636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza
Desperate Housewives

Cose che si imparano andando a vivere da soli

Questo è un post per tutti quelli che non vedono l’ora di andare a vivere da soli. Il messaggio è il seguente: NON FATELO! STATE CON MAMMA E PAPÀ TUTTA LA VITA! Il mondo, là fuori, è orrendo e ostile per gli esseri umani abituati bene sotto il comodo tetto dei genitori.

Spongebob paura gif

Ho raccolto quindi una serie di insegnamenti che potranno tornare utili a chi sta per compiere il grande passo. Meglio sapere quello che vi attende.

Ho imparato:

Che il sabato e la domenica non sono giornate di relax e divertimento, ma dedicati alle lavatrici

Tempo fa vivevo l’avvicinarsi del weekend come il momento delle grandi dormite e delle uscite condite da fiumi di alcol e pazzie. Bene, tutto questo non è più possibile perché il sabato e la domenica sono giorni interamente consacrati alle lavatrici. In primis perché l’energia costa di meno nei weekend e, in secundis (ammesso che l’espressione esista), fare le lavatrici comporta una certa capacità organizzativa nel tenere in considerazione i tempi necessari per lavaggio, asciugatura e eventualmente anche per lo stiro. Tutto deve incastrarsi alla perfezione affinché il lunedì mattino tutto il guardaroba sia di nuovo a disposizione.

Lavatrici Gif

Che pranzi e cene richiedono un’elevata capacità di programmazione

Purtroppo, quando si vive da soli, sappiate che pranzi e cene non si materializzano magicamente sulla tavola. La brutta notizia è che non basta nemmeno aprire il frigo e apparecchiare la tavola. Ci sono alcuni cibi che richiedono degli specifici tempi di cottura (!), altri che addirittura vanno tirati fuori dal congelatore con ore di anticipo. E, cosa ancora peggiore, una volta tirati fuori e scongelati vanno consumati entro poche ore. Insomma, UN INFERNO. Soprattutto per chi è abituato a vivere la vita senza farsi troppi programmi.

Beyoncé cucina gif

Che stirare le camicie è molto più difficile che conseguire un PhD

Io mi auguro che voi abbiate un lavoro che vi permetta di andare in ufficio tutti i giorni con la t-shirt. Perché le camicie sono il male. Non solo perché spesso sono un indumento scomodo che provoca sudori indesiderati, ma perché stirare una camicia è più difficile che risolvere un’equazione di quinto grado. Motivo per cui io non ci ho nemmeno provato e lascio fare direttamente ad altri (spendo sicuramente di meno di quanto avrei speso per acquistare le nuove camicie dopo averle rovinate col ferro da stiro).

Stirare gif

Che fare una lunga doccia calda è bellissimo, ma costa un fottio di soldi

Qualche giorno fa ho ricevuto la prima bolletta del gas relativa al periodo invernale totalmente a mio carico. Ho avuto vari mancamenti. Una cifra che per qualche istante ho pensato fosse un’altra rata del mutuo. E invece no, era proprio il costo del riscaldamento tra novembre e gennaio, i mesi più freddi dell’anno. Ho finalmente capito che farsi delle lunghe docce calde e svegliarsi con in casa un lieve tepore sono cose bellissime, ma come tutte le cose belle COSTANO TANTO.

Che la polvere è il Demonio

Non importa quanto una persona si reputi pulita, ma dopo 4-5 giorni lo sporco e la polvere inizieranno inevitabilmente ad accumularsi in qualsiasi angolo e pertugio della casa. Questo significa che, a meno che non abbiate intenzione di ricreare le condizioni di vita dei porcili, è necessario pulire la casa almeno una volta a settimana. Cioè a me questa cosa che la casa non rimane pulita da sola ha piuttosto scioccato.

Polvere Spiderman Gif

Che le riunioni di condominio sono la più grande perdita di tempo

Pensavate che andare in Posta fosse un’enorme perdita di tempo? Provate allora con le riunioni di condominio. Almeno tre ore in cui solitamente si discute di tutto e di niente. Soprattutto perché ciascuno parla di ciò che interessa a lui: della crepa nel muro di casa sua, del condizionatore che fa rumore e disturba casa sua, del colore degli infissi da rifare a casa sua. Invece di “riunione di condominio” potremmo ridefinirla “riunione di ciascuno parla di casa sua”.

Per cortesia Gif

Si conclude qui questo post che appartiene al ciclo “Hai scoperto l’acqua calda (che comunque costa)”. Ogni vostra aggiunta è più che benvenuta, vi aspetto caldi come un ferro da stiro nei commenti.

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (21):

  1. Ilalicious

    8 aprile 2015 at 15:15

    Anche io basita da tutto questo. Ma quanta roba c’è da fare?

    Rispondi
  2. L'eterna indecisa

    8 aprile 2015 at 16:05

    …il bello è che io ancora non vivo con i miei, ma nonostante tutto sono già completamente vittima della sindrome “vado a vivere da sola”

    Rispondi
  3. asperger

    8 aprile 2015 at 18:23

    Adorabile sciocchino. a) La questione lavatrici si risolve facendo shopping compulsivo in modo da garantirsi scorte di abiti da qui a novembre. b) Le camicie si portano da lavare e stirare alla mamma che altrimenti soffre della sindrome da nido vuoto. Lo fai per lei, esponi bene il concetto. c) La lunga doccia calda si fa a casa del fidanzato, che in due è pure meglio. Quella quotidiana la fai veloce veloce. d) La polvere si elimina eliminando l’arredamento. Meno roba, in nome del minimal chic, e fai prima a pulire. È il principio dell’Expo. e) Alle riunioni di condominio si delega il vicino.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      8 aprile 2015 at 20:42

      A) mi attrezzo già a partire dal prossimo weekend! B) il mio problema è che le uso troppo spesso 🙁 povera mamma! C) manca la materia prima 🙁 🙁 D) su quello ci stavo lavorando! E) dalla prossima è il minimo

      Rispondi
    • Daniii

      8 aprile 2015 at 20:46

      LA BIBBIA. Seguo questi precetti, TUTTI, religiosamente.

      Rispondi
  4. Daniii

    9 aprile 2015 at 10:20

    Che poi davvero ma cosa ha la polvere contro di noi? Io a casa dei miei non avevo MAI visto la polvere!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 aprile 2015 at 10:21

      Secondo me si tratta di un complotto. I genitori ce la vogliono nascondere!

      Rispondi
      • Daniii

        9 aprile 2015 at 10:22

        Di quello o del fatto che la mia regina madre ha una donna che le fa i mestieri 3h al giorno dal lunedi’ al venerdi’… (mamma bastarda).

        Rispondi
          • Daniii

            9 aprile 2015 at 15:03

            Lo e’ ma si limita a lavorare come na matta e a cucinare per figli e marito inetti come rondinelle 🙂

  5. Gelido

    9 aprile 2015 at 10:59

    per quanto mi riguarda… le camice le stira mia madre (in alternativa ricorrerei a qualcuno a pagamento!)… le pulizie le fa la colf una volta a settimana (20 euro benedette!)… continuo a fare lunghe docce calde ma abbondo con le coperte e risparmio sul riscaldamento… per la cena (se non c’è il mio fidanzato che cucina) vado sul semplice: insalata e fettina di carne, un quarto d’ora e sono a tavola!
    Comunque in effetti avere un fidanzato con molto tempo libero aiuta… 😉

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 aprile 2015 at 14:41

      Io ci aggiungo 10 euro e mi faccio stirare anche le camicie 😉 Sul resto invece ci devo ancora lavorare!

      Rispondi
  6. St.Twigs

    11 aprile 2015 at 10:38

    Mi viene da ridere. Sto imparando che la mia è una situazione atipica, ho iniziato a cucinare alle medie perchè mamma non era a casa per pranzo. E lo faccio tutt’ora, quando la cena no me gusta. Camera mia la pulisco io, il sistema organizzativo della mamma mi fa perdere 6 ore a cercare le cose. E sto iniziando a lavare le mie robe a mano, dopo aver visto casi in cui si rovinavano.Mai provato a stirare, odierei sentire la gente caragnare e non saprei rinunciare a docce lunghe..questo sì.

    Sono un pò un bambino odioso, ma la mamma mi ama perchè le risparmio lavoro 😀

    Rispondi
    • Signor Ponza

      12 aprile 2015 at 15:26

      A mia discolpa posso dire che anche io ho iniziato a cucinare alle medie, per gli stessi motivi. Il problema che ho riscontrato vivendo da solo è che bisogna mettere assieme una serie di cose a cui prima comunque pensava lei: la spesa, scongelare quel che serve, consumare gli avanzi prima che vadano a male… Il mal di testa. 😀

      Rispondi
      • St.Twigs

        12 aprile 2015 at 18:46

        Ma quale discolpa, io parlo adesso, poi potrei anche ostiare 😛
        Sicuramente non mi spaventa..anche se ammetto che farei strane facce – come ora xD- di fronte alla polvere, ma se va fatto si fà 😀

        Rispondi
  7. honey84

    23 novembre 2015 at 18:44

    le domeniche a fare i servizi e la polvere ke è un vero demonio.. almeno però non stiro, nessuno di noi 2 porta camice!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: