636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza
XF7 Live Puntata 1

XF7 Live Puntata 1 – #LeaveFreeBoysAlone

XF7

Dopo le consuete quattro puntata dedicate e provini, bootcamp e home visit, è finalmente giunto il momento delle puntate live della nuova edizione di X Factor, più precisamente la settima. Sette come le meraviglie del mondo, come le piaghe d’Egitto o come i milioni di cazzate sparate da Manuel Cardella ai provini. Come al solito, le quattro puntate introduttive sono state un fiorire di bagni di umiltà richiesti da Simona Ventura, di masturbazioni intellettuali di Morgan, di ricerche di intonazione e credibilità da parte di Elio. E poi c’è stata la rivelazione Mika, senza dubbio il più brillante, in grado in poco tempo di padroneggiare la lingua italiana molto più di Marco Maddaloni di Pechino Express.

La mia introduzione è stata fin troppo prolissa quasi da sembrare un discorso di Morgan, motivo per il quale si alzi il sipario e cominci la prima puntata del talent show più amato da quelli di sinistra che predicano la povertà ma poi hanno il full pack di Sky.

Sorvolerò sull’Ante Factor, ossia i 10 minuti che precedono la messa in onda, condotto quest’anno da persone che hanno meno verve di Fabio Troiano. E ho detto tutto. Sono riusciti a far sembrare X Factor un programma qualsiasi della tv tedesca.

Si parte con un lungo monologo di Alessandro Cattelan che cita svariate volte la parola “talento”, io nel mentre penso a Nevruz e mi chiedo se abbiamo in mente lo stesso programma.

Subito dopo è Chiara Galiazzo, la vincitrice di #XF6, ad inaugurare il nuovo palco dell’X Factor Arena. Voce spezzata dall’emozione, capello e abito orrendi come al solito, anche se quando canta non ce n’è per nessuno. Un medley schizofrenico dei suoi grandi successi che si chiude con un duetto sulle note di Distratto insieme a Francesca Michielin. Nel frattempo sul palco è un fiorire di laser che sembra di essere, a scelta, o a Gardaland nel 2003 o su un campo di calcio qualsiasi della Serie A. Il duetto si chiude con Due respiri e i due talenti lanciati dalle due edizioni di X Factor targate Sky passano idealmente il testimone ai protagonisti di questa edizione 2013.

I preliminari sembrano non finire mai, ci stanno stuzzicando e accarezzando la fantasia. In altre parole ce la fanno annusare e questo nuovo #XF7 fatica a carburare. Alessandro Cattelan introduce i quattro giudici.

Simona Ventura entra indossando un vestito che si colloca esattamente a metà tra un abito da funerale e un qualsiasi costume di scena di American Horror Story. Morgan si è finalmente tagliato i capelli e li ha tinti di color platino, così quest’anno se tutto va bene non dovremo più sorbirci le masturbazioni del suo ciuffo, ma solo i suoi lunghissimi discorsi. Elio è travestito da non so che cosa con testa piena di ricci, mentre Mika tutto tartan che sono indeciso se amare o odiare.

Finalmente compare anche il cast. I 12 cantanti in gara si esibiscono in un’interpretazione corale di Qualcosa che non c’è di Elisa, che fa il suo ingresso sul palco nella parte finale della canzone. Interpretazione da brividi. Questo sembra però fin troppo moscio. Il pubblico in sala è freddo quasi quanto quello svizzero al concerto di Lady Gaga. Restando in tema di superstar internazionali, fanno una comparsata in video anche i One Direction che vogliono promuovere il loro album senza spostare il culo dalla Gran Bretagna vogliono augurare buona fortuna ai concorrenti.

One Direction X Factor 2013

I preliminari si sono finalmente conclusi. Ci saranno due manche questa sera. La prima ad esibirsi è Gaia, della squadra di Mika, che sceglie Seven Nation Army dei White Stripes. Non nascondo che lei è diventata una delle mie preferite da quando ha cantato Girl With One Eye di Florence + The Machine agli home visit. Look da cavallerizza e voce subito calda mi convincono molto e convincono anche i giudici.

Morgan, già in evidente difficoltà nell’articolare le parole mentre indossa un paio di occhiali scuri (NAS, mi leggete?), introduce il primo cantante in gara della sua squadra, Andrea, che interpreta Clint Eastwood dei Gorillaz. Lui è sicuramente bravo, soprattutto perché fa il beatbox in maniera pazzesca. Mi viene il dubbio che a Italia’s Got Talent avrebbe avuto più successo. Gli voglio concedere un’altra possibilità.

Simona gioca la carta Free Boys, la boyband pronta a stracciare le mutandine delle bimbominkia nostrane (categoria nella quale qualcuno potrebbe sentirsi chiamato direttamente in causa). Innanzitutto scopriamo che il terzo componente è il più brutto e forse è per questo che l’hanno tenuto nascosto fino ad oggi. A me la loro performance sulle note di Baby Can I Hold You di Tracy Chapman non dispiace, pur riconoscendo che non sia stata impeccabile. I giudici ovviamente non vedevano l’ora di scagliarsi contro Simona Ventura i suoi pupilli e io sono già pronto a lanciare l’hashtag #LeaveFreeBoysAlone. Inutile dirvi che Simona la prende bene e per poco non si trasforma in Arisa post eliminazione dei Frères Chaos.

Sei falsa simona cazzo Gif

Il primo artista in gara per la squadra di Elio è Fabio. Devo essere sincero e dire che lui non mi ha mai convinto fin dai provini. E allo stesso modo la sua interpretazione di Sotto casa di Max Gazzè non mi arriva, non mi entra dentro e soprattutto vengo distratto dall’accostamento di colori del suo outfit.

X Factor 7 1a puntata - Fabio

Valentina è sicuramente una delle favorite per la vittoria finale, così come tutte le sue compagne. Questa sera canta Where Is The Love dei Black Eyed Peas. Lei si presenta sul palco identica a Rachel Berry di Glee, tuttavia il pezzo scelto non ha esaltato fino in fondo le sue capacità. I giudici hanno però già deciso che vincerà e dicono tutti che anche bravi sì margiella insomma sdi be lei leiba.

Alan si cimenta con Creep dei Radiohead, ossia quella canzone che dopo essere stata violentata coverizzata da Vasco Rossi, i Radiohead si rifiutano di cantarla live. Non oso immaginare cosa succederà dopo questa puntata di X Factor, come minimo la band si scioglierà. Ho come la sensazione che Alan lascerà il segno su questo X Factor tanto quanto la coppia di attori a Pechino Express.

Chiusa la prima manche e in attesa del primo verdetto, arrivano le Icona Pop con I Love It. Una canzone che abbiamo ascoltato così tanto quest’estate che ormai conosciamo il testo a memoria meglio dell’inno d’Italia. Simona inizia a ballare come una pazza e per un momento si dimentica di essere a X Factor e pensa di essere su un tavolo qualsiasi del Twiga.

Come ci ha abituato anche alle elezioni, il pubblico sovrano vota accazzo e salva Alan, mandando in ballottaggio i Free Boys.

Supero lo shock dell’esito della prima manche, così come ogni volta supero lo shock dei milioni di voti che riceve Berlusconi, e mi immergo nella seconda. Parte Morgan con Michele, che mi ha ispirato subito molta simpatia. Dalla scelta del brano, Carte da decifrare di Ivano Fossati, capisco che Michele è il talento che Morgan ha deciso di rovinare quest’anno con assegnazioni improbabili, così come lo scorso anno aveva fatto con Romina Falconi. Che oggi canta canzoni capolavoro come questa.

Aba (l’artista precedentemente conosciuta come Chiara, sia ai provini che a The Apprentice) canta You Oughta Know di Alanis Morrissette. Look aggressivo, esibizione altrettanto carica e tecnicamente adeguata, ci piace. Dovrà senza dubbio superare un po’ di pregiudizi, ma la ragazza ha grandi margini di crescita.

Simona introduce il gruppo da me più odiato quest’anno: gli Street Clerks. Non li trovo particolarmente innovativi e nemmeno esteticamente gradevoli. Ma siccome non sono una persona superficiale (einvece) non vedo l’ora di giudicare la loro performance di Wake Me Up di Avicii. Partono con il loro adattamento del pezzo e capisco subito che piaceranno tantissimo al pubblico e faranno cagarissimo al sottoscritto, che questo genere l’ha abbandonato al liceo. Cioè un paio di anni fa.

Tocca nuovamente alla squadra di Morgan che decide di proseguire sulla via delle scelte azzardate affidando a Lorenzo una canzone di Luigi Tenco: Se sapessi come fai. Devo ancora capire se lo amo o  lo disprezzo. Già solo per quei baffi potrei uccidere, se ci mettiamo anche il septum e le basette potrei passare direttamente all’odio. Come volevasi dimostrare, il pezzo di Tenco è solo un’altra masturbazione intellettuale di Morgan, ansioso di fare show off della sua cultura musicale, ignorando completamente le caratteristiche dei suoi cantanti. Lorenzo non ne esce benissimo, nonostante i giudici non abbiano il coraggio di farlo notare.

X Factor 7 - Lorenzo

Mika introduce successivamente Vio’ (ma il resto del nome dove è finito? È per non fare concorrenza alla Disney? Cattelan conferma) a cui assegna un brano pazzesco, uno dei miei preferiti: Let Her Go di Passenger. Lei, che soprannomineremo amichevolmente Ukulela, fa una performance dal mio punto di vista perfetta: delicata, elegante, mai sopra le righe. Anche i giudici apprezzano, chissà se il pubblico a casa che, ricordo, ha mandato in ballottaggio i Free Boys (!!!), saprà fare altrettanto.

Ultimo gruppo in gara per questa sera sono gli Ape Escape, che vengono da Nocera. Simona, con una mossa un po’ gigiona, non perde l’occasione per salutare la Campania tutta. Il brano che viene assegnato ai tre ragazzi strani di questa edizione è Burn It Down dei Linkin Park. Gli Ape Escape sono talmente assurdi da sembrare quasi perfetti assieme. Un po’ come quando fai il risotto con pere e gorgonzola che all’idea dici “meh”, poi lo mangi e provi orgasmi multipli nella bocca. Credo che loro abbiano buone possibilità di andare molto avanti, mentre hanno sicuramente qualche chance in meno di provocarmi orgasmi.

X Factor 7 - Ape Escape

Siamo ormai alle battute finali e io non vedo l’ora che finisca la puntata perché devo ancora sentire le nuove canzoni di Lady Gaga. E davvero, tra Lady Gaga e X Factor non saprei chi scegliere. È come chiedere a un bambino “chi preferisci tra mamma e papà?”. L’attesa prima di verdetto e ballottaggio viene riempita dall’esibizione di Elisa feat. il suo disagio che presenta il nuovo apprezzatissimo singolo L’anima vola (e relativa copertina dell’album ancor più apprezzatissima).

E niente, alla fine in ballottaggio con i Free Boys va Lorenzo. Temo che i tre ragazzini puzzino già di  Tre Allegri Ragazzi Morti. Come se non bastasse, essendo ancora minorenni (sì, miei cari che avevate fatto pensieri impuri soprattutto su uno dei tre) non possono esibirsi essendo trascorsa la mezzanotte. E allora ditelo che volete eliminarli a tutti i costi.

I Free Boys cantano in differita Umbrella di Rihanna. Lorenzo risponde con una canzone di Battisti, sul quale non mi esprimerò per non perdere lettori (#CuoreImpavido). Il pezzo a cappella vede i tre ragazzini del mio cuore fare una splendida versione di Grazie perché di Gianni Morandi, mentre Lorenzo canta Kiss From a Rose di Seal.

È il momento del voto dei quattro giudici. Simona elimina Lorenzo, mentre Morgan elimina i Free Boys. E fin qui nulla di inatteso. Mika aspira a diventare il mio artista preferito e decide di eliminare Lorenzo. Elio invece da tempo è tra i miei cantanti preferiti e anche lui elimina Lorenzo. I Free Boys sono salvi, mentre Morgan è stato ferito nell’orgoglio e inizia a blaterare qualcosa di poco comprensibile. Chissà mai che dalla prossima puntata abbassi un po’ la cresta, non avendo più il ciuffo da abbassare.

Mentre mi trovo già con metà corpo sotto le coperte, pronto a chiudere gli occhi e consegnarmi alle braccia possenti di Morfeo, Cattelan ci ricorda che deve annunciare i due artisti in ballottaggio per essere ripescati la prossima settimana. Sarà Mr. Rain & Osso vs Roberta Pompa. E guai a chi ride per il cognome di Roberta, ché non siamo più alle elementari.

Mara Venier ride gif

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (36):

  1. clippermark

    25 ottobre 2013 at 11:14

    Il fatto che il mio tweet sia così vicino alla foto dei One Direction un po’ mi bagna le mutandine e forse farò uno screen e lo incornicio in cameretta.
    Poi insomma, bravo per non aver menzionato ulteriormente la disputa Beatles vs. One Direction perché davvero pesanti e per rispondere a Morgan, sì, io vorrei i One Direction italiani non è che possiamo essere tutti sofisticati come lui!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      25 ottobre 2013 at 11:18

      Non oso immaginare che cosa sarebbe successo se avessi messo il tuo tweet vicino ai Free Boys.

      Comunque non mi sono espresso su One Direction vs Beatles perché se dicessi quello che davvero penso dei Beatles non mi leggerebbe più nessuno.

      Rispondi
  2. Filo

    25 ottobre 2013 at 12:00

    Allora prendetevi 5 minuti che i miei commenti sono:

    TOP OF THE POPS
    • L’introduzione con Qualcosa che non c’è, brividi
    • outfit e capello della Ventura ho amato moltissimo
    • sorprendentemente ho amato Viò che levatevi tutti ma se Mika fosse una persona con un minimo di lungimiranza potrebbe trasformare nella Lana del Rey italiana (basta folk, basta ukulele, basta gonnellini moi lolita)
    • FreeBoys ho amato molto e davvero detesto e mi infervoro quando gente con una certa cultura musicale come Morgan o Elio debba perpetrare l’equazione boy band/musica pop=merda, un concetto davvero vecchio ma puLtroppo italianissimo
    • Matteo Bordone bravo e bello (sorry i’m not sorry)
    • Non amo particolarmente Elisa, ma quando canta si apre il Mar Rosso, AMAZEBALLS

    • il ciccio mujaheddin con la barba se fosse magro sarebbe il mio preferito lì dentro
    • Mika: educato, carino, con commenti utili e interessanti

    FLOP OF THE LOWS

    • Michele è il mio concorrente preferito, non vi sto a dire la delusione nel sentirgli cantare quella merda (sorry i’m not sorry) e soprattutto nel sentire che il progetto di Morgan per lui è quello del POETA, ma cristoddio Simon Cowell intervieni non ne posso più di sta gente che vuole i Poeti, ma poeti de che, ma a chi servono i poeti nella musica italiana, ma cosa ma basta sono stufo e pieno di queste cose qua vecchie, provinciali, antiche BASTA
    • Morgan in generale pesante e con look orripilante
    • Let’s talk about Elio: ma non è stata la più grande delusione della serata? L’ho trovato stanco, brutto, annoiato, sempre a dire le stesse cose da 3 stagioni a questa parte, commenti noiosissimi, assegnazioni che vabbè (Alanis Morissette, Radiohead, GAZZE MA CE LA FAI), davvero delusione non lo voglio più vedere, poi con la venuzza rotta nell’occhio levete
    • Let’s talk about un momento le grafiche e la fotografia in generale: ma noto solo io, o rispetto all’anno scorso c’è stato un peggioramento palese? Le grafiche dell’Enel prima dell’ingresso del cantante mi hanno lasciato basito per la poracceria degli effetti (l’anno scorso erano seimila volte più fighe), per non parlare delle grafiche dei vidiwall di quando compare il nome del concorrente, con quegli effetti sonori orrendi che sfumano prima dell’inizio della canzone, o ancora quando Cattelan dà i numeri del televoto e ci sono gli ologrammi (una roba che funzionava nel 2002) e poi vabbè cazzo vuol dire che si sentono le bolle e il rumore dei tuffi quando c’è lo spareggio finale, una roba orrenda, da migliorare assolutamente.
    • l’X Factor Arena: sarà grande, sarà mappata, sarà hitech, ma il teatro dell’anno scorso era più bello. Spero solo sia una questione di tempistiche e che provvederanno a renderlo più accattivante, ma così mi è sembrato tipo il MazdaPalace, terrible

    Tutto il resto l’ho trovato nella media, odio abbastanza tutti i concorrenti (Valentina odiosa, Aba odiosa, Fabio odioso, Gaia odiosa ma con potenziale) gli altri inutili e non arriveranno da nessuna parte.
    Voto finale prima puntata: 6 1/2

    Rispondi
    • Signor Ponza

      25 ottobre 2013 at 13:02

      Concordo su molte cose.

      Quello su cui non sono d’accordo è:

      – Matteo Bordone che me l’ha fatto ammosciare sin dall’Ante Factor. Rimpiangere Brenda Lodigiani e Max Novaresi è tutto dire.
      – Il Ciccio Mujaheddin per me è un freak da esibizione in strada con il cappellino per terra, non da X Factor.

      – Ho un vago ricordo che anche lo scorso anno la partenza non fosse stata top in termini di scenografie, coreografi e frizzy e lazzy. Di solito il buon Tommassini carbura a partire dalla seconda/terza puntata quando inizia a conoscere meglio i concorrenti e soprattutto quando inizia a ricordare a tutta Italia che ha lavorato con Madonna.

      Rispondi
      • Filo

        25 ottobre 2013 at 13:17

        sei stizzito solo perchè ho offeso elio

        Rispondi
        • Signor Ponza

          25 ottobre 2013 at 13:44

          Lo sai Filo che per me potresti offendere anche i miei cari che ti vorrei bene lo stesso <3 (Mi stupisce il tuo elogio di Bordone, quando sappiamo tutti che è stato lui a causare la nostra sconfitta ai MIA 2012)

          Rispondi
          • Fabry

            25 ottobre 2013 at 18:21

            Ma infatti io basito, gli avete rubato la sedia l’anno scorso e vi ha punito catapultandovi al terzo posto. Perché non lo avete fatto anche quest’anno?

          • Signor Ponza

            26 ottobre 2013 at 11:09

            Non si è mica presentato quest’anno. #CodaDiPaglia

      • clippermark

        25 ottobre 2013 at 17:20

        Vabbè ma chi sei Lady Gaga che ti metti a criticare filodrama?

        Rispondi
    • clippermark

      25 ottobre 2013 at 17:24

      TU ORA QUESTA COSA LA FAI AD OGNI PUNTATA SENNO’ IO TORNO A MILANO, VADO IN PUNTATA E URLO LIVE!
      Ovviamente condivido tutto, soprattutto la questione Michele e mi chiedo: dov’eri quando c’era da retwittare questo https://twitter.com/clippermark/status/393479526858371072 ?

      Grazie a dio non hai parlato degli Ape Escape che solo ora mi sono passati i conati.

      Rispondi
      • Filo

        25 ottobre 2013 at 17:50

        ma non l’ho visto in diretta mannaggialammerda! altrimenti ti avrei ritwittato l’anima

        Rispondi
  3. biagiochi

    25 ottobre 2013 at 14:11

    Farò di tutto, ma veramente di tutto per essere fra i tweet del prossimo post! 😀 Il problema è che ieri mi sono annoiato. Ma giusto un po’. #Einvece

    Rispondi
    • Signor Ponza

      25 ottobre 2013 at 14:16

      Diciamo che la puntata non è stata proprio “scoppiettante”, ma solo “laserizzante”

      Rispondi
      • biagiochi

        25 ottobre 2013 at 14:19

        Il mio cane ha avuto una crisi epilettica.

        Rispondi
  4. L'eterna indecisa

    25 ottobre 2013 at 15:03

    La “mossa un pò gigiona” della Ventura rimane il top! Per il resto: ho letto il tuo resoconto ma la puntata la vedrò stasera (lo so, sono pessima, ma ieri avevo altro da fare!!) Buon week end!!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2013 at 11:14

      Secondo me quest’anno la Ventura sa di essere ancor più sfavorita degli scorsi anni e quindi è disposta a tutto pur di riuscire ad avere qualche possibilità di vittoria. Attendiamoci mosse sempre più gigione! 🙂 Buon weekend anche a te!

      Rispondi
  5. Ilbrembils86

    25 ottobre 2013 at 15:05

    la puntata è riassumibile con due semplicissime parole: QUAAAAAAAANTO MANCAAAAAAAAAA?
    É innegabile che la carne al fuoco fosse stata tanta ieri sera, però tre ore e mezza di diretta sono difficili da reggere; in ogni caso, bravo Cattelan a tenere alto il ritmo, con Facchinetti saremmo stati ancora alla fine della prima fase.
    PuLLLtroppo mi sono perso l’esibizione di Gaia, quindi posso dare una valutazione solo a 11 talent su 12, anyway il livello mi è sembrato più alto rispetto a XF6:
    THUMBS UP
    – le ragazze di Mika, che sono davvero tutte molto interessanti
    – gli Street Clerks, molto Mumford&Sons quindi TOP (Ponza, sappi che ho già alcune loro canzoni inedite sull’iPod)
    – Michele, l’unico decente nella squadra di Morgan
    – Aba, nonostante il nome demmerda “ioamoAddisAbebahotantiamiciAddisAbeba”
    – il delirio della Ventura aka Jessica Lange nella presentazione degli ApeEscape (“ciao Campania tutta” is the new “en te dico che te amo”)
    THUMBS DOWN

    – Elio, che ne saprà a palate di musica ma esporsi di più nelle valutazioni non gli costerebbe nulla, a meno che non abbia il mutuo da pagare
    – il lavoro di trucco-parrucco-style, a questo giro davvero deludente
    – le scelte delle canzoni, tutte banali, gigione e scontate (Arisa nelle ultime edizioni mi ha abituato troppo bene)
    – i FreeBoys, dei quali vorrei essere il peggiore incubo adolescenziale

    Basta, sono stato troppo prolisso.
    Ora mi tolgo orecchini e bling-blings, non vedo l’ora di un catfight contro i FreeBoyers, tipo Solange vs Sirio http://www.youtube.com/watch?v=KFFPbgj6-dk

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2013 at 11:19

      Stai molto attento a come parli dei Free Boys che sono già in copertina di Cioè assieme agli One Direction. Detto questo, erano anche tutti influenzati Cattelan compreso. Speriamo che da giovedì prossimo Influmed e Tommassini prendano il sopravvento.

      Rispondi
  6. Fabry

    25 ottobre 2013 at 18:22

    A me di X Factor piace molto la sigla. Non ho visto la puntata perché sono una persona POVERA et INDIGENTE senza SKY, ho tentato di guardarla in streaming ma mi sembrava di vedere mia nonna con l’Alzheimer che faceva le seghe a mio nonno. Lo so, il mio commento è del tutto inutile ma vabbè, non siamo qui per le telecamere?

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2013 at 11:19

      La sigla di questa prima puntata è stata una roba sofisticata che ANCHE MENO. Se volessi cose sofisticate mi sintonizzerei su Rai Educational 24/7, no?

      Rispondi
  7. Roberto ®

    26 ottobre 2013 at 12:40

    Io come l’anno scorso, non avendo sky, non vedevo l’ora di leggere il Signor Ponza e guardare le esibizioni sul sito di sky. I furbetti però quest’anno hanno avuto la genialata: se non si è abbonati sky, si può vedere solo parte dell’intera esibizione 🙁
    E da quel che ho visto, pollice down per i gruppi della Ventura e per le scelte di Morgan. Almeno l’anno scorso si era limitato a “violentare” solo Romina; quest’anno invece ne violenta 2 su 3… Elio e i suoi, così così… Mentre invece mi sono piaciute molto molto molto Valentina e Gaia

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2013 at 14:10

      Le ragazze di Mika sono senza dubbio le più brave, le più discografiche e le più favorite.

      Un NO COMMENT grande come una casa per la scelta di Sky di limitare la visione dei video agli abbonati Sky. È una politica secondo me suicida che impedisce di condividere e parlare delle performance sui social network vari, oltre che sui blog. Fosse per me, caricherei tutte le performance dal giorno successivo su Youtube e sono sicuro che questo non farebbe altro che accrescere il successo del programma.

      Rispondi
  8. Robert Frobisher

    26 ottobre 2013 at 14:32

    Si, pronto. Ecco Paola, ora ti sento.

    A me alla fine i FreeBoys piacevano anche eh, però mi han fatto fuori il dolcissimo Lorenzo e questo non posso perdonarlo.
    Detto ciò, a parte le mie palle che ad una certa toccavano terra, il livello quest’anno è sicuramente buono. Ovviamente io già fan di (che nome di merda) Viò.
    Una nota per Simona: un po’ meno papaya che di energia te ne basta anche meno.
    E poi Mika top in total look Moschino (commento sponsorizzato).

    Rispondi
    • Signor Ponza

      26 ottobre 2013 at 18:30

      Anche io ho avuto l’impressione che il livello fosse abbastanza alto quest’anno. Infatti nel 2012, a parte Chiara, c’era il vuoto siderale. In questa edizione se la possono giocare almeno in due o tre.

      PS: Lorenzo esteticamente fastidioso, dai.

      Rispondi
      • Ilbrembils86

        27 ottobre 2013 at 19:35

        IMHO come livello siamo vicini a XF2 (edizione Becucci) e XF5 (edizione Michielin). Con Arisa al posto di Elio sarebbe stata senza dubbio l’edizione della vita.

        Rispondi
        • Signor Ponza

          28 ottobre 2013 at 12:54

          Non mi toccate Elio. XF2 invece non puoi annoverarlo tra le migliori edizioni, già solo per il vincitore.

          Rispondi
          • Ilbrembils86

            28 ottobre 2013 at 14:36

            Io sono ancora nero per il secondo posto dei Moderni davanti ad Antonella, quindi con Elio ho un conto in sospeso.
            Too late for tears, damage is done.

          • Signor Ponza

            29 ottobre 2013 at 21:55

            L’estate si balla dei Moderni canzone incompresa dell’estate 2012

  9. Sara Amoretti

    28 ottobre 2013 at 15:15

    ti darei il Premio Pulitzer solo per aver linkato il video di Immanuel Casto.Perla assoluta.

    Comunque tornando alla puntata,non mi sono così entusiasmata sia un po’ per il ritmo(“ha più ritmo la via crucis”cit.) sia un po’ per le canzoni(a essere sinceri mi è piaciuta solo Let her go). Tralasciando che la mia preferenza va a Viò(mia conterranea yeah!), mi affido solo a qualche particolare:

    1)Fabio: diciamo che mi è piaciuto più Frizzi a Tale e Quale quando ha imitato Gazzè.

    2)Mika che dice che non ha volutamente scelto cantanti con grandi voci e grandi boobs.Anche perchè di queste ultime non sa che farsene.

    3)Ics e la pubblicità della salsiccia:accoppiata vincente.

    4)Adoro trovare i prodotti de “sono stati introdotti prodotti a fini promozionali”:tipo la Ventura per Saratoga

    5)Pino Scotto cantante degli Ape escape in infradito:un sogno erotico che si avvera o_0

    6)al ballottaggio(registrato) dei Freeboys,nella parte a cappella,giuro che la mia prima impressione è stata:stanno cantando a cappella in una vagina.Stop.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      29 ottobre 2013 at 22:00

      Vorrei stampare e appendere i tuoi sei punti sulla porta, a mo’ di tesi di Lutero. Condivido dalla prima all’ultima, soprattutto sulla vagina. Che secondo me non sanno che farsene.

      Io nel frattempo devo ancora decidere chi sia il mio vero preferito.

      Rispondi
  10. lucaschiavoni

    30 ottobre 2013 at 06:02

    a qualcuno il tipo “ciccio mujaheddin” piace anche fisicamente ehi 😉 per fortuna x factor non è solo tette e ragazzini pulitini, la bellezza è negli occhi di chi guarda ….

    nb – e il pezzo dei gorillaz l ha fatto diventare ascoltabile, e non è poco – concordo con mika 😉

    Rispondi
    • Signor Ponza

      30 ottobre 2013 at 11:10

      Ma sono perfettamente d’accordo, altrimenti il sottoscritto non avrebbe ragione di vivere! 😀

      Per quanto riguarda Clint Eastwood, già la trovo una canzone piuttosto bruttina e sopravvalutata, quindi avrei preferito che si esibisse in un’altra. Vediamo domani che cosa canterà.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: