UNICEF, dona il tuo 5×1000

È arrivato quel periodo poco simpatico dell’anno in cui tutte noi persone oneste compiliamo la dichiarazione dei redditi e paghiamo le tasse dovute. Mai come in questi ultimi anni, parlare di dichiarazione dei redditi è diventato un argomento spinoso. La pressione fiscale è più che mai alle stelle e, mentre si fatica a raggiungere un assetto economico-politico più stabile e i dibattiti sui possibili abbassamenti di tasse si trasformano in chiacchiere astratte, la dichiarazione dei redditi è in realtà uno strumento per fare gesti molto concreti.

Da qualche anno, infatti, esiste la possibilità di devolvere una parte delle nostre tasse (il 5×1000) ad associazioni senza scopo di lucro, tramutando quei soldi in azioni, appunto, concrete.

Tra le organizzazioni a cui è possibile devolvere il 5×1000 c’è anche l’UNICEF, di cui ho già avuto modo di parlare su questo blog. Il progetto che propone l’UNICEF riguarda i bambini che vivono in condizioni disagiate e che, molto spesso, sono in pericolo di vita a causa di malattie curabili o addirittura prevenibili attraverso dei semplici vaccini che, in Paesi come il nostro, sono ormai un’abitudine. Nei Paesi in via di sviluppo, invece, la mancanza di questi vaccini causa numerose morti, in particolare nei bambini fino ai 5 anni, per malattie come poliomielite, tetano e morbillo.

Concretamente significa che, ogni giorno, circa 19.000 bambini muoiono per malattie potenzialmente prevenibili, proprio perché un bambino su cinque nel mondo non ha accesso ai vaccini.


La scelta di destinare il 5×1000 all’UNICEF si traduce, dunque, nella possibilità di evitare che altri bambini muoiano, semplicemente con un piccolo gesto utile e concreto. Ricordando, per altro, che a noi non costa nulla. Così come non costa nulla spargere la voce e condividere l’iniziativa e questo post attraverso i vostri account sui social network. A tal fine, l’UNICEF ha anche lanciato l’hashtag #aMeNonCostaNulla.

Buona dichiarazione dei redditi a tutti!

UNICEF, dona il tuo 5x1000

Articolo sponsorizzato

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: