636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

#XF6 Live Puntata 2: “Credibilità” is the new “mi sei arrivato”

Non so se sono del tutto pronto ad affrontare la seconda puntata live di X Factor 6. Ho ancora l’acido lattico nei muscoli dalla scorsa puntata e anche a causa dell’allenamento in  palestra di ieri, ma anche e soprattutto a causa dell’ascolto del nuovo album di Franco Battiato, che riscrive il concetto di asparago e di pissing allo stesso tempo.

Riassunto delle puntate precedenti: Mara Nicola è stato fatto fuori e stasera dobbiamo sorbirci l’ingresso di un nuovo cantante o gruppo, ripescato dagli scarti degli home visit. Si preannuncia una puntata lunghissima e ricca di contenuti. Basti pensare che i SUPEROSPITI sono i Club Dogo, Giulano Palma e il Cile. Tre nomi che provocano più prurito delle piattole e  fanno rivalutare la vittoria degli Aram Quartet nella prima edizione.

Si comincia con Elio che introduce Nice. Ricordiamo che Nice rappresenta il Male perché ha dichiarato che odia Laura Pausini. Le fanno cantare Lonely Boy dei Black Keys, uno di quei gruppi che vedi mio post precedente. Look pazzesco, peccato che sul ritornello si sentano più i cori, però minchiachevoce. I suoi look urlano pazzia da tutti i ricci e anche il suo profilo psicologico sembra perfettamente sovrapponibile a quello di Janis Joplin.

Le seconde a esibirsi sono le DonaLella. Ora, settimana scorsa il gay-o-meter aveva già segnato livelli elevatissimi grazie alla loro performance di Time Bomb. Questa settimana rischia di andare fuori scala perché Arisa ha scelto per loro Lamette di Donatella Rettore. Tra un anno le troviamo la domenica sera ad esibirsi al Borgo. Inutile dire che ho amato tutto. Poi vabbe’ non sanno cantare, ma questo mi sembra un dettaglio trascurabile nel pop odierno.

Subito dopo vengono presentati La Pina e Diego e io mi aspetto che da un momento all’altro escano carri glitterati con i gogo boys e musica da discoteca a tutto volume.

Chiusa la parentesi dedicata ai froci alle persone sensibili, si cambia registro. Romina puzza già di morto ma ricordiamoci che dobbiamo crederci perché io tifo per lei. Canta una cosa che conosce solo Morgan e quelli che hanno la spocchia come lui (The Voice degli Ultravox, NDSP). Ormai è chiaro a tutti che Romina sia la cavia da laboratorio di Morgan. Quest’ultimo giustifica la sua scelta dicendo che chi se ne intende capisce che l’ha cantata bene. Peccato che il pubblico da casa che vota non se ne intende, anzi. E’ lo stesso pubblico che quest’estate scaricava Il Pulcino Pio da iTunes.

Tocca all’altro mio preferito: Daniele. Madness dei Muse si adatta a lui esattamente come un tubino nero potrebbe adattarsi ad Adele. Poi alla fine non se la cava male, ma io vorrei sentirlo su altro. Ricordiamo che i suoi genitori non sapevano di lui e delle sue affinità col microfono, infatti quando Cattelan gli dice che tra il pubblico c’è anche la madre lui ha più o meno questa reazione (qualcuno dovrà pur sopperire la mancanza di Sipario questa settimana).

Piccola pausa in cui vengono presentati i vocal coach e Luca Tommasini e io mi rendo conto che ancora non ci ha sbattuto in faccia di aver lavorato con Madonna e Michael Jackson. I Maya bussano alla porta.

Poi ci sono gli Acne che si devono confrontare con il Maestro Franco Battiato e la splendida Voglio vederti danzare. Che però è come lasciare un rigore a porta vuota per Morgan che può così lanciarsi in un pippotto di mezz’ora sul senso trascendentale delle canzoni di Battiato, sul modo in cui va interpretato e altre cose che boh ho scollegato il cervello dopo 10 secondi. La sostanza è che vengono bastonati senza pietà. Se Romina puzza già di morto, questi sono già in decomposizione.

Chiude la prima manche Ics di Xanac, questa settimana in versione pappone. Si esibisce in White Lines di Grandmaster Flash. Questa settimana la canzone è meno appropriata e soprattutto l’effetto monotonia inizia già ad affacciarsi. I giudici si lanciano poi in una discussione infinita sul concetto di credibilità. “Credibilità” is the new “mi è arrivato”. Ics comunque mi sembra il lontano cugino che alle cene di famiglia viene un po’ compatito e lasciato in disparte perché disoccupato e perché puzza.

Ma è già tempo di verdetti, il tempo vola come se fossimo alla serata di premiazione dei David di Donatello. INASPETTATAMENTE, i meno votati della prima manche sono gli Acne. Inaspettato quanto la vittoria di Paolo Conticini a Tale e quale show.

E quando pensi che forse stasera si finisce ad orario decente, ecco entrare i candidati al nuovo ingresso.  Questi si devono esibire tutti, con tanto di video di presentazione. Il concetto di tortura assume nuovi significati. I primi a esibirsi sono gli UP3SIDE che dovrebbero essere eliminati già solo per il nome. Ma anche perché rappresentano il filone pop del bimbiminkismo. Poi c’è Alessandro, che viene presentato come milanese. Roba che io in confronto sembro scandinavo. Si è tatuato un verso di Christina Aguilera sul braccio. Chissà se i suoi genitori lo sanno (che va a X Factor). Subito dopo c’è Gaya che vuole fare un po’ l’alternativa chic, ma si presenta coi capelli con le punte rosa come Britney o la testé citata Xtina.

Infine è il turno di Michele, aka la star della Thailandia. Magari ce lo rimandiamo in Thailandia la prossima volta invece di fargli violentare Somebody to Love dei Queen?

Entra Alessandro e Simona è tutto un ormone, esulta come se avesse vinto la Champions League, in realtà ha vinto un altro giovane avvenente da tenersi nel loft, che per lei ha lo stesso valore della Coppa dei Campioni.

Sta per cominciare la seconda manche e io ho bisogno di trovare nuovi stimoli e ragioni per stare sveglio fino alla fine. Decido che sarà l’odio nei confronti dei Fratelli Incesto a guidarmi fino all’eliminazione finale.

Si parte con Yendry e Elio gioca la carta della compassione dicendo che la poverina ha i noduli in gola. Maria apriamo la busta. Canta Call Me Maybe, ma io vedendola sul palco non posso fare a meno di pensare a Denny Mendez Miss Italia ’96. A me lei proprio non arriva, mentre a Morgan arriva eccome. E Morgan, a sua volta, le arriverebbe volentieri in tutti i luoghi.

Chiara, non si discute, è la favorita di questa edizione. Questa settimana hanno scelto per lei Somewhere Over The Rainbow. Il suo tenero accento veneto ispira tanta simpatia: quando la senti parlare ti aspetti che da un momento all’altro tiri fuori una bella bottiglia di prosecco e una bella bestemmia a condire il tutto. Invece questa sale sul palco e ti tira fuori una voce e delle interpretazioni che dici ciao levatevi e invece come se non ci fosse un domani supertop supermodel amica chips. Sarà difficile portarle via la vittoria.

I Fratelli StoChaos (anche meglio conosciuti come Fratelli Incesto o Fratelli JatturaFrères Chaos) per me sono un no grosso come il Teatro della Luna a prescindere. Salgono sul palco vestiti di bianco. Lei ha dimenticato le mutande a casa e Morgan sente subito odore di neomaggiorenne da mettere incinta. Un giorno mi spiegherete cosa ci trovate in bello in questi due. Io avrei già chiamato i servizi sociali.

Subito dopo Simona introduce il suo pupillo (aka boytoy) Davide Caldaia che è chiamato a misurarsi con una lingua a lui sconosciuta (ma anche a Simona): l’inglese. D’altronde se Matteo Gatti è arrivato in finale a The Apprentice senza sapere l’inglese, non vedo perché Davide non possa farlo a X Factor. Questa sera non solo non si vede nemmeno un suo centimetro di pelle sullo schermo, ma addirittura arriva sul palco indossando pantaloni, camicia e giacca (mancava solo il passamontagna). Il risultato della sua esibizione è sicuramente migliore di Simona Ventura che si misura con l’inglese. Prego la regia di agevolare l’intramontabile filmato.

L’amica Cixi chiude la seconda manche. Cixi è una che parla di sé in terza persona. Vorrei ricordare che questa ha sedici anni e che in meno di minuto ha devastato la canzone Tutto l’amore che ho del mio idolo di sempre (gli ho toccato la mano cinque volte e me ne vanto) Jovanotti. Per me non dovrebbe andare all’ultimo scontro, ma dovrebbe essere fucilata direttamente sul palco. In terza persona, perché no.

Ci sono i Club Dogo, con tanto di Cile e Giuliano Palma al seguito, e io approfitto per andare a fare la cacca. Se c’è un nesso tra le due cose non sono io che lo dico ma lo state insinuando voi. (Club Dogo apprezzatissimi anche dalla mia timeline su twitter).

INCREDIBILMENTE sono candidati all’eliminazione insieme agli Acne i Frères Chaos. E qui succede un fatto che ha del soprannaturale. Praticamente mi trovavo davanti alla tv, sveglissimo e attentissimo da quanto mi interessava chi sarebbe uscito tra i due gruppi che praticamente mi sono svegliato nel cuore della notte quando su Sky già passavano Le Pornoinglesine 47. PuLtroppo quindi mi perdo le scoppiettanti esibizioni dello scontro finale.

Quindi apprendo con grande dispiacere che non sono stati eliminati tutti e due, ma solamente gli Akmè. Giuro che per la prossima puntata mi rifornisco di nuove capsule Nespresso e vado in overdose di Volluto pur di riuscire a stare sveglio fino alla fine.

[Immagini gentilmente scroccate da xfactor.sky.it]

Le puntate precedenti:

  1. #XF6 Live Puntata 1: Moige dove sei quando servi?
Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (36):

  1. Filo

    26 ottobre 2012 at 12:41

    io dico BASTA BASTA SONO PIENA MARIA GIOVANNA di tutte ste cantanti con la voce bella che non sanno stare sul palco, che non ballano, che non fanno le fighe, che si vestono con le strazze, che sono modeste, che sono timide, che ascoltano solo Battiato e Le Luci della Centrale Elettrica, che fanno i testi impegnati che rompono le palle! BASTA.

    DonaLella subito all’Eurovision 2013, ci vogliono le fighe che fanno le coreografie per salvare la musica italiana, non so se ho stato spiegato o no.

    ciao.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2012 at 17:18

      Non potevi dirlo meglio! E se posso aprire una parentesi, Le Luci della Centrale Elettrica mi piace così tanto che vorrei fosse sciolto nell’acido.

      Rispondi
      • clippermark

        26 ottobre 2012 at 23:13

        Eviteró di far notare che ho riportato io in voga le offese a Vasco Brondi solo perché mi sta così sul cazzo che voglio darvi una mano a buttarlo nell’acido.

        Rispondi
  2. Roberto ®

    26 ottobre 2012 at 14:41

    Ammetto di dover recuperare ancora tanto, però domenica scorsa (come era previsto) ho visto un pezzo della replica su Cielo e qualche idea me la sono già fatta…
    E per ora, dopo aver visto un filmato su YouTube di Chiara che canta Teardrop, la mia favorita è assolutamente lei (anche se non mi piacciono le macchiette furbe stile Arisa)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2012 at 17:21

      Lei devo ancora capire bene se ci è o ci fa. Secondo me ci è. Arisa ci faceva invece.

      Rispondi
  3. clippermark

    26 ottobre 2012 at 14:58

    (I tweet non puoi più incorporarli al blog? Erano così carini)
    Vorrei commentarli tutti ma non è che faccio il giornalista quindi dico un po’ di cose random.
    Alessandro bello e bravo, mi sembra di averlo già visto in un porno gay arabo ma dalla regia mi dicono che io non guardo i porno quindi non può essere. L’avrò sicuramente notato ai casting.
    Nice, ti ho votato.
    Ho votato anche le Donalella perché mi piace la delicatezza con cui Simona dica loro che non sanno cantare.
    Daniele gli mando i bacini e a me è piaciuto molto.
    ICS ha sbagliato programma e dovrebbe andare ad “Obesi: un anno per rinascere”, però ti faccio notare che ICS non è di Napoli, però i suoi capelli di sicuro puzzano lo stesso. Ovviamente doveva andare al ballottaggio. Insieme a quell’altra scema di Yendry che ha cantato quel capolavoro di Call me maybe malissimo, che non mi chiedo come mai Morgan non abbia attaccato lo stesso pippone come per Battiato. Ah, scusa, l’hai spiegato tu. Portava anche lo stesso vestito della puntata scorsa.
    Chiara ha vinto, ma anche io preferirei se bestemmiasse una volta.
    Cixi lasciala stare, però è vero, ha cantato malissimo. Sembrava una canzone di Alessandra Amoroso.
    Sui Freres Chaos potevi ripescare anche il mio tweet.
    Ora basta, non so più che dire. Aggiungo solo CLUB DOGO in galera.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2012 at 17:23

      Lascia perdere che sono NERO perché nell’anteprima del post i tweet erano correttamente incorporati nel post e poi puff spariti ora. Adesso vado a fare il cazziatone alla stagista.

      Sul resto concordo praticamente su tutto.

      Rispondi
      • Saku

        29 ottobre 2012 at 02:13

        Se il tuo idolo è jovanotti dovresti apprezzare quei cerebolesi dei club dogo in fondo sono della stessa categoria (spakkiamoci le orecchieeee pompiamo di piuuuu….te la ricordi?)

        Rispondi
      • Sakurambo

        29 ottobre 2012 at 02:19

        Se il tuo idolo è jovanotti dovresti apprezzare anche quei cerebrolesi di club dogo, in fondo sono della stessa categoria (spakkiamoci le orecchieeeee pompiamo di piuuuu…..te la ricordi?)

        Rispondi
        • Signor Ponza

          29 ottobre 2012 at 10:19

          Ero troppo piccolo allora, ascoltavo ancora Fivelandia.

          Rispondi
          • Sakurambo

            29 ottobre 2012 at 18:59

            Io invece ascoltavo i Guns e i poeti di Seattle (aka Nirvana) e toccare la mano di jovanotti mi poteva (e mi può) fare più ribrezzo di rivolgere la parola a Solange. Peccato per Cixi che si è trovata a dover vomitare quel testo demenziale e trash e che, con maestria, si è dovuta contorcere per movimentare un po’ un pezzo basato su 5 note ripetute a loop. Auhg.

          • Signor Ponza

            29 ottobre 2012 at 21:11

            Poteva finire peggio, dai! Tipo potevi finire divorato da Courtney Love!

  4. Roberto ®

    26 ottobre 2012 at 18:03

    Ragazzo, ho studiato! Podio della puntata in ordine sparso: Chiara, Daniele e il nuovo entrato! E come te mi rammarico del fatto che non siano stati eliminati entrambi i gruppi arrivati allo scontro finale.
    Ci vediamo alla prossima puntata 😉

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2012 at 19:05

      Promosso! 🙂

      Il nuovo entrato lo aspetto alla prova dei fatti, temo sia uno dalla voce bella ma poi inconcludente. Dipenderà molto anche da Simona Ventura e dalle sue scelte.

      Rispondi
  5. Franka Blond

    26 ottobre 2012 at 23:02

    Senza offesa (scrivi benissimo) ma più noioso di XFactor 6 c’è solo la descrizione passo passo di XFactor 6. Sarà che so stanca! 😉

    Rispondi
      • Franka Blond

        27 ottobre 2012 at 16:05

        Cristo un blog di cucina! Ok, hai reso l’idea, ho capito! Signor Ponza: complimenti per il post, non vedo l’ora di leggere tutte le altre puntate!

        Rispondi
    • Signor Ponza

      27 ottobre 2012 at 10:16

      Ma infatti io mi sono addormentato guardandolo in tv, non oso immaginare che cosa possa essere leggerlo, senza nemmeno averlo visto!

      Rispondi
  6. Federico

    27 ottobre 2012 at 12:13

    Oh, che meraviglia.

    Posso dire che a me gli Akmé sono piaciuti però? E non solo perché mi farei uno degli uomini.

    Rispondi
  7. Portinaio

    28 ottobre 2012 at 00:33

    Signor Ponza posso venire a casa sua a vedere X Factor? Visto che sono povero e non ho Sky? La prego…porto la Milan Cola e le patatine Pai!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      28 ottobre 2012 at 20:54

      La Milan Cola è ancor più buona di quella originale, quindi non devi nemmeno chiedere, troverai tutte le porte aperte 🙂

      Rispondi
  8. Penni

    29 ottobre 2012 at 00:36

    Su Ics versione pappone ho riso di gusto, lui comincia a puzzare di umido lasciato lì per un paio di giornì, ah no puzza già di suo visto che ho l’impressione che non si lavi i capelli dai boot camp. Ad ogni modo Jova cantato così non si può sentire, sarei entrata nella tivvu per pigliare a sberle lei e il suo cazzo di panda (che per Simona poi è un orso, visto che non sa riconoscere nemmeno gli animali).
    p.s.: io aaajjovanotti gli ho anche baciato la guancia (e quando ero ggiovane e mi facevo cento concerti per tour mi ha fatto pure gli auguri e blablabla) però mi devi specificare se gli hai toccato la mano durante il concerto, perchè durante il concerto vale millemila punti (a meno che tu non sia alto due metri perchè a quel punto non vale)

    Rispondi
    • Signor Ponza

      29 ottobre 2012 at 21:10

      Allora mi tocca precisare che sono alto 1,83 e gli ho toccato sempre la mano durante i concerti! 😀 ovviamente primissima fila sotto il palco!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: