636677.8dd5717.d2017444d5964f338385d63985e4c44b
Il blog del Signor Ponza

XF7 Live Puntata 3 – Tutti a ’90

XF7

La fase di elaborazione del lutto per l’eliminazione di settimana scorsa dei Free Boys prevede oggi che tutta la mia ira sia incanalata verso la squadra degli over, responsabile (a causa di quel ciccione di Fabio) dell’eliminazione dei tre ragazzi più bravi della storia della musica.

Mi perdo, perché stavo ancora finendo di mangiare, l’ingresso sul palco “dell’artista del momento”, come annunciato da Alessandro Cattelan. Mi sintonizzo invece quando si sta esibendo John Newman con Love Me Again.

La puntata di oggi sarà dedicata ai magici anni ’90, anni che ci hanno regalato Britney Spears, i Backstreet Boys, le Spice Girls, gli *Nsync, Belle Perez, Ambra Angiolini, le B*Witched e io sono pronto a esibirmi sul divano come il peggiore dei ballerini di Luca Tommassini.

Si comincia con Simona Ventura che mette assieme parole a caso tipo “grunge”, “rock”, “umiltà”, “Nirvana” che probabilmente non hanno nessun significato per lei, ma per gli autori che le preparano il copione sì.

Questa sera sono gli Ape Scape ad inaugurare la puntata, cantando Smell Like Teen Spirit dei Nirvana, appunto. Al centro del palco si esibisce una ballerina in una raffinata pole dance che richiama le atmosfere delicate dei bordelli berlinesi. Questa performance urla nonsense ogni secondo che passa.

Subito dopo tocca alla squadra inutilità. Fabio (che deve morire malissimo per aver eliminato i ragazzi) è uno dei grandi punti di domanda di questa edizione. Qualcuno lo accusa di essere solo simpatico e di non aver messo in evidenza le sue altre doti. Non so che idea di simpatia abbiate voi, ma trovo ad esempio che in confronto a Fabio sia molto più simpatica Maria Stella Gelmini. La sua esecuzione di Everybody Hurts dei REM è scontata e banale. Così come è scontata la sua scarsa credibilità discografica.

Entra in campo lo squadrone di Mika. Gaia con I’ll Stand By You dei Pretenders. Ed è subito Glee e #RipCoryMonteith. Gaia sinceramente mi tira fuori una voce maskia che un po’ mi spaventa e che mi fa per un attimo dubitare che Lea T abbia già trovato un nuovo talent in cui esibirsi. Invece è proprio Gaia, probabilmente con la sua performance più sotto tono, yet.

Un altro passo sulla via del fallimento discografico: c’è Alan a cantare Black Hole Sun dei Soundgarden. In effetti ho avuto una giornata abbastanza pesante, ma la palpebra che cala alle ore 21.59 non è di certo colpa della stanchezza. Semplicemente ORRENDO.

Sale sul palco Nelly Furtado Valentina che canta la canzone che Mika ballava in mutande da piccolo sul letto: Ghetto Superstar nella versione di Pras. Performance decisamente riuscita, positiva e coinvolgente. Anche nel momento in cui si cala nei panni di Nicki Minaj.

Morgan, dopo aver parlato per dieci minuti delle band italiane degli anni ’90 solo per avere un pretesto per incensare se stesso e i Bluvertigo, dice no all’autoreferenzialità e assegna a Michele Cieli Neri dei Bluvertigo. Ancora non ho deciso se Michele mi piace oppure no, ma essendo stati eliminati i Free Boys, direi che entra di diritto anagrafico tra i miei preferiti.

XF7 Live Puntata 3 - Pedobear

 

Il primo ad andare in ballottaggio è Alan. Un vero peccato.

Finalmente scendono in campo quelli forti. La prima è Aba. Tommassini ha deciso di conciarla come se fosse una performance di Lady Gaga. Non ho capito molto la scenografia e la coreografia che accompagna la sua interpretazione di Why di Annie Lennox. Mika concorda con me e inizia ad attaccare frontalmente la messa in scena. Io inizio a prendere i popcorn e accomodarmi sulla poltrona in attesa di una reazione di Tommassini, ma NULLA. La più grande delusione della serata.

Ora mi concedo una piccola parentesi. Ovviamente negli anni ’90 io non ero ancora nato, ma a me li hanno raccontati come un decennio allegro, frizzante e estremamente G.A.Y. Stasera stiamo assistendo ad assegnazioni discutibili, mosce e molto E.T.E.R.O.

Vabbe’, noia per noia, tocca ad Andrea Mujaheddin. Canta Digging in the Dirt di Peter Gabriel e sbadiglio e l’anagramma del suo nome. Anche perché può fare tutti i versi da fenomeno da baraccone che vuole, ma non potrà mai arrivare all’immensità di Peter Gabriel. Nemmeno con tutta quella stazza.

Vio’ da questa settimana torna Violetta, ma torna anche Ukulela. La canzone che interpreta (che però non conosceva, TRIPLO ORRORE) è Friday I’m in Love dei Cure. Sicuramente il momento più alto e piacevole della serata, anche se pure lei, in tema di simpatia performa peggio di Maria Stella Gelmini e Fabio messi insieme.

È giunto il momento degli Street Clerks. In settimana ero già stato attenzionato della scelta fatta da Simona per loro: Baby One More Time di Britney Spears. Li odio al punto che se mi rovinano questo capolavoro della musica mondiale sono già pronto e imbottito di esplosivo in viaggio verso l’X Factor Arena. Lascerò commentare l’esecuzione del pezzo all’interprete originale, in qualità di giudice speciale di X Factor.

XF7 Live Puntata 3 - Britney Gif 1

XF7 Live Puntata 3 - Britney Gif 3

XF7 Live Puntata 3 - Britney Spears Gif 3

XF7 Live Puntata 3 - Britney Gif 4

XF7 Live Puntata 3 - Britney Gif 5

XF7 Live Puntata 3 - Britney Gif 6

Mika, inoltre, esprime al meglio tutti i sentimenti che girano all’interno del mio corpo dopo l’esibizione degli Street Clerks: “è una scelta di merda!”.

https://twitter.com/qstewie/status/398573402979852289

Mika continua a raccontarci particolari sconci sulla propria adolescenza, ma a proposito di cose sconce è arrivato il momento della Pompa. Roberta questa settimana canta All That She Wants degli Ace of Base. Io già mi sento un Little Pomper e la sua performance mi ispira tanta simpatia. Un po’ quello che mi sarei aspettato da tutta la puntata EINVECE.

In attesa dei risultati del televoto, la regia manda in onda la replica della finale di X Factor dell’anno scorso, quando Mika duettò con Chiara in See You Again.

Il verdetto del pubblico è il seguente: al ballottaggio deve andare Aba. Sarà quindi una sfida tutta in casa Over. Siccome domani si lavora, quando Alan e Aba si esibiscono sto già formattando il post. Elio elimina Alan, così come tutti gli altri eccetto Mika. Il vero colpo di scena della serata è Simona che NON fa una scelta gigiona e decide di NON affidarsi al tilt. Bye Bye Alan.

XF7 Live Puntata 3 - Morgan David Bowie

Nelle puntate precedenti:

Commenti via Facebook
Signor Ponza
Seguimi

Signor Ponza

Founder & Editor at Signor Ponza Blog
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza
Seguimi
Annunci

Comments (23):

  1. L'eterna indecisa

    8 novembre 2013 at 11:29

    Pora, pora, pora Britney Spears. Questa la settimana prossima torna al grido della parola “vendetta” e ci fa un pezzo che levatevi tutti. Signor Ponza, dammi una tua opinione sul look di Morgan, please!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:21

      Devo dire che il look di Morgan l’ho trovato piacevole per circa cinque minuti, poi anche basta. Che poi vale lo stesso per il personaggio Morgan, che mi chiedo come possa la gente amarlo ancora.

      Devo inoltre capire perché solo in Italia i giudici si travestono come se ogni puntata fosse carnevale. Secondo me a Simon Cowell non lo dicono, altrimenti ci avrebbe già chiuso il programma.

      Rispondi
  2. Guy Overboard

    8 novembre 2013 at 12:10

    Mi pare che non mi stia perdendo niente. Meglio così. Vedrò direttamente in finale chi sputare in faccia.
    In ogni caso che assegnazioni di merda, tutti a fare i radical chic con le loro canzoni dei Cure, dei REM .. si per carità le amo anche io queste canzoni però .. CHE PALLE!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:23

      Devo dire che quest’anno, Free Boys a parte, non c’è nessuno che mi fa scaldare il cuore e soprattutto mi convince a perdere quei dieci secondi per esprimere i miei voti.

      Credo poi che la più grande debolezza di questa puntata siano state proprio le assegnazioni musicali. Troppo troppo mosce e poco rappresentative a 360 gradi degli anni ’90.

      Rispondi
  3. Viviana

    8 novembre 2013 at 12:55

    signor P, hai fatto lo stesso errore che ho fatto io col mio nutrito gruppo d’ascolto, composto da me, la mia migliore amica e la mia gatta. Anche noi pensavamo che in ballottaggio ci fosse Fabio (hai notato la svista “quando Fabio e Aba si esibiscono…”). E invece c’era Alan, che non so chi dei due era più noioso. Ad ogni modo, ciao Alan, insegna agli angeli come si fa il pianobar.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:24

      Oddio è vero! Correggo subito. D’altronde, noia per noia, si fa fatica anche a distinguere i cantanti 😀 Se alla prossima puntata, già che ci siamo, riusciamo a far fuori anche Fabio e la sua simpatia, direi che siamo a buon punto sulla strada per un X Factor migliore!

      Rispondi
  4. Sara Amoretti

    8 novembre 2013 at 12:58

    Io degli anni 90′ così tristi non me li ricordavo. Probabilmente i giudici hanno ricordi assai nebulosi di quegli anni..Elio aveva visioni di quella cosa da vicino.La Ventura era fatta più di carne che di silicone(cit.).Morgan era al culmine.Di non so che cosa ma era al culmine.
    Fatto sta che concordo sulla tragica mancanza di pezzi d’autore:oltre ai tuoi citati e Cristina D’Avena, ricordo gli Aqua,tutta la dance music e un pezzo del mio cuore,Tori Amos.
    Tra le poche gioie della serata,ricordo Elio e Morgan in “50 sfumature di arancione” e Rocco Siffredi all’Xtrafactor,che è scemato in Melaverde con la presenza degli AvantiNdrè.
    Mi rifiuto di commentare le scelte della Ventura.Le suggerisco solo la prossima canzone per gli StreetClerks: Korpiklaani -Vodka.Tanto ormai…

    Vabbè,come neo-Raf , mi domando cosa resterà degli anni ’90 a XF .E mi rispondo,da neo-Marzullo, parafrasando Mika:una bella “scelta di merda”

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:26

      Vorrei inserire il tuo commento nel mio post perché non potevi esprimere meglio molto di quello che penso e che, siccome avevo già gli occhi mezzi chiusi per la stanchezza e la noia, ho dimenticato di scrivere. E poi è vero: gli AQUA!!! Ma come si sono permessi di non inserirli?

      Rispondi
  5. Filo

    8 novembre 2013 at 14:40

    allora IO SONO PIENO RAGAZZI, SONO FULL OF SHIT
    Pieno di queste canzoni inutili che non ascolta nessuno da 250 anni, canzoni che a parte il Premio Tenco, il Premio Mia Martini, il Premio di Daniele Piombi, il PREMIO DI STOCAZZO nessuno ascolta nè si cagherà mai più per il resto dei secoli amen.
    La gente di XFACTOR non si rende conto che il pubblico vuole sentire le canzoni che ha sull’iPod, non le canzoni dei Bluvertigo che levatevi tutti ma chi se l’è mai inculate.
    E’ forse un caso che All that she wants e Ghetto Superstar sono state le migliori? NO NON LO E’, perché francamente Peter Gabriel sì bello sì bravo sì vaffanculo ma fa cagare dai diciamolo, non trinceriamoci dietro un “ha cambiato la musica” sì ok, perchè le vere canzoni che cambiano la musica sono Robert Miles, Gigi d’Agostino e Belle Perez e tutto il resto è FUFFA, tutto il resto sono seghe mentali di gente che non vive e non è padrona del suo tempo. Mi dispiace per Morgan che crede di essere un intenditore e forse lo è anche, ma io basta basta sta rovinando uno bravo (Michele) e sta rovinando un programma con le minchiate che assegna, e così anche Elio che sorry Ponza ma dovrebbe levarsi dal cazzo invece di tediarci con i Soundgarden. Cioè ma dico io è possibile che l’unico momento veramente ATTUALE del programma è Valentina che canta Pras feat Mya e accenna una coreografia? L’unico momento in cui mi sono detto: ok, stiamo guardando un programma internazionale. Ci vuole tanto a capire che un cantante deve vedere TUTTO IL PACCHETTO voce-presenza-look? Tutto il resto è noia è vecchiume, senza considerare che il programma in sé con la gestione Freemantle è peggioratissimo rispetto alla versione Magnolia dell’anno scorso.
    E’ tutto.

    Rispondi
    • qstewie

      8 novembre 2013 at 19:46

      Qualcuno mi spieghi perché Filo non è tra gli autori di X Factor!!

      Ammetto che apprezzo di Morgan l’aver scoperto grazie alle sue assegnazioni canzoni che non conoscevo.. Bella anche quella di Peter Gabriel di ieri… ma porca miseria ogni tanto qualcosa di più “leggero” visto che vogliamo cercare una nuova popstar?? E magari dei commenti che durassero meno di 10 minuti?
      Su Elio poi preferisco tacere, che magari ci leggono anche i bambini…

      Rispondi
      • Signor Ponza

        9 novembre 2013 at 11:29

        Smettetela di insultare Elio.

        Detto questo, l’anno prossimo organizziamo un Contro Factor e Filo sarà sicuramente autore, giudice e vocal coach.

        Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:29

      Filo, vorrei stampare il tuo commento e farne dei volantini da distribuire fuori dall’X Factor Arena prima della prossima puntata.

      Inevitabile dire che concordo su tutto. Ci tengo poi a sottolineare una cosa che hai detto: io quando raramente guardo X Factor UK o US, vedo delle performance veramente pazzesche, con scenografie della madonna e ballerini come se piovessero uomini di Geri Halliwell. Da noi se ne abbiamo due è già tanto. Ma è mai possibile che arrivati alla settima edizione non l’abbiamo ancora capito?

      Rispondi
      • Filo

        9 novembre 2013 at 16:35

        no ma io capisco che magari non ci sono i soldi delle produzioni inglesi e americane, e che quindi seicento ballerini e i fuochi d’artificio sarebbe un po’ fuori budget, ma cazzo dai, noi viviamo ancora sta retorica del bel canto, per cui se c’è la voce allora tutto il resto può venire in secondo piano. una bella merda!

        Rispondi
        • Signor Ponza

          10 novembre 2013 at 12:41

          Ma se ce la fa Tale e Quale Show, non vedo perché non ce la dovrebbe fare X Factor

          Rispondi
  6. Robert Frobisher

    8 novembre 2013 at 18:26

    Non sto a ribadire quanto abbia fatto cagare la scelta dei brani di questa puntata (e comunque in generale) perchè l’hai scritto tu e l’han detto tutti. Manca soprattutto la consepavolezza che buona parte del pubblico è gheiii e vuole sentire tutt’altro.
    Poi: sono in disappunto col look di Gaia, che aveva un suo stile ben preciso e per nulla banale. Trasformarla in cubista del Fellini la sta snaturando, Simona è d’accordo con me.
    Note positive come sempre le altre girls di Mika e Michele che, nonostante Morgan, mi arriva sempre.
    Infine vorre dire che son contento che qualcuno abbia fatto scendere dal piedistallo Tommassini, che anche basta tutti ‘sti complimenti solo perchè sei apparso in un video di Madonna.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:38

      È comparso anche in un video di Michael Jackson!!!1!!1!

      Oltre a questo, vorrei anche dire che Gaia in questa puntata ha svoltato sì nel look, ma anche nella voce. Era veramente oscena, sembrava quasi maschile, ma maschile come se ne cercano su Viale Zara.

      Rispondi
  7. Roberto ®

    8 novembre 2013 at 21:39

    Kurt, perdonali!!

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 11:38

      Per fortuna che in gara c’è anche Brittany (Gaia), quindi siamo apposto.

      Rispondi
  8. Ilbrembils86

    9 novembre 2013 at 15:01

    Questa puntata è stata in assoluto una delle peggiori delle ultime edizioni.
    I giudici pur avendo tra le mani un decennio strepitoso, quello del boom di TV musicali e pop band, sono riusciti a fare assegnazioni completamente senza senso; Morgan per quanto mi riguarda può andare a scopare il mare, con le sue scelte “alte” sta mandando al massacro i suoi ragazzi.
    Escludendo le canzoni pop “camp”, come è possibile che nessuno abbia pensato a canzoni come “Grace” di Jeff Buckley, “Secretly” degli Skunk Anansie, “Ava Adore” degli SmashingPumpkins o per una come Valentina “Waterfalls” delle TLC? Mah.

    Rispondi
    • Signor Ponza

      9 novembre 2013 at 16:36

      Sì, anche se io avrei preferito qualcosa di ancor più spinto in direzione “cazzona”, nel senso cose leggere e frivole. Secretly e Jeff Buckley anche bravi, però day.

      Rispondi
      • Ilbrembils86

        9 novembre 2013 at 17:10

        Io le avrei affidate ai meno “cazzoni”, come Gaia e Michele che proprio non me li vedo cantare “Never Ever” o “It’s gonna be me”.
        Poi certo, chi non vorrebbe vedere la Pompa cantare “Saturday Night” di Whigfield con tanto di balletto?

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: