#XF6 Live Puntata 6 – Sdi be lei leiba?

Dopo la puntata di settimana scorsa vista e recensita in differita, questa sera torno nel magico mondo di SKY in HD e mi gusto la puntata in diretta e le rughe di Simona Ventura fino all’ultimo pixel.

Siamo tutti d’accordo che questa è la puntata in cui eliminiamo i Frères Chaos o Cixi? Ed è la stessa puntata in cui elimineremo fisicamente Max Novaresi? Molto bene allora. Incominciamo.

Per la cronaca, il tema della puntata è la dance. Ce lo ricordano anche i ragazzi che aprono con una frocissima coloratissima performance fatta di I Will Survive di Gloria Gaynor in versione tutt’altro che dance. Il ritmo pian piano sale e, manco a dirlo, Daniele è a suo agio come un limone tra le cozze.  In ogni caso il concetto di “dance” degli autori è rimasto un tantino arretrato, tipo agli anni ’70.

La mia teoria secondo cui ospiti di prestigio e ospiti poracci si alternano sul palco di X Factor viene confermata dalla presenza questa settimana di Conor Maynard.

Si parte subito con un triplo salto mortale: Ics che canta Malarazza di Modugno in versione dance. L’arrangiamento è decisamente circense, così come performance e costumi. Un animale da palcoscenico che forse ha trovato il giusto ammaestratore. Elio dimostra subito che è incarognito per l’eliminazione di Nice come nemmeno la peggiore Arisa dopo l’eliminazione delle DonaLella.

Simona presenta Davide infilando una serie di parole a caso, evidentemente pescate da un bambino bendato all’interno di un’urna prima della trasmissione. Tra queste: “David Guetta”, “let’s have a party”, “dance mondiale” e “sdi be lei leiba”.

Davide canta Apologize di Timbaland e Simona se la scoatta come fa solitamente le sere in cui all’Hollywood nevica.

Tommassini decide di fargli strusciare addosso una sventola del corpo di ballo e Davide, che da ormai settimane non ha modo di “scaricare la tensione con la fidanzata”, non capisce più nulla e fa una performance demmerda al di sotto delle aspettative. Caldaia però riscuote come al solito le molestie sessuali verbali di Arisa.

I Fratelli Incesto si cimentano con una versione di Pensiero Stupendo di Patty Pravo che quasi quasi mi convince, almeno fino a quando sta cantando la sorellina. Poi entra il fratello chaos e la mia voglia di violenza gratuita ha la meglio. Elio e Arisa sono oramai in catfight perenne da qualche giorno, come neanche ai tempi d’oro di Tina Cipollari vs Karina Cascella.

Cixi ha l’occasione della vita. Farsi piacere al sottoscritto, visto che canta una delle canzoni più top della storia della musica mondiale, ma che dico mondiale, interplanetaria: La solitudine di Laura Pausini. Alla facciazza di Nice che ci guarda comodamente adagiata dal divano di casa sua. Questa versione non mi convince fino in fondo, avrei preferito qualcosa di più innovativo, ossia una tamarrata in stile Respirare di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè (Get Far Fargetta Remix), con messa in scena altrettanto sobria come l’esibizione di Sanremo.

Seguono 5 minuti di sterile discussione che si conclude con un incisivo “Elio, MI DEVI MOLLARE” di Arisa.

Il successivo concorrente ad esibirsi è Daniele con la versione dance di Sei nell’anima. La versione è il tipico remix  che va 24 ore su 24 in loop alle giostre della festa patronale di Corsico. Adoro dal primo all’ultimo minuto. Dove sono i truzzi col booster? Si moltiplicano intanto su twitter gli avvistamenti di Yendry nel corpo di ballo.

Ultima concorrente ad esibirsi per questo primo turno è Chiara. Morgan le assegna Alabama Song dei Doors. Il problema è che Chiara cantando riuscirebbe a rendere piacevole anche un comizio di Umberto Bossi.  Concordo però con Arisa che questa canzone ha poco a che fare con la dance, ma chi sono io per giudicare, non avendo un diploma del conservatorio conseguito grazie alla Scuola Radio Elettra?

Prima del primo verdetto, c’è il momento superospite. Siccome oggi siamo tutte youtubers, anche Conor Maynard è nato su Youtube. Quindi fateci largo che presto arriviamo sul palco di X Factor anche io e Ariel.

Sbolognato Conor Maynard, che prende posto tra i giudici per dare il suo illuminato parere sulle esibizioni del secondo turno, arriva il verdetto. Ed è colpo di scena: candidato all’uscita è Davide Caldaia. Le cougar d’Italia sono in lutto ed espongono sulle finestre e sui balconi della penisola la biancheria intima di pizzo nera.

Che ritmo stasera! Faccio fatica a stare dietro a tutto, non riesco nemmeno a scrivere un commento acido su Twitter che subito si riparte con la seconda manche.

Il primo è Daniele che finalmente si può esibire in un pezzo decisamente rhoockkk (pronunciato così dalla rockkettara Simona Ventura), ossia Walk dei Foo Fighters. Assolutamente convincente, ma temo che il pubblico non apprezzerà altrettanto. Morgan dice che ha dato troppo. Simona dice che “nei momenti giusti della vita è meglio darla tutta”. E con questa chiudiamo.

Nell’esibizione successiva (Right to Be Wrong di Joss Stone) Cixi fa una scelta davvero forte: non indossare le scarpe col tacco ed esibirsi a piedi nudi. Avanguardia pura. La canzone è senza dubbio adatta alle sue corde, ma la discografia mondiale forse forse offriva qualcosa di meglio. Rosario Miraggio, ad esempio.

Mentre Morgan fa una delle sue consuete lectiones magistrales (Il Savonarola mi dice che si scrive così, quindi nel caso prendetevela con lui) io mi distraggo e inizio ad invocare l’arrivo della fine della puntata. Nella mia testa un solo grido: QUANTO MANCAAAAA? Fortunatamente arriva Chiara con la sua voce perfetta, l’evento più piacevole per il mio udito dopo il concerto di Florence + The Machine di martedì sera. Canta You Do Something to Me di Paul Weller. Abbiamo capito tutti che Chiara vincerà X Factor, ma stasera abbiamo anche capito tutti che Chiara morirà discograficamente a causa del singolo scritto da Eros Ramazzotti, come una Marco Mengoni qualsiasi.

I Fratelli Jattura tornano con Inside World degli Who Made Who, mentre io ho esaurito le parole per esprimere quanto sia grande il mio NO per loro. Potremmo commentare il loro abbigliamento da Plastic del sabato sera, ma il catfight tra Elio e Arisa torna protagonista. Età media questa sera in studio: 14 anni. E non ci sono le fan degli One Direction in sala.

Ultimo a esibirsi è Ics con una canzone di Enzo Jannacci: Vengo anch’io no tu no. Questa volta devo dare atto a Tommassini che la performance è davvero di un grande impatto visivo, anche se sempre tendente all’epilessia. L’arrangiamento è invece è proprio no.

Io sono talmente in trance da stanchezza che mi sono dimenticato di votare. Il verdetto che Cattelan sta per leggere è davvero importante perché scopriremo chi sono i quattro concorrenti di cui sentiremo gli inediti. La prima è Chiara. Non se lo aspettava nessuno. Daniele. Dio esiste. Ics. Stasera ne avrei fatto anche a meno. Cixi. Vabbe’ poteva andare peggio.

L’ultimo scontro prima degli inediti vede a confronto Fratelli Incesto e Davide Caldaia. Il corpo contro la mente. L’essere sofisticati contro l’essere boni. L’essere a tratti intonato contro l’essere dei sussurratori.

Davide è gigione, lo sa che ho un debole per Laurona. Quindi ha scelto Laura Pausini con Vivimi. Bello, bravo e completo. I Frères Chaos ci propinano nuovamente Somebody That I Used to Know di Gotye. Nel frattempo, Morgan è tornato in studio, visibilmente scosso, ma allo stesso tempo eccitato, pimpante e sudato. Il cambio dei pantaloni era probabilmente solo una scusa, visto che tutto fa pensare che recentemente abbia nevicato nel suo camerino, un po’ come succede all’Hollywood quando c’è Super Simo nel privé.

Per i pezzi a cappella, Davide sceglie I Still Haven’t Found What I’m Looking For degli U2. Forse si è confuso. Arisa aveva detto che era bono, con la b maiuscola. Non Bono. Gli Incesto propongono una discutibile versione di Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno.

I giudici, che quest’anno si distinguono per coraggio, vanno al tilt e fanno scegliere al pubblico. Io mi convinco che sia praticamente più facile registrarsi per votare alle primarie del centro-sinistra piuttosto che riuscire a votare per i tilt di X Factor, visto che per l’ennesima volta non ci riesco e devo desistere.

Escono i Frères Chaos. Arisa in lacrime come se le avessero ucciso il gattino.

La puntata però non finisce qui. EPIC DRAMA nell’Xtra Factor che inizia subito dopo la puntata. Il catfight tra Elio e Arisa si trasforma, non ho capito ancora bene come, in uno scontro di dimensioni epiche tra Arisa e Simona Ventura. Al grido di “SIMONA SEI UNA FALSA CAZZOOOOO”. Per poi trasformarsi ancora, con i Frerès Chaos che accusano Simona, Paola Folli, il televoto, la CIA e chissà chi altri di far circolare foglietti  di carta con improbabili segreti di stato che condizionerebbero il programma. Insomma, robe che Julian Assange levati e fatti da parte che qui Wikileaks ci fa una pippa. Urla, tragedie, sceneggiate degne di Mario Merola. E Max Novaresi che perde l’occasione della vita (ma non ha mai visto una puntata di Amici?) e ridimensiona il litigio del secolo mandando la pubblicità e riportando i toni a livelli di decenza. Qui chiudo la mia cronaca e vi do appuntamento alla prossima puntata in cui sentiremo finalmente gli inediti (=la morte discografica di questi ragazzi).

Nelle puntate precedenti:

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: