Walk walk fashion baby

Carissimi amici della domenica, l’ultima volta che è andata in onda una puntata di Sipario c’era ancora la Christmas Card di Vodafone e si facevano gli squilli, ma il passato è ormai passato e noi vogliamo guardare avanti alla ricerca delle cose belle della vita, e ovviamente per cose belle della vita intendo le tragedie dei ricchi e famosi. Purtroppo come dicono sempre gli ospiti di Barbara D’Urso, la vita con noi è sempre stata avara e cattiva e putacaso in questa giornata di comeback sul blog sono poche le notizie che ci fanno tremare i polsi dall’emozione. Ma siccome siamo professionisti non ci fermeremo e dedicheremo questa puntata agli eventi della moda che come sapete è uno degli argomenti che ci sta più a cuoreinvece.

kimkkanyevogue-500x701Iniziamo con lo scandalo sulla bocca di tutti che Olivia Pope sta già lasciando la scia dietro di sé come una lumaca. Sto ovviamente parlando dell’edizione di aprile di Vogue America, che con una mossa un po’ del cazzo azzardata ha dedicato la copertina ai nostri simpaticissimi amici Kim Kardashian e Kanye West, la coppia più attention whore dai tempi di Adamo ed Eva. Apriti cielo: tutto il gotha della moda è insorto come le pazze, e addirittura è nato l’hashtag #boycottvogue per tutti i discepoli della celebre rivista che si sono sentiti traditi da una scelta così gigiona e trash come quella fatta da Anna Wintour. La quale in realtà ha confermato e sostenuto in pieno la scelta fatta dicendo che da sempre Vogue dedica le copertine a “coloro che definiscono e plasmano la cultura in un determinato momento storico“. Sarà. In ogni caso è da segnalare la reazione da vera regina delle passive aggressive di Sarah Michelle Gellar che qualche giorno fa ha twittato:

Superiamo questo momento di infima tristezza per i destini del mondo parlando della notizia più lieta della settimana, il ritorno alla forma per la persona a cui faccio un bonifico almeno una volta al mese, la mia cara amica Amanda Bynes. A quanto pare infatti il suo percorso di studentessa di moda al Fashion Institute of Design & Merchandising di NY sta proseguendo a gonfie vele: il 22 marzo s’è tenuta una sfilata con alcuni creazione di Amanda, la quale ha twittato una foto che la ritrae con i suoi genitori.

Che dire: dimentichiamo piercing ed extensions improbabili e diamo di nuovo il benvenuto all’Amanda che ci ha fatto sognare nei film culto della nostra generazione. Finalmente Amanda è libera! Ma soprattutto iniziamo a mettere in naftalina le tute di ciniglia della Simo e prepariamoci a indossare solo i pezzi 100% lycra Amanda by Amanda Bynes presto in vendita nei migliori Bershka.

Voltiamo pagina, distraete un secondo la Elisabetta Canalis e facciamo un rapido update sulla situazione sentimentale di George Clooney, che a quanto dicono i ben informati si trova in questo momento in Tanzania a fare un safari in mezzo ai mandingo agli animali della savana con la sua nuova fidanzata, TALE Amal Alamuddin, avvocato inglese che nulla ha a che fare con il mondo dello spettacolo ma che già dal nome mi sembra una che ne sa. Com’è come non è, che sia la volta buona per il nostro caro George?

Nelle scorse settimane avevamo già dato notizia del ritorno di fiamma tra Justin Bieber e Selena Gomez: bene, a quanto pare la storia tra i due continua ad andare a gonfie vele ma in tanti iniziano a temere che la relazione possa diventare con il tempo malsana  e che soprattutto lui possa portare lei sulla cattiva strada. Proprio in questa settimana quel futuro trainwreck della Gomez ha postato su Instagram una foto di lei biotta che si aggrappa alle tende di casa, una cosa che potrei anche far partire la denunzia NOW. Com’è come non è cara Selena ti aspettiamo al varco e per varco intendo il Sinai Hospital di Los Angeles.

OK non è gossip ma è 100% moda e lifestyle la news del via libera alle riprese del film live action di Jem e le Holograms, una cosa che i gays di tutto il mondo hanno lanciato degli ultrasuoni che i cani devono ancora smettere di abbaiare. Purtroppo però anche le belle notizie hanno un risvolto negativo e questa notizia ne ha ben due: il regista è tale Jon Chu, regista di quell’abominio di G.I. Joe, ma soprattutto il produttore è Scooter Braun, manager di Justin Bieber. Sentite anche voi in lontananza l’eco di un cast di star e starlette della musica? Inoltre a quanto pare il film non sarà ambientato negli anni ’80 bensì ai giorni nostri: che voglia di scendere in piazza a lanciare sanpietrini contro la polizia. Vabbè, aspettiamo l’annuncio di Taylor Swift nei panni di Pizza (il mio personaggio preferito della serie) e poi iniziamo pure a inviare lettere con l’antrace alla Paramount Pictures.

Stupidini miei la puntata di oggi di Sipario finisce qui: vi auguro una domenica di gioia e divertimento e una settimana che non sia brutta come l’ultimo video di Lady Gaga. XOXO

Sipario (app)

[L’archivio di Sipario]
[Il Tumblr di Filodrama]

Commenti via Facebook

Filodrama

Sono nato sabato grasso di Carnevale e vabbè, ho già detto tutto. Mi piacciono le montagne russe e i parchi di divertimento, la perfezione degli alberghi, le poltrone. Non mi piacciono le persone che vincono nella vita. Ho un brutto rapporto con l’entusiasmo, nel senso che non ce l’ho quasi mai e quando mi viene sarebbe meglio non averlo. Ho studiato cinema ma faccio tutt’altro, non colleziono cose simpatiche e non ho un hobby da rivendermi nelle conversazioni con la gente. Vivo a Milano, e la amo senza riserve.

Latest posts by Filodrama (see all)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: