and personal dell’internet!

Quella appena trascorsa sembrava una settimana come tutte le altre: Amici che prosegue con la recita dei direttori artistici e le eliminazioni manipolate perchè alla fine i 4 finalisti già si sanno da mesi (Paolini docet), il GF che non decolla e monta gossip fasulli a tavolino (quello tra Vladimir e Roberto, che si son portati avanti per tutta la puntata pur non interessando a nessuno, visto che s’era capito che era tutta na farsa), The Voice che va avanti  campando grazie ai 10 minuti di provino di Suor Cristina. Insomma:  1798521_1424832191089404_108227843_n

 

Per fortuna le vie del trash sono infinite ed ecco che proprio sabato scorso ci giunge così, senza preavviso, il gioiello più luccicante degli ultimi mesi: la pubblicità di Pittarello Pittarosso con l’esperta di musica comica cuoca regina dell’isola Simona Ventura. 31 secondi in cui la Simona si cimenta in un ballo impegnativo e tecnico come nemmeno Maria De Filippi negli anni d’oro di C’è Posta e nel canto live senza autotune come Sora Britni. Inutile che vi stia qua a fare l’analisi tecnica, ma l’unico commento-interrogativo che mi sento di condividere con voi dopo aver visto e rivisto questa meraviglia è: ci sarà un tùùùr?

 

 

Sulla scia di questo successone

neyde-trl

 

della critica e del pubblico, ho ben pensato di diventare VJ per un giorno

e presentarvi in esclusiva,

per voi, col cuore, una top 20 very personal ma sempre molto obiettiva degli spot più cool and fun and trash che ci hanno accompagnato tra un Festivalbar e una puntata di Dawson’s Creek.

 

 

 

 

#20: Ela Weber e il suo iconico picanto: se siete veri appassionati di trash, ricorderete anche la versione anni 90 di questo spot, purtroppo introvabile nel web:

 

#19: lo spot TV che ha lanciato (e non dalla finestra, purtroppo) Raz Degan in Italia. Io #TeamGianniSperti, tbh.

 

#18: Hot, hot, hot.

#17: Prima di Aldo, Giovanni e Giacomo, la Incontrada e Panariello, Fiorello e compagnia bella, c’era l’iconico spot del “Apriti bastard”, ve lo ricordate?

 

#16: Lo spot di Twingo col figliuolo che si ritrova il papà al concerto di Lady Gaga.

 

#15: Nato come pesce d’aprile, lo spot di “Mare Domani” è un concentrato di fiction e trash superiore a quanto Gabriel Garko e Manuela Arcuri possano offrirvi in tutta la loro carriera:

 

#14: Uno dei primi spot che ci hanno sfrantumato qualunque cosa infrangibile.

 

#13: Forse il più carino dell’intera classifica, irresistibilmente trash.

 

#12:

 

#11: Grazie a questo video scopriamo il vero talento di Elisa Isoardi. Voi direte “chiiii?!”, e fate bene.

 

#1o: Ovviamente più si sale  e più gli spot diventano trash, e ovviamente uno dei requisiti per esserlo è avere un testimonial d’eccezione, come nello spot Gran Soleil con Antonellina nonvincomaiilsabatosera Clerici, che si cimenta in un canto soave, con un risultato che è sempre più apprezzabile dell’intera discografia di Carly Rae Jepsen.

 

#9: Io solo adesso capisco che in realtà quel cavallo è sicuramente quello iconico nel video di Radar.

 

#8:  Io sto ancora cercando di capire quale fosse la patata con sorpresa che ha assaggiato Rocco.

 

#7: Per questo spot ci tengo a precisare che no, non è tratto da una scena di CentoVetrine.

 

#6: Il connubio ballo-canto negli spot è sempre stato sinonimo di qualità.

 

#5: Io non ricordavo fosse così agghiacciante, rivedendolo si merita proprio un posto così in alto in classifica.

 

#4: Io qua vi linkerei tutta la saga degli spot- suonerie di Wlady, sono sicuro che però troverete un ottimo passatempo nei momenti di noia pomeridiana se fate una ricerca su YouTube. Anyway, in questo spot possiamo incontrare qualcuno che stiamo conoscendo in questo periodo nel GF13, che si conferma aver scelto persone fuori dal giro, as usual.

 

#3: That’s what we call a spot! Si sarebbe giocato il 3° posto, a parimerito con questo, anche lo spot di Valeriona, sempre per la 3, in cui urlava “Videochiamami!“, e faccio un appello a Federica Sciarelli per ritrovarmelo al più presto.

 

#2: Che posso dì, ragazzi? Spot ICONICO, di chiara ispirazione Britney-divina, vincitrice degli ultimi 2 Sanremo di fila. Queen Anna!

 

#1: A mani basse, vince sempre lei.

 

Volevo solo farvi notare come io sia stato obiettivo e abbia tolto dalla competizione due perle con cui adesso vi saluto, proprio per lasciarci sempre col trash in bocca. A settimana prossima!





Commenti via Facebook
capatesuspigolo

capatesuspigolo

Mi esprimo meglio con le immagini che con le parole e per questo tutti i piani tariffari mi stanno stretti. Ho il terrore di diventare un poraccio inconsapevole come Federica Panicucci e spero che Barbara d'Urso mi guidi nella retta via dei 100% cretini e contenti.
capatesuspigolo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: