636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza
Tua mamma veste Prada

Tua mamma veste Prada s01e08 – La decadenza di Malika Ayane non mi avrà

Vi chiedo perdono in anticipo se in questo post non sarò sufficientemente acida. Ma il moto di amore cosmico che ho provato questa mattina nel riuscire a indossare perfettamente un paio di pantaloni acquistati da AmedeoD nel preistorico 2007 mi ha riconciliato con tutto. Con la collega che è tornata questa mattina color Jay Z lamentando nuvole passeggere davanti al sole di Ischia. Con il mio fidanzato che questa sera uscirà con un gruppo di troie, troiette e troiacce. Con il mio capo che mi invia email imperative spaparanzato su un lettino sardo. Che vita può mai essere questa? Una vita meravigliosa, se ancora entro nei miei Cycle da ventenne.

Questo comunque non significa che io mi possa concedere la libertà di non contare le calorie su ShapeUp (se anche voi siete pigri, contare le calorie sul telefono is the answer: pur di non sbattervi a segnarle, non mangerete più del necessario), di abbandonare l’uso sconsiderato della Lipofusion di Rilastil e di monitorare costantemente gli sguardi che riserva il mio fidanzato al mio corpo. L’altra sera, per esempio, gli ho citato questo status, e mi ha guardato con una faccia di chi non sa che dire. Pessimo segnale.

Qualcosa-del-Genere

Rimanere in forma, si sa, è un problema che si ripropone in maniera drammatica con l’arrivo dell’estate, ma che ho imparato a non sottovalutare nemmeno in inverno. Per questo, non ho mai messo piede in palestra, ma in gelateria ero di casa, anche con 10 gradi sotto zero. Ma nei Cycle ci sto, quindi la vita è meravigliosa.

E poi, quando ho dei dubbi sulla mia presentabilità, c’è una e una sola cosa che mi permette di ridare il giusto peso alle cose. Mi dona in un lampo oggettività. Mi fa sentire la più bella del reame. Mi permette uno di quegli sguardi di insieme per cui riesco anche ad accettare ingiustizie sociali come il fatto che non mi posso permettere una Céline. Sì, il mio prozac quotidiano, la mia bombola di autostima, non è nient’altro che l’ultima foto di Malika Ayane, che circola sotto forma di sponsorizzazione violenta su Facebook e invade con insistenza ogni spazio presente nella home come se fosse una cosa bella da vedere.

Malika Ayane

La decadenza a cui ultimamente la Ayane è stata soggetta mi imbarazza più di qualsiasi altra cosa al mondo. Lascia chiaramente intuire che, senza l’effetto del truccoparrucco, di chili di cerone, di meticolose sedute ricostituenti, lei è una di noi, e anzi, una di noi tra le più bruttine. Una bionda tinta qualsiasi, una sciattona. Roba che pensare che è stata a fianco di Cesare per anni mi provoca una fitta allo stomaco che nemmeno quando Argentero sventola la fede al dito mentre giudica un concorrente di Amici. Malika, perché sei ingrassata? Malika, perché quel tatuaggio? Malika, perché quel colore di capelli? Malika, perché quello sguardo che forse solo Giusy Ferreri quando passava i prodotti alla cassa dell’Esselunga?

Insomma, quando alla mia autostima serve una bella botta fisso questa foto per cinque minuti e di colpo mi sento subito meglio. La sua decadenza, mi ripeto, non mi avrà. I Cycle mi stanno perfettamente e del 2008 non invidierò nemmeno la sinistra al potere, perchè se la sinistra non esiste, non vedo perchè la cellulite dovrebbe.

Piccolo spazio pubblicità: ah, cuori, se a me, al Signor Ponza e a tutti gli altri ci volete bene, amateci e votateci dando Il vostro contributo alle nomination per i Macchianera Italian Awards 2013. E già che ci siete, seguitemi tutta sul Twittè.

Tua mamma veste Prada

[Le puntate precedenti di Tua mamma veste Prada]
[Chiara Ferraglia su Twitter]

[Mandaci in NOMINESCION!]

Commenti via Facebook

Chiara Ferraglia

Quello che dovrete sapere di me ve lo imparerò strada facendo: vi basti sapere, come tratti salienti, che negli anni ho sviluppato una dipendenza nei confronti della liquerizia, che disprezzo a prescindere chiunque dica 'melenzane' e che provo un sentimento ambivalente nei confronti di qualsiasi cosa.
Annunci

Comments (33):

  1. Daniii

    9 luglio 2013 at 11:23

    Adoro i Cycle!!! Anche se ammettiamolo subito, i migliori sono i DonDup e non ce so cazzi (anche se personalmente mi stan meglio i Cycle…).

    E poi guarda, sta foto di Malika Ayane non è manco delle peggiori! Prendi a caso un fotogramma del video di “Niente” (gran canzone peraltro) e vedrai che la povera Malika stava ancora peggio!

    E comunque dai, non invidiarle il Cesare..sai che costanza ci vuole per vivere con uno che ha tutti quei difetti di pronuncia e che quando parla sembra uscito da un film di Pupi Avati ambientato nella Bologna dell’epoca fascista?

    Detto questo…ma gnente gnente che mi hai trovato un MASCHIO ALFA??????UNO VEROOOOO????

    Rispondi
      • Daniii

        9 luglio 2013 at 11:43

        Ma chi? Il Cesare o il Pupi???Il cesare chissene, il Pupi direi che sarebbe anche ora che prima di tirare le cuoia ci chieda di essere sue muse ispiratrici in uno di quei suoi filmetti tanto minimal, tanto vintage, che fa tanto chic poter dire (con accento spagnolo a la Vanessa incontrada) “ho fatto un cameo nell’ultimo lavoro di PUPIIII”!!!

        Rispondi
          • Daniii

            9 luglio 2013 at 13:02

            AHAHAHHAHAH!! sono biondissima oggi 🙂

          • Chiara Ferraglia

            9 luglio 2013 at 14:04

            E ammetti che era tanta roba

          • Signor Ponza

            9 luglio 2013 at 14:11

            Tantissima roba, come te d’altronde e come il sushi <3

          • Chiara Ferraglia

            9 luglio 2013 at 14:39

            Il pesce è sempre fonte di soddisfazioni fuori dal comune

  2. Daniii

    9 luglio 2013 at 11:25

    Comunque voglio sfruttare questo spazio per annunciare a tutti che ho appena appreso che il mio PRIMO (!!!) follower sul Tumblr è nientepopodimeno che FILODRAMA!!!

    Quando l’ho visto sono venuto. Grazie, o mia vestale del gossip, io umile servo ai tuoi piedi!!!

    Ah, e ovviamente seguitemi tutti! http://elitaloespanol.tumblr.com/ (scusa Ponzie non lo faró mai piú!)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 luglio 2013 at 11:33

      Ma figurati, ci mancherebbe, lo puoi fare tutte le volte che vuoi! Anche perché lo vieni a fare nei commenti del blog del re dei markettari!

      Rispondi
    • Chiara Ferraglia

      9 luglio 2013 at 14:04

      Ma come ti permetti?

      Rispondi
      • Daniii

        9 luglio 2013 at 14:58

        Taci tu che ormai sei accasata!!! Lasciami almeno queste piccole rivalse…
        Ma comunque…quando è successo??? E’ na cosa recente???

        Beh se è tanta roba ESIGO un post dedicato alla sua “tantaggine”!!!

        Rispondi
        • Chiara Ferraglia

          9 luglio 2013 at 15:32

          Guarda che io il maschio Alfa continuo a cercarlo, mica sò scema!

          Rispondi
  3. Halfblood

    9 luglio 2013 at 12:21

    Ma dai anche con trucco e parrucco non è gnocca né bella! Mi piacerebbe capire se anche le Lollipoppes sono gnocche senza trucco e parrucco ma l’articolo che gli abbiamo dedicato parla solo del loro vestiario 😉

    Rispondi
    • Chiara Ferraglia

      9 luglio 2013 at 14:40

      Bè dai, in alcune occasioni è stata carina, quella che mia nonna definirebbe “un tipo”

      Rispondi
    • Signor Ponza

      9 luglio 2013 at 19:24

      Le Lollipop sono pazzesche sempre e comunque e Roberta Ruiu è la Regina. Punto.

      Rispondi
      • Halfblood

        9 luglio 2013 at 22:18

        io amo…addoroh Veronicah! Napulegna forevah!

        Rispondi
        • Signor Ponza

          9 luglio 2013 at 22:43

          Lei la top, dopo il concerto ai Magazzini era dal paninaro a prendere il panino con la salamella e si è concessa per una foto con noi. Puro amore. <3

          Rispondi
  4. Fabrizio

    9 luglio 2013 at 22:12

    Ma vogliamo dirlo che Cremonini che le viene dentro è un crimine contro l’umanità?

    Rispondi
    • Daniii

      10 luglio 2013 at 09:07

      Fabry se sei tu il mio terzo follower su tumblr…sappi che TI AMO e che sei dimagriterrimo. Se no…ti amo lo stesso.

      Rispondi
      • Chiara Ferraglia

        10 luglio 2013 at 12:20

        Stai seriamente continuando l’argomento? 😛

        Rispondi
        • Daniii

          10 luglio 2013 at 12:27

          ahah no no non preoccuparti! Ho giá il padre il figlio e lo spirito santo, e ora mi posso dire soddisfatto!

          Rispondi
    • Chiara Ferraglia

      10 luglio 2013 at 12:20

      Dio che immagine.

      Rispondi
      • Daniii

        10 luglio 2013 at 12:27

        Un’immagine che non saprei da dove iniziare a cancellare dalla mente…

        Rispondi
        • Chiara Ferraglia

          10 luglio 2013 at 15:22

          Che schifo, amici

          Rispondi
  5. Matteo Grimaldi

    11 luglio 2013 at 19:21

    Questo è l’articolo che desidero leggere da almeno 5 anni. Malika Ayane è antipatica e fastidiosa, e ogni volta che la vedo da qualche parte mi si accartoccia il pancreas allo stesso modo in cui lei si accartoccia su se stessa quando “canta”. Grazie di cuore per averlo scritto. 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      11 luglio 2013 at 20:51

      Vorrei aggiungere che quando precisa che il suo cognome si pronuncia “aian”, celando malissimo il fastidio che prova, vorrei versarle quattro taniche di caffè in testa. Vediamo se poi mi chiede che cosa ho messo nel caffè.

      Rispondi
      • Matteo Grimaldi

        11 luglio 2013 at 20:53

        Se fossi stato in Fabio Fazio a Sanremo avrei gettato a terra la cartelletta e le avrei urlato: “Fuoriiiiiiiiiiii!” indicandole l’uscita.

        Rispondi
        • Signor Ponza

          11 luglio 2013 at 22:06

          Sì, anche se bisogna dire che Fabio Fazio in quanto antipatia se la gioca con lei

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: